Provincia di Modena: Teatro dei Ragazzi, il festival nazionale in presenza

10

Paolo Crepet apre l’edizione 2022, sabato 21 maggio

MODENA – La 37esima edizione del  Festival Nazionale ed Europeo del Teatro dei Ragazzi  si svolgerà da sabato 21 maggio a domenica 29 maggio in presenza dopo le restrizioni degli scorsi anni a causa della pandemia e avrà come tema l’Amicizia. Da quest’anno l’organizzazione sarà curata dall’Unione terre di Castelli e coinvolgerà, oltre al Comune di Marano sul Panaro, anche Vignola e Zocca, che ospiteranno degli eventi di promozione e valorizzazione del teatro dei bambini e dei ragazzi sull’intero territorio nazionale.

Il festival è stato presentato in Provincia martedì 17 maggio alla presenza di Umberto Costantini, assessore alla cultura dell’Unione terre di Castelli, Andrea Adani, assessore alla cultura del Comune di Marano sul Panaro e Andrea Candeli, direttore artistico del Festival del Teatro di Marano.

Ad inaugurare la manifestazione sabato 21 maggio alle ore 20.30 al teatro Comunale di Marano, l’intervento dello psichiatra e sociologo Paolo Crepet, che parlerà dell’amicizia, “della sua forza consolatoria e al tempo stesso rivoluzionaria”.

L’intervento inaugurale sarà preceduto dal saluto di Roberto Alperoli, direttore di Poesia Festival, che parlerà del rapporto tra poesia e amicizia e si concluderà con lo spettacolo “Somari! – compagni straordinari” messo in scena da 40 ragazzi delle classi 4^a e 4^c  della scuola primaria De Amicis di Marano.

L’edizione di quest’anno ospiterà 24 gruppi e oltre 450 giovani attori tra i nove e i 19 anni, provenienti da scuole di tutto il territorio nazionale, tra cui la scuola primaria di Marano, la scuola primaria ad indirizzo musicale Ruini di Sassuolo, la scuola media ad indirizzo musicale Ferraris” di Modena, la scuola secondaria Muratori di Vignola, mentre da fuori regione saranno presenti classi di istituti di di Nuoro e Milano.

Per gli organizzatori «il festival è un importante momento di incontro tra esperienze di teatro-scuola e di teatro-educazione prodotte in territorio nazionale, con lo scopo di stimolare e valorizzare l’esperienza teatrale all’interno della scuola. Per l’edizione 2022 il tema di riferimento è l’amicizia, che nel movimento del teatro-educazione diventa un’esperienza in grado di stimolare nei bambini e nei ragazzi la conoscenza di sé e delle proprie potenzialità attraverso il contatto con l’altro».

Tutti gli spettacoli del Festival sono realizzati dai bambini e dai ragazzi, proposte di qualità e di originalità in grado di lasciare un segno profondo in tutti coloro che il teatro lo guardano.Il festival è promosso dall’Unione di comuni Terre di castelli, dal Comune di Marano sul Panaro, dalla fondazione di Vignola, dalla regione Emilia-Romagna. con il supporto di Aitec srl e con il patrocinio del Miur, mentre l’organizzazione e la direzione artistica sono  affidate al Poesia festival in collaborazione con il laboratorio musicale del Frignano.

Per informazioni è possibile visitare il sito www.maranofestival.it o scrivere a festival@comune.marano.mo.it