Rimini: musei e mostre

26

RIMINI – MUSEI & MOSTRE

Tutto l’anno
Rimini, Piazza Malatesta, Castel Sismondo
Fellini Museum
Un’esposizione permanente con l’ambizione di diventare per il pubblico di tutto il mondo, il luogo dove poter incontrare e riscoprire l’universo inimitabile di Federico Fellini. FM – Fellini Museum è, infatti, il più grande progetto museale dedicato al regista riminese che coniuga la poesia del cinema felliniano con le tecnologie e le scelte urbanistiche più innovative. Un museo diffuso su tre spazi: Castel Sismondo, Piazza Malatesta, la grande area urbana con porzioni a verde, arene per spettacoli, installazioni artistiche come il Bosco dei nomi e il Palazzo del Fulgor, dove a piano terra ha sede il cinema, mentre i piani superiori sono spazi deputati all’informazione, allo studio e alla ricerca con l’Archivio digitale, la stanza delle parole, il Cinemino, il Convivio, mentre altre visioni felliniane si succedono al terzo piano.  Un Museo dell’immaginario che interpreta il cinema del regista non come opera in sé conclusa, ma come chiave del “tutto si immagina”.
Orario apertura sale del castello dal 1° settembre al 31 maggio:

da martedì a venerdì 10.00-13.00 e 16.00-19.00; sabato, domenica e festivi 10.00-19.00; chiuso lunedì non festivi.
Biglietti: intero 12 € – ridotto 8 € Info: 0541.704494 www.fellinimuseum.it

tutto l’anno
Rimini, via L. Tonini 1 e piazza Ferrari
Musei comunali e Domus del chirurgo
La Domus del chirurgo e il Museo della Città invitano a visitare l’area di scavo in piazza Ferrari che ha restituito la taberna medica con il più ricco corredo chirurgico di epoca romana giunto fino a noi e conservato negli spazi del vicino Museo della Città. Qui, attraverso la sezione archeologica e quella medievale e moderna si racconta la storia di Rimini. Il Museo regala l’emozione di scoprire la Rimini malatestiana attraverso i dipinti della scuola riminese del Trecento, la celebre Pietà del Bellini, le opere di Agostino di Duccio e del Ghirlandaio e la pittura del Seicento romagnolo nelle tele di Cagnacci, del Centino e del Guercino.
Ingresso: € 7 intero, € 5 ridotto. Orario dal 1° settembre: da martedì a venerdì ore 10-13 e 16-19; sabato, domenica e festivi 10-19; chiuso lunedì non festivi.
Anche il Museo degli Sguardi, uno dei principali musei italiani dedicati alle culture extraeuropee, ospitato a Villa Alvarado, sul colle di Covignano, è visitabile a richiesta. Info: 0541.793851 www.museicomunalirimini.it

tutto l’anno
Rimini, piazza Cavour
Part, Palazzi dell’Arte Rimini
Uno spazio museale dove l’antico avvolge il contemporaneo in un abbraccio di reciproco arricchimento. Dove l’antico è lo spazio espositivo dei medievali palazzi dell’Arengo e del Podestà, restituiti all’originale splendore da un progetto di restauro e valorizzazione architettonica. E il contemporaneo è la raccolta eclettica e variegata di importanti opere del Novecento e del nuovo millennio, della Fondazione San Patrignano. Tra gli artisti della collezione: Mario Airò, Vanessa Beecroft, Bertozzi&Casoni, Domenico Bianchi, William Kentridge, Ibrahim Mahama, Igor Mitoraj, Mimmo Paladino, Jean Paul Riopelle, Pietro Ruffo, Mario Schifano, Pier Paolo Calzolari, Yan Pei-Ming, Xiaongang Zhang e tanti altri nomi di lustro del panorama artistico internazionale.
In questi spazi trova collocazione permanente anche un affresco, capolavoro dell’arte italiana del Medioevo.
Il percorso espositivo si estende anche su uno spazio pubblico en plein air, accessibile gratuitamente negli orari del museo e dedicato all’arte del nostro tempo: il Giardino delle Sculture.
Orario: dal 1° settembre: da martedì a venerdì ore 10-13 e 16-19; sabato, domenica e festivi 10-19;chiuso lunedì non festivi. Ingresso a pagamento. Info: www.palazziarterimini.it

Fino al 2 ottobre 2022
Rimini, PART Palazzi dell’Arte, Piazza Cavour 26
Premio Artisti Italiani PART
Mostra dedicata ai 12 artisti finalisti della prima edizione del Premio Artisti Italiani PART, nuovo riconoscimento biennale per talenti dell’arte contemporanea di età inferiore ai quarant’anni, italiani o residenti in Italia, realizzato in collaborazione con Comune di Rimini e Fondazione San Patrignano. I protagonisti della prima edizione, scelti dal comitato selezionatore sono: Benni Bosetto, Costanza Candeloro, Caterina De Nicola, Binta Diaw, Lorenza Longhi, Beatrice Marchi, Diego Marcon, Daniele Milvio, Margherita Raso, Andrea Romano, Giangiacomo Rossetti, Davide Stucchi. Il progetto di allestimento del percorso espositivo, come per tutto il museo, è di Luca Cipelletti.
I visitatori del PART possono esprimere le proprie preferenze sulle opere in mostra, che andranno ad aggiungersi a quelle del comitato di selezione, per scegliere le prime tre opere che entreranno a far parte della Collezione San Patrignano e che saranno esposte al PART.  Info: 0541.793879  part@comune.rimini.it

Fino a mercoledì 28 settembre 2022

Galleria dell’Immagine, via Gambalunga, 27 – Rimini centro storico
A Clara Calamai

Una rassegna e una mostra dedicate a Clara Calamai, diva degli anni Trenta. Nata a Prato, l’attrice, indimenticabile protagonista di ‘Ossessione’ di Luchino Visconti, il film che apre la stagione del Neorealismo, è sepolta nel cimitero di Rimini, dove è deceduta.

