Il 10 agosto concerto dei Gipsy Caravan al Maré Cesenatico

4

CESENATICO (FC) – Le stelle cadenti della notte di San Lorenzo al Maré di Cesenatico sul molo di levante saranno accompagnate della musica live dei Gipsy Caravan, un progetto che viaggia dai Balcani alla Francia degli anni ‘30, proponendo un viaggio nel gipsy jazz e una scappatella tra le tribù gitane dell’est Europa. Dal genio di Django Reinhardt, l’ormai leggendario chitarrista zingaro, a brani originali di ispirazione gitana fino alle sconosciute melodie ai confini tra Europa e Turchia.

La serata del 10 agosto del Maré, realizzata in collaborazione cono Monogawa, prenderà il via dalle 20.30 con il dj ToffoloMuzik che proporrà tappeti musicali mixati realizzando un contenitore intitolato Sandtunes che raccoglierà i djset che si dipaneranno dalla musica etnica al jazz, con una predilezione per le contaminazioni elettroniche e il downtempo.

Gipsy Caravan nasce all’ombra del fitto sottobosco musicale bolognese. Da sempre la tradizione degli zingari europei predilige strumenti a corde come chitarre, contrabbassi e violini, piuttosto che i fiati dei più lontani cugini dell’est Europa. Gipsy Caravan, fedele alla linea, inizia così: due chitarre modello Maccaferri, un contrabbasso, e il tipico repertorio dei Manouche francesi, le galoppate tzigane che arrivano da chissà dove, i valzer musette e soprattutto i grandi classici swing americani come li suonava Django Reinhardt, leggendario virtuoso della chitarra tzigana, e tante composizioni del medesimo Django.  Partito dall’iniziativa di Andrea Menabò e Nicolò Scalabrin, unitisi come duo chitarristico, il gruppo si è allargato nel tempo includendo una cantante, un clarinettista, un contrabbassista e un batterista. Il gruppo dopo un anno di attività aveva alle spalle poco meno di un centinaio di concerti in Italia e all’estero tra rassegne, locali, club. I Gipsy Caravan hanno anche registrato un album, e si sta proponendo sulla scena italiana con una serie di collaborazioni, anche con l’intento di promuovere i giovani talenti della loro città.  Le loro esibizioni frizzanti sono un viaggio tra i suoni dei locali europei negli anni delle grandi guerre.

Il manouche nasce negli anni 30 in Francia grazie alla genialità di un chitarrista tzigano, Django Reinhardt, che miscelando sapientemente diversi generi musicali e culture (valse musette francese, tradizione tzigana dell’Europa dell’est e jazz americano) ha creato qualcosa di estremamente inedito: un jazz europeo. Lo swing manouche pur essendo una musica complessa, piena di improvvisazioni e virtuosismo, mantiene stretta la sua vena popolare, i suoni, immediati colpiscono direttamente il pubblico di ogni età. Una lingua semplice e complessa allo stesso tempo, un jazz popolare.

Il programma di concerti del Maré proseguirà mercoledì 17 agosto con il ritorno degli Indians dalle sonorità legate a New Orleans e mercoledì 24 con la cocktail music dei Saint Tropez Motel. L’ingresso ai concerti è sempre libero con possibilità di cenare prenotando al numero 331 147 6563.

MONOGAWA Confidential Entertainment presenta

MARÈ

CESENATICO (FC)

GIPSY CARAVAN

Mercoledì 10 agosto ore 22.00

Dalle ore 20.30 SandTunes – ToffoloMuzik dj