“Il racconto di Antonia” questa sera all’Arena della Regina

48

CATTOLICA (RN) – La scuola secondaria di primo grado “Emilio Filippini” dell’Istituto Comprensivo di Cattolica presenta il progetto “Coscienza storica e sociale attraverso l’arte cinematografica” realizzato con le classi terze. L’appuntamento è per martedì 3 agosto 2021 alle ore 21.15 presso l’Arena della Regina (Piazza della Repubblica) per la proiezione del film, quale prodotto finale del progetto, “Il racconto di Antonia”. Il lungometraggio è realizzato sotto la direzione della regista Maria Simona De Sanctis, che ne ha curato anche la scrittura e la sceneggiatura, e di Gianluca Melappioni, autore di video e cortometraggi, legati tra loro da anni di collaborazioni. Al film hanno partecipato sei classi, per un totale di circa 80 attori e svariate decine di collaboratori. La proiezione è sostenuta dall’Amministrazione Comunale, che ha messo a disposizione la logistica, ed inserito l’appuntamento nel vasto programma della manifestazioni per il 750esimo compleanno della città.

Il film, liberamente tratto da “La masseria delle allodole” di Antonia Arslan, è ambientato nel 1915 in Anatolia, nel periodo in cui avvenne il genocidio degli armeni ad opera dei Giovani Turchi. Le vicende narrate sono il ricordo della piccola Antonia, che decide di scrivere un libro sui racconti del vecchio nonno armeno, lontano dalla terra d’origine.

“L’idea del film – spiega Maria Simona De Sanctis – nacque nel 2019, quando la Scuola Media Filippini di Cattolica mi contattò per realizzare un progetto cinematografico con i ragazzi delle classi terze. Avevo letto “La Masseria delle allodole” anni fa e mi ero profondamente commossa nel vedere riflesso, attraverso la storia di una famiglia, l’intero destino di un popolo. La straordinaria capacità di Antonia Arslan è proprio quella di creare un’empatia immediata con il lettore, così da trascinare lo stesso all’interno della storia intima e privata dei protagonisti, nonché di fronte agli eventi della storia contemporanea”. La vicenda ha risvolti tragici ma come sottolinea la De Santis, “il nostro racconto è decisamente edulcorato rispetto alla realtà storica ed al romanzo stesso. E questo per ovvie ragioni, avendo a che fare con ragazzi di tredici anni. Tuttavia ci auguriamo di aver rispettato la memoria delle vittime e l’anima del libro che ha ispirato quest’opera”.

“Il racconto di Antonia”

martedì 3 Agosto 2021, ore 21.15

Arena della Regina (Piazza della Repubblica) – Cattolica

Film di Maria Simona De Sanctis e Gianluca Melappioni

progetto “Coscienza storica e sociale attraverso l’arte cinematografica” – I.C. Cattolica