Con la Biblioteca digitale Emilib, la cultura e l’informazione entrano in casa

In una settimana quasi 600 nuove iscrizioni

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – La Biblioteca comunale Passerini-Landi di Piacenza, chiusa a seguito dei decreti sull’emergenza coronavirus, sta portando avanti e potenziando una serie di attività a distanza che permettono di continuare a mantenere contatti con gli utenti e con i cittadini.

“Una delle azioni principali – spiega l’assessore alla Cultura, Jonathan Papamarenghi – è la gestione delle iscrizioni alla Biblioteca Digitale Emilib, un servizio attivo da alcun anni (e già molto apprezzato dall’utenza piacentina) ma che sta registrando in questo periodo un notevole incremento di richieste”.

Prosegue Papamarenghi: “In una sola settimana, dal 13 al 19 marzo, sono pervenute infatti oltre 570 domande di iscrizione. La biblioteca digitale EmiLib offre la possibilità di leggere ebook, quotidiani e riviste nazionali e internazionali, ascoltare musica e libri, consultare banche dati, spartiti musicali, periodici scientifici, imparare con gli e-learning e molto altro”.

L’accesso avviene tramite codice utente (username) e password – quelli stampati sulla tessera della biblioteca – che si possono comunque richiedere compilando il form all’indirizzo: http://bit.ly/EmiLib. Per coloro che non sono già iscritti alle biblioteche del Polo bibliotecario piacentino il link per ottenere le credenziali è http://bit.ly/bibliotecheEmiLib.

I link sono disponibili anche sul sito della Biblioteca Passerini Landi www.passerinilandi.piacenza.it e sul catalogo on line delle biblioteche piacentine LeggerePiace.

Molto si sta facendo sul fronte della comunicazione in particolare sul canale Facebook della Biblioteca con una serie di proposte rivolte alle diverse fasce di età, con una particolare attenzione ai giovani e ai bambini.

Per questi ultimi in particolare segnaliamo le rubriche #loradellestorie, #storiedellabuonanotte e #ioleggoacasa: si tratta di videoletture animate da bibliotecari, lettori volontari e utenti che leggono albi illustrati per bambini da 0 a 6 anni, nell’ambito del programma Nati per Leggere (anche in inglese).

Ancora per i bambini #programmiperbambini #programmiperragazzi #trattodaunlibro #ilpatrimoniodellaGiana: suggerimenti per bambini/ragazzi/famiglie per trascorrere il tempo libero con le risorse di RaiPlay tratte dai libri
#favolealtelefono: audiostorie tratte dall’omonimo libro di Gianni Rodari; #ʍlanoia: una rubrica per bambini che si è aperta con la Festa del papà e proseguirà suggerendo attività manuali da fare a casa.

Altri appuntamenti sono: #ilbuongiornosivededalmattino #larubricadelmattino: musica e suggerimenti dall’edicola di EmiLib (MLOL) per l’ora di colazione.

E poi ancora #EmiLib #videotutorial: tutorial video per mostrare funzioni e potenzialità di EmiLib (mlol); #leggereiclassici: consigli di lettura per sfruttare le risorse che stazionano sulle librerie di tutti, i classici, proposti (e scaricabili anche) attraverso liste di contenuti su EmiLib.

Con #lettureincorso #ioleggoacasa #inlettura #ancheilibristannoacasa si risponderà alla domanda: che cosa stanno facendo i libri della Biblioteca? Su quali comodini, mensole o librerie stazionano? Cosa stanno leggendo i nostri lettori? Si tratta di una rubrica che invita gli utenti a mandare fotografie per raccontarci le loro letture attuali e mostrare cosa fanno i libri delle biblioteche.

Infine per chi ama Piacenza e la sua storia l’appuntamento è con #allascopertadellabiblioteca e #ricordoPiacenza: curiosità e aneddoti sulla storia di Piacenza attraverso un percorso storico volto alla scoperta dei tanti tesori bibliografici e documentari conservati in Biblioteca.

Conclude l’assessore: “In questa drammatica situazione in cui le persone sono costrette a rimanere in casa, la possibilità di usufruire questo supporto digitale collegato ala Passerini Landi, rappresenta un elemento importante per giovani, adulti e meno giovani. L’Amministrazione in questo modo intende favorire la diffusione della cultura attraverso la digitalizzazione, con la Passerini Landi a casa di ognuno, basta volerlo e avere le giuste motivazioni in attesa di tempi migliori”.