Fruit Exhibition X dal 30 settembre al 2 ottobre 2022 a Bologna

40

BOLOGNA – Per questo importante anniversario, Fruit Exhibition ha scelto DumBO, uno spazio di rigenerazione urbana temporanea a poche centinaia di metri dal centro e dalla Stazione Centrale, pronto ad accogliere le proposte di quasi cento espositori italiani e internazionali tra micro editori d’arte, self-publisher, graphic designer, illustratori e artisti, case editrici di grafica contemporanea, magazine, etichette musicali, stampatori artigianali: in mostra, il pubblico potrà trovare libri d’artista, cataloghi, graphic design, zines, edizioni sonore, illustrazione, fotografia, nuove tipologie di stampa e pubblicazioni tradizionali e digitali.

Partecipano al market di Fruit Exhibition X: 5X Letterpress (Italia), AIAP (Italia), Alvorturazine (Italia), Almanacco Press (Italia), Anita Scianò (Italia), Anna Giuntini-Iroiroworld (Italia), Anomali (Italia), Anonima Impressori (Italia), APRI (Italia), Archivio Magazine (Italia), Baco About Photographs (Italia), Beauroma Books (Italia), BEKKO (Italia), BOLO Paper (Italia), Cabin Boy Studio (Italia), Calluna Cartilegi (Italia), Canicola (Italia), Checkpoint Charly (Italia), Cicuta (Italia), Collettivo Canederli (San  Marino), Collettivo Franco (Italia), Compulsive Archive (Italia), Condylura+Xong (Italia), Costanza Coletti (Italia), Curatela Placebo (Italia), Damocle Edizioni (Italia), Damiano Boldrini (Italia), Dito Publishing (Italia), École supérieure d’arts & médias de Caen/Cherbourg (Francia), Eki Magazine (Italia), Elfi Seidel (Germania), Federico Blu di Prussia (Italia), Flow Photozine (Italia), FranZine (Italia), FRUTE (Italia), Fuori Formato (Italia), Galleria D406 disegno contemporaneo (Italia), Galleria Disastro (Italia), Giada Fuccelli (Italia), Giorgiabaloo (Italia), Howphelia (Italia), Illustation (Italia), Inferno 5 (Italia), Ivana Spinelli (Italia), KABUL Magazine (Italia), Kristian Ujhelji (Austria), Le Palle (Italia), Leporello-Photobooks et al. (Italia), Libri Finti Clandestini (Italia), Libri Tasso (Italia), Lievito Creative LAB (Italia), Lisa Gelli (Italia), Lök Zine (Italia), Lucangelo Bracci (Italia), Maaterials (Italia), Marcello Ruvidotti (Italia), Marco Brancato (Italia), Margotmao (Italia), Marisa Ventura (Italia), Mel The Sketcher (Italia), Memorial Paint (Italia), Mia Martì (Spagna), Mira Mink (Finlandia), Mulieris Magazine (Italia), Noi, libreria progetto TATO (Italia), Nerofumo680 (Italia), Numero Cromatico (Italia), Obsolete Shit (Italia), Officina del giorno dopo (Italia), Officina Typo (Italia), Officine Amaro (Italia), Papièl di Carmine Luino (Italia), Panopticon (Italia), Polenta Malgazine (Italia), Press Press (Italia), Rapso (Italia), Red Lab Edizioni (Italia), Robida (Italia), Rollingsteel (Italia)  Saleh Kazemi (Iran/Italia), Salvatore Liberti (Italia), Sigaretten Edizioni Grafiche (Italia), Studio Boîte (Italia), Studio Makebu (Italia), Studio Saor (Italia), Suppergiú Magazine (Italia), Suren Hash (Mongolia), Taller Trez (Colombia), Testa Imperfetta (Italia), Valeria Cardetti (Italia), VIAINDUSTRIAE (Italia), Vincenzo Sparagna (Italia), Virginia Elena Patrone Illustrations (Italia), Zanna Dura (Italia).

Due i focus di quest’anno: Invito al viaggio, a cura di Chiara Capodici, book designer e fondatrice della libreria romana Leporello – photobooks et al., che sottolinea l’importanza della dimensione del viaggio prima di tutto interiore, nella sua accezione transculturale, storica e visionaria, che si schiude pagina dopo pagina e mai come ora si carica di grande forza evocativa; Drawing (r)evolution, a cura di Andrea LoSavio (galleria D406) e Cinzia Ascari, indaga invece il crescente interesse verso il disegno contemporaneo negli ultimi anni, non solo come medium al servizio dell’editoria ma anche come forma artistica autonoma e compiuta sempre più apprezzata nel mercato dell’arte.

Dieci i workshop dedicati alla formazione e alla creatività, che spaziano dalle tecniche tradizionali come il lettering, la serigrafia e il letterpress, fino al digital publishing e alle nuove frontiere tecnologie: dal 26 settembre al 1 ottobre, AvvistamentI. Bookmaking workshop, a cura di Stefano Ricci; sabato 1 ottobre, Zine Garden. Laboratorio di creazione di una fanzine, a cura di Giulia Vallicelli per Compulsive Archive e Sulla Comunicazione Guerriglia a cura di Andrea Natella; sabato 1 e domenica 2 ottobre, La Fotografia: il racconto per immagini, a cura di Gianpaolo Arena, Alfabeti Componibili. Laboratorio di letterpress e composizione tipografica a cura di Anonima Impressori, Vedo Colore. Per creare un personale alfabeto visivo a cura di Alberonero; domenica 2 ottobre, Notebook. Cucitura a punto lungo e stampa a rilievo, a cura di Officine Amaro, Image Based Types. Laboratorio di lettering, a cura di Matteo Bertin, Laboratorio serigrafico di Bee’s Wrap a cura di Stranedizioni e La Commedia Dell’informazione a cura di Vincenzo Sparagna.

Non mancherà un nutrito programma di talk e proiezioni, ideato per avvicinare il pubblico all’editoria indipendente attraverso interviste, conferenze e presentazioni di progetti inediti, e un programma serale con dj-set e il concerto di Stefano Ricci.

Fruit Exhibition è un progetto di Crudo in collaborazione con Arci Bologna con il sostegno del Comune di Bologna, Regione Emilia Romagna e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

Media partner: Magculture, Travel on art, Slanted, District, Segno, Frizzi Frizzi, Zero, Exibart, Pressing Matters.

Orari:

Venerdì 30 settembre: h.17.00 – 01.00 (il market chiude alle 22); h.22.30 concerto di Stefano Ricci

Sabato 1 ottobre: h.11.00 – 01.00; h.22 dj set

Domenica 2 ottobre: h.11.00 – 24.30 (il market chiude alle 21.30); h.21 party di chiusura

Informazioni: segreteria@fruitexhibition.com | www.fruitexhibition.com