Il cordoglio di Bonaccini per la scomparsa di Raffaele Pisu

Il presidente della Regione: “Attore interprete di tanti ruoli e personaggi, ma anche partigiano che ha conosciuto la sofferenza della prigionia in un campo di concentramento nazista”. La scomparsa del popolare artista, bolognese di nascita, in un hospice di Castel San Pietro Terme

luttoBOLOGNA – Cordoglio e vicinanza alla famiglia dell’attore bolognese Raffaele Pisu, spentosi l’altra notte, sono stati espressi dal presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

“Rendo omaggio all’attore di successo, interprete di tanti ruoli e personaggi- afferma Bonaccini-, un artista che ha lasciato un segno importante nella storia della televisione, della radio e del cinema italiano”.

“Ma voglio rendere omaggio anche al partigiano, che ha conosciuto la sofferenza in un campo di concentramento nazista nel corso della Seconda guerra mondiale. Alla famiglia– chiude il presidente della Regione- porgo il mio personale cordoglio, quello della Giunta regionale e dell’intera comunità emiliano-romagnola”.