Le chiese scomparse di Piacenza – Tour virtuale guidato

46

Domenica 17 maggio ore 16.00

PIACENZA – Si può visitare Piacenza comodamente dal divano di casa? Certamente sì. In tempi in cui non sono consentiti spostamenti ed eventi pubblici, il pubblico si raduna virtualmente per essere guidato alla scoperta del patrimonio storico-artistico cittadino. Ne è l’esempio l’esperienza di domenica 10 maggio, proposta da Kronos – Museo della Cattedrale e da CoolTour, in cui 180 persone collegate da ogni parte del Centro-Nord dell’Italia si sono unite insieme per scoprire la bellezza della cupola del Duomo affrescata dal Morazzone e dal Guercino. Mentre qualcuno ha voluto replicare – stavolta “virtualmente” – l’esperienza della salita, molti altri visitatori sono rimasti per la prima volta meravigliati dalla bellezza, dalla maestosità e dai colori del capolavoro custodito dalla Cattedrale, riproponendosi di voler visitare l’opera dal vivo non appena la situazione lo permetterà.

Le esperienze non si fermano certo qui. Domenica prossima, 17 maggio, un altro tour virtuale guidato abbraccerà visitatori vicini e lontani per un viaggio da compiere questa volta tra le vie di Piacenza, alla scoperta di alcune tra le tante chiese scomparse: demolite, inglobate in altri edifici o soggette a cambio di destinazione. Un racconto – narrato da Luca Maffi – Storico dell’Arte e Guida Turistica di CoolTour s.c. – che vuole stimolare i visitatori a immaginare (e magari cercare) edifici che non ci sono più e che facevano parte del patrimonio storico-artistico della “Città delle cento chiese”. Si potrà scoprire così la preesistenza di alcune importanti chiese piacentine in luoghi della città inaspettati. Rappresentazioni dettagliate come la seicentesca “Pianta Bolzoni” possono costituire il mezzo affinché ciascuno di noi possa andare alla ricerca degli edifici di culto che esistevano nel proprio quartiere o che emergevano dove ora sorgono le case che abitiamo.

Il tour guidato, che sarà anche questa volta a partecipazione gratuita, avrà inizio alle ore 16.00. Prenderne parte è facile: sul sito web della Cattedrale (www.cattedralepiacenza.it) o sulla pagina Facebook del Complesso Monumentale Cattedrale di Piacenza, è possibile trovare l’evento «Le chiese scomparse di Piacenza – Tour virtuale guidato» con le informazioni sulla partecipazione. Un quarto d’ora prima dell’inizio, sarà sufficiente premere un link per connettersi alla visita. Da un computer fisso non c’è necessità di installazioni di app. Da telefono o tablet sarà necessario dotarsi dell’app «Google Meet» (gratuita). Gli organizzatori si riservano di bloccare le connessioni al raggiungimento della soglia di 200 persone. Non è necessaria alcuna prenotazione. Ulteriori informazioni possono essere chieste all’indirizzo cattedralepiacenza@gmail.com.