Progetto “Vicinato solidale”, proroga al 16 settembre per le domande di adesione

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Sono stati riaperti, data la disponibilità di alcuni posti, i termini per partecipare al progetto “Vicinato solidale”, che mette a disposizione degli studenti universitari, a costo calmierato, gli alloggi Acer di via Neve e via Confalonieri, in cambio dell’adesione a un servizio di attività sociale di almeno tre ore settimanali tra ottobre e luglio dell’anno successivo.

La scadenza per la presentazione delle domande è quindi prorogata al 16 settembre, data entro la quale la richiesta – su apposito modulo scaricabile anche dal sito www.comune.piacenza.it, dove sono riportate tutte le informazioni utili – dovrà pervenire alla Asp Morigi De Cesaris, in via Taverna 37, recando sulla busta l’indicazione “Progetto Vicinato Solidale – Anno Accademico 2019-2020”. Farà fede, per le spedizioni con raccomandata, il timbro dell’ufficio postale accettante.

L’iniziativa vede oggi come partner della convenzione il Comune di Piacenza, la Asp Morigi De Cesaris con ruolo di coordinamento generale, Acer, il polo cittadino del Politecnico di Milano, la fondazione Educatt della sede piacentina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e, dal 2015, la sede locale del corso di laurea in Infermieristica e Fisioterapia dell’Università degli Studi di Parma e il Conservatorio Nicolini.

Il progetto si rivolge agli studenti frequentanti le facoltà degli atenei in questione e prevede rette pari a 130 euro mensili per il posto letto in camera doppia, 180 per la camera singola.