Biblioteca Delfini, Mario Pirrello legge “1984” di Orwell

53

Giovedì 1 marzo alle 18 nuova lettura con un interprete dello spettacolo prodotto da Ert

MARIO-PIRRELLOMODENA – Giovedì 1 marzo, alla biblioteca Delfini, quinto appuntamento con la lettura integrale di “1984”, il capolavoro di George Orwell che dal 10 al 22 aprile andrà in scena al Teatro delle Passioni per la regia di Matthew Lenton. Le letture in programma, sempre di giovedì alle 18 a ingresso libero nella Sala conferenze della biblioteca, con accesso dal chiostro di Palazzo Santa Margherita di corso Canalgrande 103, sono affidate di volta in volta agli interpreti dello spettacolo.

Il capitolo “La stanza”, che descrive uno degli ambienti più spaventosi ed emblematici del romanzo, è letto da Mario Pirrello, giovane attore torinese di teatro, cinema e televisione.

Il capolavoro di Orwell “1984” è ambientato nel super-stato dittatoriale di Oceania. Nella “Stanza 101” vengono torturati i prigionieri accusati di “psicoreato”, il crimine di chi si oppone al regime con pensieri o parole. Annullato nella volontà, il detenuto viene reintrodotto nella società completamente addomesticato all’ideologia del Grande Fratello.

Mario Pirrello si è diplomato alla scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Luca Ronconi. Ha lavorato, tra gli altri, con Mario Martone, Mario Avogadro, Claudio Longhi, Gabriele Lavia, senza dimenticare le esperienze internazionali con Pina Bausch e il Teatro Nazionale di Bordeaux e Aquitania. Dal 2010 collabora con la compagnia Teatrodilina diretta da Francesco Lagi, con cui ha debuttato al cinema con il film “Missione di pace”. In tv è stato diretto da Stefano Sollima (“Suburra”), Michele Soavi (“Rocco Schiavone”), Giuseppe Gagliardi (“Non uccidere”).

La lettura di “1984” è un progetto di Emilia Romagna Teatro e Biblioteca Delfini in collaborazione con gli Amici dei Teatri. La drammaturgia della lettura pubblica integrale di “1984” alla Delfini è curata da Martina Folena.

integrale in otto puntate è a cura di Martina Folena.

Informazioni al tel. 059 2032940 o sul web (www.comune.modena.it/biblioteche o www.emiliaromagnateatro.com).