Domani a Forlì “Memoria, verita’ e giustizia – Nunca mas el Silencio!”

96

Giovedì 23 febbraio 2017, alle ore 17.30, la presentazione nella Biblioteca Comunale “A.Saffi”

Biblioteca Comunale A. SaffiFORLÌ – Giovedì 23 febbraio 2017 alle ore 17.30 la Biblioteca Comunale “A.Saffi” presenta “Memoria, Verità e Giustizia – Nunca más el silencio!” nell’ambito del progetto “Il Viaggio” con la collaborazione dell’Università Alma Mater Studiorum, delle associazioni 24 marzo onlus, Linea Fundadora e Rete per l’Identità e della casa editrice Qudulibri.

Interverranno: Vera Vigevani Jarach, Madres de Plaza de Mayo – Linea Fundadora e Daniel Tarnopolsky, scrittore, membro del Direttorio degli Organismi per i Diritti Umani dell’Espacio Memoria – ex ESMA.

Vera Vigevani è nata a Milano nel 1928 e dieci anni più tardi dovette emigrare in Argentina perché le leggi razziali le impedivano di andare a scuola e di avere una vita normale. In Argentina sposò Giorgio Jarach e lavorò fino alla pensione come giornalista all’ANSA di Buenos Aires. Sua figlia Franca scomparve a diciott’anni il 26 giugno 1976 e di lei non si seppe più nulla fino a poco tempo fa, quando una donna che era sopravvissuta al campo di concentramento dell’ESMA le ha raccontato tutto: “Ho aspettato per un anno che mi parlasse – ha detto la scrittrice – perché non voleva ricordare, aveva visto cose terribili e voleva rimuovere tutto. Le ho chiesto se avevano torturata mia figlia ma non mi ha risposto.”

Quasi trent’anni fa, la famiglia di Daniel Tarnopolsky venne considerata “scomparsa”. Daniel ha presentato una causa civile contro il governo argentino e contro due leader della giunta, l’ammiraglio Emilio Massera e l’ammiraglio Armando Lambruschini, per il rapimento e la morte illecita dei suoi famigliari. Quello che è successo alla famiglia di Daniel rimane sconosciuto, i corpi non sono mai stati ritrovati. Il 31 agosto del 1999 la Corte Suprema Argentina ha confermato la vittoria di Daniel, e gli ha assegnato l’equivalente di un milione duecentocinquantamila dollari. Questa sentenza senza precedenti, dovrebbe avere ampie ramificazioni in Argentina, e anche in altri paesi latino-americani i cui governi hanno commesso simili crimini contro i propri cittadini.
Per informazioni: 0543.712608 o 0543.712601, biblioteca-saffi@comune.forli.fc.it .