Terza età, piccolo corso di educazione finanziaria presso la Banca d’Italia

1

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Si terranno nelle giornate di mercoledì 1 e martedì 7 febbraio (al mattino), presso la sede della Banca d’Italia in via Mandelli 14, due incontri rivolti alla terza età sul tema dell’educazione finanziaria, organizzati dall’ufficio Attività socio-ricreative in collaborazione con la filiale di Piacenza della Banca d’Italia.

Il piccolo corso si articola in due lezioni gratuite di un’ora e mezza ciascuna rivolte a una platea di over 65 (a cui potranno partecipare non più di 35 cittadini residenti nel Comune di Piacenza) e volte a fornire informazioni e suggerimenti utili a far sentire i partecipanti meno impreparati rispetto alle complessità moderne, soprattutto economiche.

Nel corso dei due incontri, che avranno un taglio quasi laboratoriale, gli esperti della Banca d’Italia forniranno informazioni per riconoscere le banconote false, accorgimenti per difendersi dalle truffe e alcune pillole di educazione finanziaria per conoscere meglio alcuni termini attuali di non immediata comprensione (inflazione, perdita potere d’acquisto, ecc.).

Per poter partecipare è necessario iscriversi, esclusivamente telefonando all’ufficio Attività socio-ricreative ai numeri 0523 492724 e 492743 nei consueti orari di apertura (da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 12.30) a partire dal 20 gennaio prossimo. L’orario degli incontri verrà reso noto al momento dell’iscrizione.

Nel sottolineare l’importanza del progetto, l’assessora ai Servizi sociali Nicoletta Corvi ringrazia Banca d’Italia, e in particolare il direttore della filiale di Piacenza, Massimo Calvisi: “Credo che la nostra comunità debba essere riconoscente alla Banca d’Italia per la realizzazione di questa iniziativa, che testimonia il legame profondo dell’istituto di credito con il territorio. Grazie alla sensibilità e all’impegno della filiale di via Mandelli 14, e del suo direttore Massimo Calvisi, i nostri concittadini con qualche primavera in più avranno l’opportunità di acquisire informazioni e consigli per non cadere vittime di truffatori e malintenzionati. L’occasione sarà anche preziosa per conoscere più da vicino la banca centrale della Repubblica Italiana e le finalità d’interesse generale che l’istituto persegue nel settore monetario e finanziario”.