ERF: Omaggio a César Franck il 13 febbraio a Faenza

43
Pierluigi Di Tella

FAENZA (RA) – Dopo l’omaggio a Morricone con l’Orchestra FAB ovvero la compagine del festival Fiato al Brasile, proseguono gli omaggi ai grandi compositori con il concerto dedicato a Cesar Franck in occasione dei 200 anni dalla nascita, domenica 13 febbraio alle 11.15, nell’ambito dei Matinée Musicali al MIC all’interno della X stagione concertistica ERF&TeatroMasiniMusica.

Un appuntamento di aura scaligera, con il Primo Contrabbasso solista dell’Orchestra e della Filarmonica della Scala Giuseppe Ettorre, insieme al pianista di grande esperienza e sensibilità Pierluigi Di Tella, in un programma di musiche che affronterà brani non solo di Franck ma anche di Beethoven, Bottesini e Glière.

La celebre sonata in La maggiore di César Franck è al centro di questo programma, che vede il contrabbasso come strumento solista, cosa assai rara nella storia della musica classica. Composta nell’estate del 1886, può essere considerata un capolavoro nell’ambito della musica cameristica, sia per la grande espressività, sia per l’intensità lirica e la struttura formale. Si narra che, fra coloro che subirono il fascino della composizione al primo ascolto vi fu anche Marcel Proust; che poi si sarebbe ispirato a questa sonata riguardo la “petite phrase” della sonata di Vinteuil, nelle serate organizzate nel salotto di Madame Verdurin nella mirabile Recherche, serate a cui si recava con annoiata partecipazione il protagonista Charles Swann.

Il programma tocca comunque anche altri autori, come Beethoven, con le sette variazioni scritte sulla bellissima aria mozartiana di Papageno e Pamina; Glière, dal cognome belga ma in realtà russo sovietico che abbracciò subito dopo la rivoluzione la causa socialista e, Bottesini, il Paganini del contrabbasso, come fu soprannominato nell’arco di tutta la sua vita per le strabilianti qualità con cui faceva suonare il suo strumento, e che incarnò lo spirito romantico e un po’ ribelle dell’ Italia pre e post-unitaria, protagonista indiscusso sui più importanti palcoscenici teatrali di tutto il mondo.

L’esecuzione di questo originale programma è affidato a due esperti musicisti del territorio: il ravennate Giuseppe Ettorre è Primo contrabbasso solista dal 1991 dell’Orchestra e della Filarmonica della Scala, in cui è entrato nel 1987 sotto la direzione musicale di Riccardo Muti. Impegnato anche in una intensa attività cameristica e concertistica, collaborando con prestigiosi ensemble e raffinati solisti, Ettorre ha al suo attivo parecchie incisioni discografiche. Tra le tante si ricorda il CD Sextet che comprende sedici brani di sua composizione con influenze dal Jazz alla New age. Ha suonato in quintetto con Bobby McFerrin e in trio con Stefano Bollani in un concerto con la Filarmonica della Scala e Riccardo Chailly.

Non da meno, il pianista Pierluigi Di Tella che si è diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna seguendo poi importanti corsi di perfezionamento a livello internazionale tra cui la “Ecole Supérieure de Piano Gilbert Cook” in Svizzera. Affermato concertista, si è esibito con importanti orchestre dell’est Europa e ha all’attivo diverse incisioni discografiche. E’ docente di Pianoforte Principale presso il Liceo Musicale “A. Masini”  di Forlì e, frequentemente, membro di giuria in concorsi pianistici.

MUSICA A 1 EURO

Continua anche quest’anno a coronamento della stagione ERF&TeatroMasiniMusica, il progetto Musica a 1 euro, a cui Emilia Romagna Festival tiene molto e che tanta partecipazione ha avuto nelle passate stagioni. Rimarrà immutata per tutti i ragazzi delle scuole faentine fino ai 19 anni la possibilità di accedere a tutti gli spettacoli con biglietti a 1 euro.

In merito agli incontri-concerto dedicati alle scuole, saranno valutate le modalità di realizzazione in base alle disposizioni vigenti riguardanti le organizzazioni previste dalle disposizioni ministeriali in merito alla ripresa della scuola. È però ferma intenzione continuare a portare avanti progetto Musica a 1€, che tante soddisfazioni ha dato negli scorsi anni, anche se con tempi e modalità diverse che si potranno valutare solo più avanti.

PROGRAMMA

LUDWIG VAN BEETHOVEN

Sette Variazioni sopra il tema «Bei Männern, welche Liebe fühlen», da Die Zauberflöte di Mozart
trascrizione per contrabbasso e pianoforte

CÉSAR FRANCK

Sonata in la maggiore per violino e pianoforte, M. 8
trascrizione per contrabbasso e pianoforte

GIOVANNI BOTTESINI

Capriccio di Bravura per contrabbasso e pianoforte

REINHOL’D MORITSEVIČ GLIÈRE

Intermezzo e Tarantella per contrabbasso e pianoforte op. 9

CV ARTISTI

Pierluigi Di Tella Dopo essersi diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, ha seguito corsi di perfezionamento in Italia e all’estero con musicisti di fama internazionale ma determinanti per la sua formazione artistica sono stati gli studi con il M° Sergio Fiorentino e, per l’alto perfezionamento della tecnica, il M° Gilbert Cook alla “Ecole Supérieure de Piano” in Svizzera.

