Al via la rassegna “Piacenza che scrive”, incontri con gli autori nel cortile della Passerini Landi e alla Biblioteca Besurica

9

PIACENZA – Prenderà il via venerdì 13 maggio alla Biblioteca Besurica, “Piacenza che scrive”, il ciclo di incontri tra narrativa e saggistica presentato nella mattinata di martedì 10 maggio a Palazzo Farnese nel corso di una conferenza stampa. Come ha sottolineato l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi: “Riteniamo centrale il valore della lettura e nel contempo intendiamo promuovere l’attività degli scrittori ancor più se piacentini, lanciamo pertanto questo ricco cartellone che dopo il grande successo registrato dall’iniziativa “Scrittori tra gli scaffali”, ci offre dieci appuntamenti di assoluto interesse. Oltre alla Passerini Landi abbiamo scelto come sede la Biblioteca Besurica, sulla quale in questi ultimissimi anni abbiamo fortemente investito rendendola, appunto, biblioteca permanente, ampliando gli orari di apertura e dotandola di nuovi arredi e di una dotazione libraria propria. Vogliamo far tesoro anche della collaborazione con l’Associazione Nuovi Viaggiatori. Con questo nuovo ciclo vogliamo dare il via a un’iniziativa che col tempo potrebbe ampliarsi e favorire nuove iniziative di carattere culturale”.

Dieci sono gli scrittori che si alterneranno a partire dal 13 maggio fino a mercoledì 15 giugno alle 17.30 e otto di questi sono piacentini. Gli incontri del mercoledì si terranno alla biblioteca Passerini Landi mentre il venerdì avranno luogo le presentazioni librarie alla Besurica.

Il primo libro sarà alla Biblioteca Besurica sarà “Da un treno” (L’Erudita, 2022), una raccolta di poesie scritte da Maria Chiara Razzini in colloquio con la scrittrice Ben Pastor. Maria Chiara Razzini, piacentina, è laureata in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano e collabora con una rivista online dedicata alle donne. Ha ricevuto diversi riconoscimenti per le sue poesie, due delle quali hanno trovato spazio nel 2020 su “Repubblica Milano” nella Bottega di poesia. Nel 2021 la sua poesia “Barriere” ha partecipato all’edizione di “Cartelloni” promossa da “18.30”. Nell’ottobre scorso un suo manoscritto è risultato finalista alla settima edizione del Concorso di Arcipelago Itaca per “Raccolta inedita di poesia”. Ben Pastor è nata a Roma ma si è trasferita ben presto negli Stati Uniti, dove ha insegnato Scienze Sociali con il ruolo di direttore del programma di Master’s al Vermont College di Norwich University/Military College of Vermont. Da sempre interessata allo studio dei totalitarismi del XX secolo, ha pubblicato per Sellerio, tra gli altri, romanzi particolarmente noti come “Lumen”, “Kaputt Mundi”, “La notte delle stelle cadenti” e “La sinagoga degli zingari”. I suoi romanzi sono pubblicati, oltre che in Italia e negli Stati Uniti, in altri quindici Paesi.

Sempre alla Besurica avranno luogo i seguenti incontri: venerdì 20 maggio alle 17.30 sarà presentato il libro “Luci sul mare” (Ediciclo, 2022) di Claudio Visentin a cura dell’Associazione Nuovi Viaggiatori; venerdì 27 maggio sarà la volta di “Ucraina. La catena che ci unisce” (in uscita con Libertà, 2022) di Thomas Trenchi e Marcello Pollastri con fotografie di Andrea Pasquali. Venerdì 3 giugno alle 17.30 avrà luogo la presentazione di “Quello che resta di una vita” (La Compagnia della Stampa, 2022) a cura di Antonella Dell’Aquila. Venerdì 10 giugno presentazione del libro “Baby rosa gang” (Scatole Parlanti, 2021) di Paola Della Mariga. Venerdì 17 giugno sarà la volta de “Il mistero del doppio ritratto di Klimt” (Pontegobbo, 2018) di Ermanno Mariani. Interverrà Lucia Pini, direttrice della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, per parlare della mostra “Klimt, l’uomo, l’artista, il suo mondo”, insieme all’assessore Jonathan Papamarenghi.

Alla Passerini-Landi, si partirà mercoledì 18 maggio alle 17.30 con la presentazione del libro “Alessio Tramello” (Lir, 2018) di Valeria Poli; mercoledì 25 maggio sempre alle 17.30 “C’era una volta la disco” (Lir, 2022) del Dj Francesco Vaccari, mercoledì 8 giugno sarà la volta de “I giorni lunghissimi della nostra infanzia” (Nottetempo, 2022) di Laura Fusconi per concludere mercoledì 15 giugno con la presentazione del libro “L’ottava luna piena” (Pontegobbo, 2022) di Lorena Tassara.

Hanno preso parte alla conferenza stampa di stamani l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, il responsabile della Passerini Landi, Graziano Villaggi e Benedetta Barbieri, operatore culturale presso la biblioteca di via San Pietro.

Per tutti gli incontri l’ingresso è libero.