ERF: Omaggio a Mina con Rea, Moriconi, Golino il 14 febbraio a Imola

70
Danilo Rea Umbria jazz winter 2019 © Roberto Cifarelli#umbriajazz2019 #uj #uj2019

IMOLA (BO) – Lunedì 14 febbraio 2022 alle 21.00, sul palco dello Stignani arriva un formidabile trio, Danilo Rea al pianoforte, Massimo Moriconi al contrabbasso e Alfredo Golino alla batteria, con un concerto dedicato a un’artista con la “a” maiuscola, in occasione dei suoi 80 anni: Mina.

Questo nuovo progetto e cd dal titolo omonimo, prodotto da Massimiliano Pani, figlio e direttore artistico dei progetti discografici di Mina, nasce dall’affiatamento di questi tre grandi jazzisti che hanno passato insieme a Mina tantissimi momenti suonando di tutto, dalla ballad jazz al rock, dalla fusion all’acustico, dalle canzoni di autori italiani ed internazionali, al tango. A Imola il trio porterà uno spettacolo con canzoni appassionanti e conosciutissime tra le quali brani come “Non credere”, “E se domani” “Io e te da soli” insieme ad altri capolavori della canzone italiana.

I tre musicisti, protagonisti dello spettacolo insieme alle canzoni di Mina, non hanno certo bisogno di presentazioni. Danilo Rea, audace improvvisatore dalla spiccata sensibilità melodica e dallo stile inconfondibile, ha lavorato con artisti immensi ma ciò che lo ha resto davvero celebre sono i suoi concerti di piano solo che, spaziando in qualsiasi repertorio, sono stati capaci di conquistare platee come l’Auditorium del Parco della Musica a Roma e il Guggenheim Museum a New York, oltre alle grandi sale di concerto in Europa, Stati Uniti, Sud America e Cina. Massimo Moriconi, storico contrabbassista di Mina, può essere annoverato tra i nomi più importanti del panorama musicale italiano e internazionale, anche lui ha all’attivo numerose collaborazioni con artisti grandissimi, ed ha registrato oltre 350 dischi in ambito jazz interfacciandosi con autentici miti come Billy Cobham, Tal Farlow, Lee Konitz fino ad arrivare a Chet Baker.

Alfredo Golino è uno dei batteristi italiani più affermati degli ultimi decenni con all’attivo la registrazione di oltre 600 dischi realizzati e prodotti dai più grandi artisti nazionali ed internazionali, e collaborazioni prestigiose tra cui quelle con Branduarti, Ramazzotti, Laura Pausini, Vasco Rossi, Joe Cocker, Tina Turner e molti altri.

MUSICA A 1 EURO

Continua anche quest’anno a coronamento della stagione ERF#StignaniMusica 2021/22, il progetto Musica a 1 euro, a cui Emilia Romagna Festival tiene molto e che tanta partecipazione ha avuto nelle passate stagioni. Rimarrà immutata per tutti i ragazzi delle scuole imolesi la possibilità di accedere a tutti gli spettacoli con biglietti a 1 euro.

In merito agli incontri-concerto dedicati alle scuole, saranno valutate le modalità di realizzazione in base alle disposizioni vigenti riguardanti le organizzazioni previste dalle disposizioni ministeriali in merito alla ripresa della scuola. È però ferma intenzione continuare a portare avanti il progetto Musica a 1€, che tante soddisfazioni ha dato negli scorsi anni, anche se con tempi e modalità diverse che si potranno valutare solo più avanti.

BIO ARTISTI

Nato a Vicenza quasi per caso, Danilo Rea è romano, ma non d’adozione. È romano perché la sua storia in musica nasce a Roma, tra le pareti di casa sua, dove l’incanto per i vecchi vinili di Modugno è più forte, già da piccolissimo, di qualsiasi divertimento: il vero gioco è suonare il piano, il vero incanto è la musica, il vero sogno è la melodia, il vero abbandono è nell’armonia. E la passione diventa studio al Conservatorio di Santa Cecilia, dove si diploma in pianoforte con il massimo dei voti e dove attualmente insegna nella cattedra di jazz.

