Nuove linee N: nel 2023 debutta la rete notturna di bus attiva nei festivi e prefestivi

8

Oltre al capoluogo il servizio toccherà anche Castel Maggiore, Funo di Argelato, San Lazzaro, Rastignano, Casalecchio e Zola

BOLOGNA – Le luci degli autobus della notte si accendono a Bologna ogni fine settimana e nei giorni festivi: a Capodanno 2023 debutta la rete delle sei linee notturne che vanno a coprire a raggiera tutte le principali direttrici urbane.
Il trasporto pubblico si estende, quindi, oltre i consueti orari per accompagnare le esigenze di mobilità di Bologna, città che non dorme mai, con un’alternativa ai veicoli privati concreta e strutturata nei giorni in cui la domanda è più alta.

Le sei linee notturne – contrassegnate dalla lettera N davanti alla numerazione – sono state progettate, con corse ogni 30 minuti, come un sistema di collegamenti in grado di assicurare la mobilità durante tutto l’arco della notte, garantendo anche le necessarie interconnessioni: infatti, le linee N che percorrono via dei Mille, vi effettuano la fermata ai minuti 00 e 30 di ogni ora per permettere l’interscambio da una linea all’altra.
Le linee N effettuano servizio con inizio compreso tra le ore 00.30 e l’1.30 e termine tra le 5 e le 5.30 (orari riferiti ai transiti in centro) nelle notti dei T Days, pertanto fra venerdì e sabato, fra sabato e domenica e fra prefestivo e festivo infrasettimanale.
La rete notturna non copre solo il capoluogo, ma collega anche alcuni comuni della cintura cittadina arrivando a servire Castel Maggiore, Funo di Argelato, San Lazzaro di Savena, Rastignano, Casalecchio di Reno e Zola Predosa, fino a Ponte Ronca.

Sui servizi notturni sono in vigore gli abituali titoli di viaggio Tper.
Nei giorni di effettuazione delle linee N sono sospese le linee notturne abituali 61 e 62, il cui servizio nei giorni feriali da lunedì a venerdì rimane invece invariato.
Nel complesso, il servizio notturno percorre 200mila chilometri all’anno: un impegno importante che coinvolge mezzi e risorse di Tper. L’Azienda mette a disposizione la propria organizzazione e il personale al fine di garantire per molti giorni della settimana la continuità del servizio pubblico urbano esteso all’intera città, ciclicamente notte-giorno senza interruzione.

Questi, in sintesi, i servizi delle 6 linee della nuova rete notturna:

  • La linea N1 parte da Byron/Centofiori (dalle ore 2.15 da Funo, passando per Castel Maggiore e Primo Maggio), transita lungo tutta via Corticella, con un passaggio anche sulla Rotonda Giardini, arriva in via dei Mille e prosegue per via Irnerio, viali e via Emilia sino al quartiere Savena proseguendo fino a San Lazzaro.
  • La linea N2 collega via dei Mille con la zona Dozza transitando in questa direzione su via Stalingrado, mentre, verso il centro, lungo via Ferrarese.
  • La linea N3 parte da Casalecchio (dalle ore 2.16 da Ponte Ronca transitando poi per Zola, Riale e Ceretolo), passa per via Saragozza e per le vie S. Isaia e Marconi; transita in via dei Mille e prosegue su via San Donato (passando anche per le vie Beroaldo e Andreini) fino al Pilastro, servendo l’area del CAAB e San Sisto.
  • La linea N4 parte dalla zona Filanda, percorre via della Barca, prosegue per Andrea Costa, Sant’Isaia, via dei Mille e poi ancora per via Massarenti, fino alla zona Roveri, Croce del Biacco e torna verso il centro percorrendo la zona Fossolo.
  • La linea N5 parte Bertalia, serve la Noce, attraversa la zona Marco Polo e la Bolognina e arriva in via de Mille; prosegue per via Marconi, Piazza Malpighi, Porta Saragozza, via Farini, Piazza Trento e Trieste, Lunetta Gamberini, via Firenze, fino a via della Battaglia;
  • La linea N6 collega, con un ramo, Piazza dei Martiri a Borgo Panigale e Casteldebole, transitando su via Casarini; con l’altro ramo collega Piazza Cavour a Rastignano percorrendo la zona Murri.

Sul sito Tper, alla pagina www.tper.it/n sono disponibili tutti i dettagli sulle linee (percorsi completi, fermate, orari).