Igor Caiazza Quartet feat. Nico Gori il 21 gennaio al Milestone Live Club

8

PIACENZA – Compositore e arrangiatore, percussionista classico e jazz dalla carriera di altissimo livello e le molteplici collaborazioni con grandi artisti come Bobby McFerrin, Placido Domingo, Lang Lang, Stefano Bollani, Zucchero, Elio, Andrea Bocelli, Igor Caiazza suonerà al Milestone di via Emilia Parmense 27 sabato 21 gennaio. In quest’occasione presenterà il suo secondo album in ambito jazz uscito lo scorso autunno dal titolo “People” in quartetto, in cui figurano anche una guest star come Nico Gori al clarinetto e sax, Claudio Filippini al pianoforte e Tommaso Scannapieco al contrabbasso.

Il concerto inizierà alle ore 21.30 (ingresso gratuito con tessera Piacenza Jazz Club o Anspi, che è anche possibile fare sul posto), ma già dalle 20:45 sarà possibile accedere al locale.

Igor Caiazza, oltre a essere un illustre professore d’orchestra che ha collaborato in Europa con i più grandi direttori come Muti, Abbado, Boulez, Maazel, Barenboim e Dudamel e con compagini importanti come l’Orchestre de l’Opéra National de Paris, Orchestra e Filarmonica del Teatro Alla Scala, Orchestre National De France, Wiener Symphoniker, Philharmonia Orchestra di Londra, Mahler Chamber Orchestra, da qualche anno affianca la sua attività concertistica classica con quella in ambito jazzistico. Dopo il primo album da leader dal titolo “Blu” che vedeva la presenza di grandi artisti, quali Fabrizio Bosso e Javier Girotto, da poco ha fatto uscire un secondo disco in cui conferma tutto il suo amore per il Jazz, linguaggio musicale in cui si riconosce libero e in piena condivisione, e che ha chiamato “People”, dedicandolo ai rapporti umani, alla loro peculiarità e importanza.

<<Ogni musicista viene ispirato da qualcosa quando scrive.>> spiega Caiazza nelle note di presentazione del disco. <<“People” è dedicato alle persone, in particolare ai rapporti umani. Ho pensato a quanto la presenza o meno di un essere umano condizioni la vita di ognuno di noi, e quanto ciò sia importante non solo per il nostro umore, per la nostra serenità, per i nostri sentimenti, ma anche per le nostre ispirazioni. Quando siamo in un luogo, bello o brutto che sia, la compagnia è fondamentale e potrebbe cambiare totalmente la nostra percezione del luogo e delle cose. Fateci caso!>>.

Un musicista in particolare con cui Caiazza ha scelto di condividere la sua musica e che lo accompagna sia nel disco sia dal vivo è il clarinettista e sassofonista Nico Gori, con cui si è creata una forte complicità.

Il grande feeling che si percepisce ascoltando questo quartetto dal vivo deriva da un’amicizia, vera, pura, senza filtri, onesta e sincera tra i vari membri. E ciò si rispecchia esattamente sul palcoscenico, durante i concerti. Nessuno di loro si fa tentare da eccessi di protagonismo, nessuno è leader, nessuno prevale sull’altro. È proprio un incontro tra amici, musicisti che decidono di condividere con il pubblico l’emozione che loro stessi provano suonando insieme

DALL’ORCHESTRA AL JAZZ: IL PERCUSSIONISTA IGOR CAIAZZA IN QUARTETTO INSIEME ALL’OSPITE D’ECCEZIONE NICO GORI

Sabato 21 gennaio suonerà al Milestone il professore d’orchestra che ha collaborato coi più grandi direttori in tutta Europa