Studi classici, rock e pop influenzano la sua formazione e convergono attraverso il jazz, la sua vera passione, in uno stile inconfondibile e unico composto di due ingredienti fondamentali: melodia e improvvisazione.

Nel 1997, con Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra, fonda “Doctor 3”, il trio che per tre anni riceve il premio della critica come miglior gruppo jazz, e che per più di dieci anni lo porta a calcare i più importanti palcoscenici italiani e all’estero con esibizioni in Europa, Stati Uniti, Sudamerica e Cina. A partire dal 2000 Danilo Rea trova nella dimensione in piano solo il momento ideale per dare forma al proprio universo espressivo e al suo talento naturale per l’improvvisazione: le idee che convergono nelle performance sono delle più varie, dai capisaldi del jazz, passando per le canzoni italiane, fino alle arie d’opera. Il suo primo lavoro da solista è “Lost in Europe” (2000) composto durante un tour in Europa; nel 2003 pubblica “Lirico”, in cui miscela lirica e jazz improvvisando sui temi operistici. L’intenso rapporto con la musica classicalo porta ad aprire il Festival di musica lirica internazionale “Festival del bel canto” con il concerto “Belcanto Improvisations”. Seguono “Solo” (2006) e “Introverso” (2008), album in cui Rea si cimenta con composizioni inedite di piano solo, fino ad arrivare al pluripremiato “A Tribute to Fabrizio de André”, inciso per la prestigiosa etichetta tedesca ACT nel 2010. Ma sono i suoi concerti di piano solo, con le improvvisazioni che spaziano su qualsiasi repertorio, a conquistare le platee di tutto il mondo: oltre a essere il primo jazzista ad avere un concerto di piano solo alla sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica (nel 2003), nel 2006 è protagonista di un memorabile concerto al Guggenheim Museum di New York. Successivamente, con “Concerto per Peggy”, in occasione del 60° anniversario della Collezione Peggy Guggenheim a Venezia, rende omaggio a Peggy Guggenheim con un recital pianistico che celebra la musica classica americana della prima metà del secolo scorso. Nel 2009 si esibisce al Teatro la Fenice di Venezia e chiude la 68° stagione della Camerata Musicale Barese con un concerto al Teatro Petruzzelli.

Massimo Moriconi Nato a Roma nel ‘55 , inizia a suonare il basso all’eta’ di 13 anni. Collaborazioni nel jazz italiano: Marcello Rosa, Romano Mussolini, Armando Trovajoli, Nicola Arigliano, Lelio Luttazzi, Sestetto Valdambrini/ Piana -Saxes Machine -Trio E. Pieranunzi -F. D’ Andrea -Tullio de Piscopo -Isoritmo – Gianni Basso -R. Sellani duo -Trio di Eddy Palermo -Trio Dado Moroni -Massimo Urbani -Tankyo band -R. Fassi quartet -Flavio Boltro -Fabrizio Bosso -Paolo Fresu -E. Rava -Maurizio Giammarco quartet -Trio D. Rea -G. Coscia -G. Tommaso Big band -Marcello Rosa -Romano Mussolini -Lelio Luttazzi – Renzo Ruggieri – Armando Trovajoli sestetto -Aldo Romano -Nicola Arigliano quartet – Gianni Coscia -Franco Cerri etc. etc.