La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in Italia, Danimarca, Norvegia, Spagna, Portogallo, Svizzera, Brasile, Bulgaria, Kosovo, Albania, Inghilterra e, in veste di solista, con varie Orchestre tra cui l’Orchestra Filarmonica Nazionale della Repubblica Moldava, l’Orchestra da Camera dell’Accademia di Tirana, l’Orchestra Sinfonica Ucraina di Kiev, l’Orchestra Filarmonica di Bacau, l’Orchestra Pro Arte Marche, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, l’Orch. di Stato di Vidin, etc.

Si è sempre dedicato con particolare passione alla musica da camera collaborando con i prestigiosi “Quartetto di Cremona”, “Gli Strumentisti del Teatro Alla Scala” di Milano, “Nuovo Quartetto Malatestiano”, “La Camerata del Titano”, con il fagottista Paolo Carlini, il cornista Guido Corti e con Giuseppe Ettorre e Alessandro Serra Primi contrabbassi del Teatro Alla Scala di Milano.

È stato pianista collaboratore ai corsi di perfezionamento tenuti da Julius Baker, Diego Dini Ciacci, Paolo Carlini, nei corsi estivi di alto perfezionamento di Bertinoro (FC) tenuti da Alessandro Serra e Giuseppe Ettorre e, dal 2016, è pianista collaboratore all’Accademia Chigiana di Siena.

Vincitore di Concorsi Nazionali ed Internazionali, tiene Corsi di Perfezionamento Pianistico ed è stato spesso membro di giuria in Concorsi Pianistici. Ha effettuato diverse incisioni discografiche e, per la storica Casa Editrice “Carrara” di Bergamo, cura la collana didattica, di 12 volumi con CD allegato, “Biblioteca del Giovane Pianista”. È docente presso il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia e l’Istituto Musicale “A. Masini” di Forlì.

Primo contrabbasso solista dal 1991 dell’Orchestra e della Filarmonica della Scala, in cui è entrato nel 1987 sotto la direzione musicale di Riccardo Muti, Giuseppe Ettorre svolge anche una intensa attività cameristica e concertistica. Nato a Ravenna da genitori calabresi, ha studiato sino al diploma con Leonello Godoli a Forlì, e successivamente per cinque anni con Franco Petracchi a Cremona e a Siena, presso l’Accademia Chigiana. Vincitore nel 1991 del Concorso dell’ ARD di Monaco di Baviera, è stato premiato anche al Concorso “Bottesini” di Parma nel 1989. Socio fondatore e Presidente dell’ ”Ensemble Strumentale Scaligero”, fa parte anche del gruppo “I Cameristi della Scala”, e ha registrato su CD opere di Bach, con la clavicembalista Emilia Fadini, e di Rossini, Bottesini, Berio, Henze, Piazzolla per l’etichetta “NBB Records”. Di recente uscita il CD “Sextet” (etichetta Decam-Tdd/Edel), che comprende sedici sue composizioni da cui traspare l’interesse per forme musicali moderne, dal jazz alla new age. In tale contesto ha suonato in quintetto anche con Bobby Mc Ferrin, e in trio con Stefano Bollani in un concerto con la Filarmonica della Scala e Riccardo Chailly registrato su DVD per la Decca.

Fra i concerti solistici, ha suonato con l’Orchestra dei Bayerischen Rundfunks, la Filarmonica della Scala (“Per questa bella mano” di W.A.Mozart, Gran Duo Concertante di G.Bottesini) e l’Orchestra OSPA di Porto Alegre in Brasile (Concerto di Nino Rota). In ambito cameristico ha collaborato anche con il Sestetto dei Berliner Philarmoniker, il Quartetto Borodin, il Quartetto della Scala e il Trio di Parma, con cui sta portando in tournèe nei principali teatri italiani il Quintetto “La Trota” di Schubert.

È docente a Milano presso l’Accademia della Scala e la Scuola Musicale, a cui si aggiungono masterclass in Italia e nel mondo. Dal 2016 è inoltre docente presso i Corsi di perfezionamento dell’Accademia Chigiana di Siena.

PROGRAMMA DETTAGLIATO: WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT

Informazioni Biglietti & Abbonamenti

https://www.emiliaromagnafestival.it/info-abbonamenti-biglietti-erfteatromasinimusica/

Link Utili

Facebook: Emilia Romagna Festival https://www.facebook.com/ERFestival/

Youtube: ERFestival https://www.youtube.com/user/ERFestival2010?feature=guide

Instagram:  https://www.instagram.com/emiliaromagnafestival

ERF&TeatroMasiniMusica 2021/22

X edizione

Omaggio a César Franck

GIUSEPPE ETTORRE contrabbasso

PIERLUIGI DI TELLA pianoforte

Domenica 13 febbraio 2022 ore 11.15

FAENZA Museo Internazionale delle Ceramiche