Al via a Cesena la seconda edizione di “Sono Romagnolo”

108

Venerdì 3 marzo partenza col botto: Maurizio Ferrini, Marianne Mirage e Braschi, lo spettacolo del Pataca e tanto altro. Alle Olimpiadi del Maraffone 190 coppie. Taglio del nastro dei sindaci della Romagna alle 18.00

Ferrini Romagnolo 2CESENA – Tutto pronto a Cesena Fiera venerdì 3 marzo per la seconda edizione di Sono Romagnolo (3-5 marzo), un intero fine settimana dedicato all’identità della Romagna raccontata attraverso il cibo, la cultura, la musica, le tradizioni e tanto altro. Padiglioni aperti alle 17.00 (fino alle 23.00), il taglio del nastro ufficiale è previsto alle 18.00 insieme ai sindaci in rappresentanza di tutta la Romagna.

Format decisamente rinnovato nei tre giorni che presenta numerose anteprime sul fronte degli spettacoli sotto la direzione artistica di Giordano Sangiorgi patron del Mei, incontri culturali curati dalla casa editrice Il Ponte Vecchio, e la presenza di personaggi di primo piano del panorama della Romagna. Per citarne alcuni Ivano Marescotti, Maurizio Ferrini, Raoul e Mirko Casadei, Riccarda Casadei e Moreno Il Biondo con Grande Evento & gli Extraliscio, Marianne Mirage, Braschi, Marco Sabiu, e sul fronte degli incontri Eraldo Baldini, Giuseppe Bellosi, Miro Gori e Graziano Pozzetto.

Già nella prima giornata è possibile degustare i sapori più autentici della nostra terra proposti in una grande area ristorazione, le etichette del “nettare di Bacco” nella Strada dei vini, le proposte artigianali del Romagna Beer Fest. E per i più piccoli un’area di 500 mq, gestita dalla Uisp con il contributo di Camac, con i giochi di una volta e gonfiabili, una giostra, e laboratori di carta pesta organizzati dal Carnevale di Gambettola

Tante proposte spettacolo venerdì 3 marzo

Gli spettacoli partono alle 18.00 con le esibizioni delle scuole di ballo a cura dell’Ente Tutela Folklore e Tradizioni di Romagna e l’apertura a cura della Big Strazz Band di Gambettola. Alle ore 20.00 al via Romagna Canta, prima edizione del festival volto a rinnovare e valorizzare la canzone da ballo e dialettale. Ad alternarsi sul palco artisti ed orchestre che hanno realizzato una nuova canzone sui ritmi del folklore romagnolo tra valzer, polka e mazurka di: Luca Bergamini, Maurizio Stacchini, Mirko Gramellini, Chicco Fabbri, Macola & Vibronda, Mr Zombie, Scaricatori di Portico, Daniela Valicelli, Bandiera Gialla con la colonna sonora del Grande Evento, mentre saranno premiati il sax di Claudio Nanni, Claudio Bruciaferri come miglior violino e Gabriele Cambrini come miglior fisarmonicista per il Supergruppo di Liscio del 2016 e tanti altri ospiti ancora. A condurre la serata, e le danze, il caschetto dorato più famoso nel mondo del liscio romagnolo: Moreno il Biondo. Tutti insieme poi al termine della serata formeranno il supergruppo Sono Romagnolo per cantare tutti insieme Romagna Mia del Maestro Secondo Casadei.

Sempre alle 20.00, su un altro palco, si esibiscono gli artisti di Rockmagna Mia, l’iniziativa a cura del Mei che coinvolge giovani artisti e indie band alle prese con le loro nuove produzioni, abbinate a un club di musica dal vivo della Romagna. Di scena, fra gli altri, Wid’Em proposti da Jazz Club Ka Leoni, Consorzio Portuali proposti dalla Sghisa, gli Absolute proposti da La Vecchia Stazione, The Bronze Bananas lanciati dall’X Ray, gli Homini dal Vidia Club, LuSilver String Band proposti dal Sidro Club, Visione di Cody da Soundido, Macola & Vibronda da Spiagge Soul, circolo PD di Bubano propone, Progetto Secondo e tanti altri ancora. Saranno premiati i Visione di Cody come miglior band indipendente della Romagna 2016 mentre come migliori musicisti per il Supergruppo Rock saranno premiati il batterista Vince Vallicelli e il bassista Loris Ceroni mentre un premio speciale per i 20 anni di carriera andrò al cantante Alessandro Ristori.

Speciali ospiti della serata Marianne Mirage e Braschi a cui sarà consegnato il Premio Mei quali migliori giovani al Festival di Sanremo.

Padrino di questo primo giorno di fiera Maurizio Ferrini. Romagnolo doc e, non a caso, testimonial della Piadina Romagnola Igp, Ferrini si riscopre cantante e debutta proprio a “Sono Romagnolo” con “Terra d’Amor”, la canzone scritta insieme ad Elio di Elio & Le Storie Tese per celebrare la Romagna e tutte le sue “bellezze, donne in primis.

Al termine dei due contest la giuria, coordinata da Giordano Sangiorgi del MEI e dal Direttore d’Orchestra Marco Sabiu, reduce dal successo di Rockin’ 1000, decreterà il miglior brano di liscio della prima edizione di Romagna Canta e il miglior brano rock indie per la prima edizione di Rockmagna Mia. Tra i giurati ci saranno alcuni degli operatori del settore musicale più importanti della Romagna, tra i quali, Michele Minisci, Giampiero Bigazzi, Federico Savini, Matteo Valtancoli, Andrea Sarneri, Nicola Fabrizio, Ferrino Fanti e tanti altri.

Al via le Olimpiadi di maraffone

Dalle 19 vanno in scena le Olimpiadi di Maraffone, il gioco “nazionale” di questa terra che rappresenta meglio di ogni altro le peculiarità del romagnolo tipo: generoso, sanguigno ed entusiasta. Di scena ben 190 coppie da tutta la Romagna. Compito di questo primo turno è quello di selezionare le 32 coppie che si sfideranno nella finale prevista domenica pomeriggio.

La piece del Pataca

Alle 20.30 nella sala Tre Papi si celebra l’eroe romagnolo che Aristarco definisce “Pataca”, in un suo divertente e fortunato volume. A mettere in scena le imprese memorabili della più famosa figura della Romagna in tutta la sua grullaggine e goliardia, gli attori de Il Teatro delle Lune: Monica Briganti, Maurizio Mastrandrea, Alessandro Pieri, Maurizio Cirioni e il fisarmonicista Mino Savadori.

Info:

“Sono Romagnolo” nasce da un’idea di Cesena Fiera e Media Consulting, organizzato da Cesena Fiera.

“Sono Romagnolo – Cesena Fiera, 3-5 marzo 2017
Orario: venerdì 3 marzo 17.00-23.00; 4 marzo 10.00-23.00; domenica 10.00-21.00.

Ingresso: 2 euro

www.sonoromagnolo.it

Facebook: Sono-Romagnolo

Tel. 0547 21349