Consiglio comunale, le delibere approvate

0

BOLOGNA – Nel corso della seduta odierna, il Consiglio comunale ha approvato quattro delibere.

La prima riguarda la destinazione a edilizia residenziale sociale di un alloggio Erp assegnato a un familiare delle vittime della strage di Bologna del 2 agosto 1980 ed è stata approvata con 26 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna) e 3 non votanti (Lega Bologna per Salvini Premier, Insieme Bologna). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 26 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna) e 3 non votanti (Lega Bologna per Salvini Premier, Insieme Bologna).

Di seguito, il Consiglio ha approvato, con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 7 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 5 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro), il secondo adeguamento del programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023 e dell’elenco annuale dei lavori per il 2021. L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 20 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 7 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro).

La delibera di variazione al bilancio di previsione 2021-2023, con riequilibrio dell’esercizio 2021, in parziale applicazione dell’avanzo di esercizio 2020, è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 7 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 20 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 7 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro).

Infine, il Consiglio ha approvato, con 17 voti favorevoli (Partito Democratico), un astenuto (Martelloni-Coalizione civica) e 11 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Clancy-Coalizione civica, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna), una delibera di autorizzazione a erogare un prestito per la riqualificazione dell’Autostazione di Bologna, in variazione al bilancio di previsione 2021-2023, con parziale applicazione dell’avanzo di esercizio 2020. Stesso esito dell’immediata esecutività della delibera.