Question time, chiarimenti sulle misure di sicurezza sanitaria a bordo del People mover

49

BOLOGNA – L’assessore alle Politiche per la Mobilità Claudio Mazzanti ha risposto alla domanda d’attualità del consigliere Umberto Bosco (Lega nord) sulla necessità di garantire il distanziamento sociale a bordo del People mover.

Domanda d’attualità del consigliere Bosco:

“Alla luce dell’articolo di stampa, si chiede il parere della Giunta. In particolare si chiede di sapere se non intenda sollecitare il concessionario ad aumentare il numero di carrozze al fine di consentire il distanziamento sociale”.

Risposta dell’assessore Mazzanti:

“Gentile consigliere, in riferimento alla sua domanda e in particolare all’intenzione di sollecitare il concessionario ad aumentare il numero di carrozze al fine di consentire il distanziamento sociale, come noto, il sistema Marconi Express non consente di aumentare il numero di carrozze del materiale rotabile; attualmente sono disponibili tre veicoli e la possibilità dell’acquisto del quarto (ed ultimo veicolo ospitabile dall’infrastruttura) non è ad oggi ritenuta necessaria oltre che economicamente sostenibile. In merito all’emergenza epidemiologica e alle misure atte al suo contenimento, il Concessionario e il Gestore stanno definendo una serie di azioni da mettere in campo che riguardano sostanzialmente: il distanziamento fisico dei passeggeri sia in stazione che sul veicolo, la sanificazione della stazione e dei veicoli, l’installazione di dispenser di idroalcolica a uso dei passeggeri, la cartellonistica relativa all’obbligo e al corretto uso dei dispositivi di protezione individuale dei passeggeri. Dette azioni verranno via via aggiornate in funzione dell’evolversi della normativa affinché all’atto dell’avvio del servizio siano coerenti con le regole vigenti”.