“ECONOMIA CIRCOLARE – Impresa sostenibile e competitiva, nuovi modelli di business in agricoltura”

19
FORLÌ – Economia Circolare in agricoltura e visione sostenibile del mondo: è stato il tema di attualità sul quale si è svolto il 27 aprile 2021, il webinar organizzato da ConsulenzaAgricola.it., intitolato “ECONOMIA CIRCOLARE – Impresa sostenibile e competitiva, nuovi modelli di business in agricoltura”, che ha visto prendere parte attiva ai lavori l’Ass.re Paola Casara. L’iniziativa, alla quale hanno partecipato oltre a 40 aziende operanti nel settore dell’agricoltura, fa parte di un progetto articolato che Consulenza.Agricola.it, società forlivese forte di un’esperienza trentennale nel mondo dell’agricoltura e che fornisce assistenza con soluzioni innovative ed efficaci per lo sviluppo delle aziende, sta sviluppando con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e
per l’Impresa del Comune di Forlì e del Ministero dell’Ambiente Transizione Ecologica.
“Come ho avuto modo di dire in occasione del suo lancio questo progetto ha grande valore – ha dichiarato l’Ass.re Casara – soprattutto perché ConsulenzaAgricola ha deciso di partire dalla cultura e dalla formazione per le nuove generazioni con il contest per le scuole “Terra, cibo e sostenibilità” e di proseguire, in modo ancora più determinante, informando le imprese delle opportunità che possono avere in questo momento di cambiamento”.
Il passaggio da economia lineare a economia circolare è un concetto innovativo, un tema in cui emergono vari elementi come la responsabilità nei processi produttivi, di rispetto dell’ambiente, di gestione dei rifiuti, di riduzione degli sprechi (alimentari e non solo) e di risparmio energetico.
“È grande la soddisfazione per essere riusciti, in un momento così difficile per tutti noi, a portare avanti questo progetto a cui teniamo molto – spiega Francesca Neri, amministratore delegato di ConsulenzaAgricola.it – sostenibilità ambientale, equilibri alimentari e scelte etiche saranno sempre più determinanti nell’ambito della scelta dei sistemi di produzione. Le scelte di consumo dei cittadini, le nostre scelte vanno già in questa direzione. Essere pronti e reattivi sulla strada migliore da prendere è fondamentale, non solo dal punto di vista sociale, ma con l’obiettivo di rivedere e modificare i modelli di fare impresa e di prospettive future”.
Gli altri relatori dell’iniziativa sono stati il Prof. Alessandro Ragazzoni del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari (Università di Bologna), Rita Bandini (Bandini e Casamenti) e l’Ing. Francesco Sicilia, Direttore UNIRIMA (Unione Nazionale Imprese Recupero e Riciclo Maceri di Roma).