Concerto Fadi e Notte della Piadina il 19 agosto al Maré di Cesenatico

41

CESENATICO (FC) – We reading festival approda al Marè di Cesenatico, sul molo di levante, mercoledì 19 agosto alle ore 23 per l’aftershow della manifestazione, con il concerto dell’astro nascente del cantautorato italiano Fadi realizzato in collaborazione con Cucino per te scemo e Monogawa. Il concerto di Fadi,un mix meticcio tra il suono del West Africa e il nuovo cantautorato, è la ciliegina sulla torta della serata del Marè colma di eventi che partirà in prima serata con l’ottava edizione de La notte della piadina con cui si celebra la Romagna per un appuntamento che unisce, sulla spiaggia, cultura locale e appeal balneare, in nome di autenticità e buoni sapori. Dalle ricette più classiche a quelle più contemporanee, originali e gourmet ascoltando buona musica con i piedi sulla sabbia con il concerto di Fadi, per un viaggio musicale pieno di ritmo e passione che prenderà il via dalle ore 23:00 sempre ad ingresso libero. In apertura di serata dalle ore 20.00 saranno le selezioni musicali del dj ToffoloMuzik ad intrattenere il pubblico in attesa del concerto con una scaletta musicale tematica che scaverà nei meandri della vecchia musica popolare riscoprendo vecchie perle ma pure recenti remix e rivisitazioni in chiave elettronica e moderna.

Una voce grande e potente quella di Thomas O. Fadimiluyi in arte FADI, Italo-Nigeriano della riviera romagnola è la nuova promessa del cantautorato italiano. Un albero genealogico che è un canto meticcio. Il padre originario dell’etnia Yoruba, arriva in Italia nei primissimi anni ‘80 per imparare l’arte del design di automobili e per coltivare la sua passione verso i motori. Mette su famiglia e inizia a gestire insieme alla moglie un alberghetto a Riccione, in cui crescono FADI e i suoi fratelli fra un “Ciao ciao mare” e una “Romagna mia”. La costa adriatica, l’eccitazione delle stagioni, quando sei travolto dal passaggio immenso delle persone, dalle contaminazioni e poi d’un tratto rimani solo a guardare sulla spiaggia quello che è rimasto. Nella tratta casa – scuola e nell’autoradio del padre suonano le canzoni di Marley, Ray Charles, Fela Kuti. In quella della madre i grandi cantautori italiani: Battisti, Dalla. Due mondi che in lui trovano una sintesi perfetta: come mettere insieme Michael Kiwanuka, Celentano e Chuck Berry, una miscela potenzialmente pericolosissima che in FADI si traduce semplicemente in una questione di attitudine soul. Arriva l’adolescenza, il grunge, i Fugazi, i Pearl Jam, gli Afterhours, il gusto per la chitarra elettrica, l’indie romagnolo e le sonorità dei Cosmetic, il nuovo cantautorato e Brunori Sas, le discoteche sulla riviera, i motori: una passione ereditaria per l’assemblaggio e lo sporcarsi le mani da un lato e dall’altro una riflessione sul concetto della velocità, sulla sua potenza e i suoi limiti.

La sua timbrica vocale è profonda, il colore inconfondibile. Non ha paura a misurarsi con la forma canzone all’italiana, con il cantautorato migliore che l’italia abbia prodotto nei decenni passati e nei duemila, conservando un gusto tutto anni ‘90 verso alcune sonorità elettriche, nel suono senza fronzoli. A giugno 2018 esce il suo singolo d’esordio Cardine, accolto positivamente da pubblico e critica: un brano che ti rimane in testa subito dopo il primo ascolto, con una scrittura immediata e di grande impatto emozionale, primo estratto del lavoro sulla lunga distanza. Il brano entra nella Viral 50 di Spotify italia e viene trasmesso da importanti network radiofonici quali: Radio1, Radio2 e Radio Deejay. Apre il concerto di Francesco De Gregori nell’ambito del festival di “Acieloaperto” e condivide il palco con importanti nomi della scena musicale italiana nella tappa di Riccione di Deejay on stage. Segue il suo secondo singolo Se ne va. Una canzone che non gioca sui risultati ma sulla sensazione. E’ un invito a vivere pienamente le relazioni, senza mezza misure, a prescindere dal finale. Godersi appieno il percorso, i fraintendimenti, le liti, il “fare a botte”, le persone che non si riescono a trattenere. Torna a farsi ascoltare il 28 giugno, con il suo terzo singolo Canzone Leggera (Picicca/Sony Music) dopo essersi cimentato con un gigante della musica italiana: Fabrizio de Andrè, portando una nuova luce a Rimini, brano reinterpretato da Thomas nel progetto discografico Faber Nostrum. Canzone leggera è un brano che prova ad esorcizzare la paura: una in particolare, che è quella di sentirsi costantemente “sbagliati” , imperfetti, inadeguati. Ha una anima “blues” per l’intenzione del brano, la cui produzione artistica è affidata ad Antonio Filippelli, che è una catarsi, un canto liberatorio per volersi più bene. Accettare la perdita, la diversità, l’impotenza come un’occasione. Sentirsi “difettosi” e quindi incompiuti non come una mancanza, ma come una necessità. La consapevolezza, tutta da acquisire, che nei luoghi e nelle persone ” fuori rotta”, ci sono i viaggi più incredibili da poter fare. E’ un pezzo di Riviera, di tramonti, di parole da urlare mentre si passeggia sul mare. Arriva infine la sua partecipazione alla 70° edizione del Festival di Sanremo, dove concorre fra le nuove proposte con Due Noi: una ballata intensa, poetica, malinconica, una canzone d’amore sincera che fotografa come una polaroid da conservare nel cassetto dei ricordi, l’importanza di alcuni legami e il sapore agrodolce di quello che è stato condiviso.

Per “La Notte della Piadina”, mercoledì 19 agosto, cinque tra i migliori indirizzi sul territorio regionale omaggiano tradizione popolare e creatività della Romagna al Maré di Cesenatico, dal 2010 tra i locali più frequentati e trasversali della Riviera. Ciascuno dei protagonisti interpreterà l’amata specialità gastronomica, chi secondo tradizione e chi, invece, in nome della più assoluta originalità, ma tutti portando le migliori eccellenze della Romagna. Nella notte che celebra la Romagna attraverso uno dei cibi di strada più riconosciuti ed apprezzati, la piadina verrà preparata in tutte le sue differenti versioni tipiche sottile, alta a crescione o in rotolo. Saranno protagonisti di questa edizione con ricette originali e fantasiose ma sempre a base di piadina Casina del Bosco di Rimini, Ca de Be di Bertinoro, Quinto Quarto di Cesenatico, Laboratorio 81 di Ravenna e Forno Brisa da Bologna.

Il programma dei concerti del mercoledì del Maré si concluderà il 26 agosto con il nuovo progetto solista del Maestro Pellegrini chitarra degli Zen Circus.

L’ingresso ai concerti è sempre libero con possibilità di cenare prenotando al numero 331 147 6563.

MONOGAWA Confidential Entertainment presenta

MARE’
CESENATICO (FC)

FADI
(CANTAUTORATO)

LA NOTTE DELLA PIADINA – VIII Edizione

Mercoledì 19 agosto ore 23.00
Dalle ore 20.30 SandTunes – ToffoloMuzik dj

MARE’
MOLO DI LEVANTE 74
CESENATICO (FC)
INFO 3480107848
www.facebook.com/monogawa.backtogawa
https://www.facebook.com/mareconlaccento/
http://www.mareconlaccento.it/