La mostra fotografica ‘Zia Clara’, riguarda l’immagine privata dell’attrice. In particolare, oltre ad alcuni suoi mobili, abiti e “foto di famiglia”, sono esposte immagini di quadri e oggetti “non a caso” da Lei scelti per arredare la propria casa romana.

Accompagna la mostra un’intervista, articolata in tre parti, a firma del giovane giornalista Alessandro Iannacci di Bologna. La mostra è a cura di Marino Bonizzato. In mostra anche un plastico della stele dedicata a Clara Calamai, realizzata dai nipoti, che è presente al Cimitero Monumentale di Rimini.

A fianco della mostra, nella sala della Cineteca del Comune di Rimini sono presentati a cadenza settimanale tre film esemplari della carriera dell’attrice: “L’avventuriera del piano di sopra” di Raffaello Matarazzo, con Vittorio De Sica (14 settembre ore 21), “Ossessione” di Luchino Visconti (21 settembre ore 21); “Profondo rosso” di Dario Argento (28 settembre ore 21). Ingresso libero.

Orario mostra: dal lunedì al venerdì 10 – 13 e 16 – 18; sabato 9 – 12; chiuso domenica.  Ingresso libero. Info: 0541 704494 cineteca@comune.rimini.it

fino a domenica 6 novembre 2022

Palazzo del Fulgor, piazzetta San Martino – Rimini centro storico
Fellini Forbidden

Con Fellini Forbidden prosegue l’attività espositiva temporanea del Fellini Museum, che integra di sempre nuovi contenuti la collezione permanente. La mostra è dedicata al lavoro grafico che il Federico Fellini ha realizzato in preparazione del film ‘Il Casanova (1976)’.

Ad essere esposte per la prima volta, in un allestimento che richiama le atmosfere oniriche e voyeuristiche del film, sospese lungo un percorso labirintico e quasi completamente immerso nell’oscurità, tra tendaggi, voci di sottofondo e nicchie luminose, sono le 42 tavole dedicate da Fellini a ‘Prick’ (nomignolo anglosassone con cui identifica il proprio alterego sessuale).

Una serie di autentiche caricature dell’organo genitale maschile che compongono, con ‘Il libro dei sogni’, l’unica altra raccolta tematica nella vasta produzione grafica del regista riminese.

Quasi ogni foglio reca un titolo lapidario, scritto dallo stesso Fellini in lingua inglese, forse in previsione di una pubblicazione di ambito internazionale, della quale tuttavia non si ha altra notizia.  Donata da Fellini all’amico Tonino Guerra, la serie è ora posseduta dall’imprenditore del web e collezionista d’arte Massimiliano Benedetti, riminese DOC.

Ingresso: 3 € solo per il Palazzo del Fulgor. Info: www.fellinimuseum.it

da venerdì 9 settembre a domenica 16 ottobre 2022

Palazzo del Fulgor, piazza San Martino, 16 – Rimini centro storico
Gli Orienti di Pasolini

Una mostra dedicata a Pier Paolo Pasolini per celebrare il centenario della sua nascita.  Nel palazzo settecentesco che ospita su tre piani la sede del Fellini Museum dedicata principalmente all’informazione, allo studio e all’immaginario di Fellini attraverso documenti, immagini, locandine originali, immagini, approda la mostra delle foto di Roberto Villa sul set del film “Il fiore delle Mille e una notte”, realizzato da Pasolini nel 1973 quale ultimo capitolo della Trilogia della vita.

La mostra, inaugurata venerdì 9 settembre, grazie alla collaborazione con la Fondazione Cineteca di Bologna, proprietaria del Fondo Villa mette in mostra le immagini inedite di Roberto Villa, costruite seguendo le filosofie compositive della storia dell’arte e della teoria della comunicazione, illustrano il set e il fuori set del film. E’ merito degli scatti di Villa, presente sul set per 100 giorni in Iran e nello Yemen, nelle incantate città di Isfahan e di Sana’a, che può essere ricostruito quel clima di lavoro finalizzato al film pasoliniano più fiabesco e leggero. Il valore che sorregge le immagini è soprattutto il rispetto verso la cultura e l’umanità orientali, in cui il fotografo Villa e il regista Pasolini paiono straordinariamente solidali.

Orario mostra: da martedì a domenica e festivi 10.00-19.00

Info: 0541 793781 museofellini@comune.rimini.it

fino a domenica 18 settembre 2022

Augeo Art Space, Corso d’Augusto, 217 – Rimini centro storico
Il design nelle dimore. DDD…Dieci Donne Designer

Mostra itinerante ospitata nella sede dell’Augeo Art Space, all’interno del Palazzo Spina.

Le dieci designer protagoniste di DDD sono Eleonora Castagnetta Botta, Agustina Bottoni, Virginia Cei, Natalia Criado, Astrid Luglio, Stella Orlandino, Caterina Licitra Ponti, Margherita Sala, Marta Sansoni e Ilenia Viscardi.

Un gioco di quinte libere, gradinate prospettiche per mettere in scena, come in un teatrino barocco, i pezzi di design contemporaneo selezionati.

La mostra è a cura di Federica Sala, con allestimento di Sara Ricciardi. Organizzata dalla Fondazione PioManzù.

Orario: 10.00-12.30; 16.00-19.00; lunedì chiuso

Info: 0541 708733 info@augeo.it