Svolge una intensa attività come side man in sala di registrazione (ha registrato circa 300 CD); ha realizzato 4 dischi come leader : “Bass in the sky” con E. Pieranunzi e B. Biriaco -“Full” con M. dei Lazzaretti, F. Ventura, C. Pizzale, M. Carrano, E. Gentile -“Trio & guests” con M. Giammarco, O. Valdambrini, S. Sabatini, C. Mastracci, F. Ventura, G. Ascolese -Nel gennaio 2001 il cd “D’ improvviso” per la MBO distribuzione CGD con ospiti : Mina, Concato, P. Woods, E. Marienthall, D. Rea, E. Bandini,Sellani,Ambrosetti etc…Registra per Rossana Casale, Fiordaliso, Scialpi, F. Bongusto, F. Califano, J. Holiday, Mannoia, Mietta, Audio 2, Steven Slaschk, C. De Sica etc…Tra le collaborazioni più durature spiccano quella con MINA (dall’83 ad oggi é il bassista di tutte le sue produzioni).Nel 1995 vince il referendum nazionale di Guitar Club come miglior contrabbassista e come miglior bassista di sala di registrazione. Nel ‘96 vince il referendum della rivista “Chitarre” come miglior bassista Jazz-fusion.

Alfredo Golino Napoletano di nascita e di estrazione musicale, nel senso che Napoli è sempre stata la madre della natura ritmica Italiana e che ha regalato, grazie alla sua profonda tradizione musicale, talenti artistici di grande livello. Sotto la guida di suo padre e insegnante Antonio Golino, Alfredo intraprende la sua carriera molto presto, già a 17 anni ha alle spalle esperienze importanti, prima alla base NATO di Napoli dove arrivavano dall’America tutti gli artisti più importanti, poi ingaggiato per le varie produzioni RAI di Napoli e inserito nell’orchestra in cui si alternavano direttori e maestri i cui nomi hanno fatto la storia della musica Italiana, e che individuato il talento lo hanno fatto proprio. Da questo momento Alfredo colleziona una serie di esperienze, collaborazioni e partecipazioni che lo porteranno a diventare uno dei musicisti italiani più significativi e importanti.

Per Alfredo, con Mina si apre un capitolo importante professionalmente, sia come musicista e come editore e arrangiatore, e questo porta ad una bellissima collaborazione con Massimiliano Pani, figlio produttore ed arrangiatore di Mina, con cui instaura insieme a Giulia Fasolino un rapporto di lavoro che li condurrà a realizzare produzioni nazionali ed internazionali. Per la “CAMBIOMUSICA” con Bruno Zucchetti e Giulia Fasolino ha recentemente creato un team di produzione che ha all’attivo come primo anno di vita la produzione e realizzazione dell’ultimo CD di Monica Naranjo, artista spagnola molto famosa nel suo paese, che si appresta ad uscire a livello mondiale con la Sony Music, in cui sono presenti produttori di fama internazionale (Sam and Luis-Anastasia, Greg Alexander, Brian Rawlin-Cher). Questo team di produzione sta collaborando con le Major della discografia internazionale.

Alfredo Golino si può tranquillamente definire un musicista completo che, grazie al grande talento e alla grande professionalità, ha dato tantissimo alla musica, sempre avvicinandosi a qualsiasi tipo di esperienza con grande umiltà amore e curiosità, senza limitazioni di generi musicali, con una grande apertura mentale che gli ha consentito di seminare e di raccogliere poi meritatamente stima e sincera ammirazione da parte di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di lavorare con lui, questo gli consente di avere le doti e le caratteristiche per poter trasmettere a chi è più giovane di lui, un bagaglio di preparazione e di entusiasmo per questo mestiere, che lo aiuterà ad affrontare il suo futuro, sia tecnicamente che emotivamente.

PREVENDITE E INFORMAZIONI BIGLIETTI

Prevendite sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita Vivaticket

Info biglietti:

https://www.emiliaromagnafestival.it/info-abbonamenti-biglietti-erfstignanimusica/

Programma dettagliato: www.emiliaromagnafestival.it

ERF#StignaniMusica 2021/22

VI edizione

Tre X Una

Omaggio a Mina

DANILO REA pianoforte

MASSIMO MORICONI contrabbasso

ALFREDO GOLINO batteria

Lunedì 14 febbraio 2022 ore 21.00

IMOLA Teatro Ebe Stignani