18Erfestival: sabato 28 luglio “Elio canta l’Opera e altre Storie…” a Codigoro

ERFCODIGORO (FE) – Presso l’incantevole Sala delle Stilate dell’Abbazia di Pomposa, a Codigoro, alle ore 21.30 di sabato 28 luglio, l’eclettico Elio, artista in residenza dell’Emilia Romagna Festival 2018, insieme a I Fiati Associati, andrà in scena con una reinterpretazione divertita di alcune delle più famose arie dell’Opera classica.

Fondatore di uno dei più importanti gruppi musicali italiani, Stefano Belisari, in arte Elio, agli inizi della carriera riuscì a mantenere un rigoroso anonimato. Nonostante il successo crescente degli Elio e le Storie Tese, nessuno sapeva quale fosse il suo vero nome. Oggi, dopo quasi trent’anni di attività e successi, Elio è riconosciuto universalmente come uno dei più geniali tra gli interpreti, i compositori e i musicisti del panorama italiano. Artista poliedrico, dopo aver cambiato la storia della musica leggera e quella dell’intrattenimento, Elio si è recentemente riscoperto promotore di un diverso tipo di arte: ugualmente raffinata, ugualmente irriverente, ma più legata all’interpretazione che alla parodia.

Con la consueta simpatia, Elio porterà in scena alcuni dei brani più famosi dell’Opera classica, per una reinterpretazione che sia contemporaneamente educativa e scherzosa. Dal Flauto Magico di Mozart, a Figaro, alle grottesche composizioni di Kurt Weill e Bertolt Brecht per il teatro del primo ‘900, passando naturalmente per Rossini, nome gigantesco della musica mondiale, emiliano-romagnolo d’adozione, di cui ricorre quest’anno l’anniversario dei 150 anni dalla morte. Per concludere l’evento, Elio interpreterà, con lo stesso stile della classica, alcuni dei brani italiani moderni più famosi e caratteristici: Fred Buscaglione, Rita Pavone e Ornella Vanoni saranno riproposti come genere di musica che unisce il canto al cabaret. A vivificare le melodie, ad alleggerirle e sintetizzarle con attento entusiasmo, saranno i maestri de I Fiati Associati, un ensemble nato dalla collaborazione tra alcuni dei più importanti e affermati musicisti italiani. Composto da elementi che hanno ricoperto cariche importanti nelle orchestre sinfoniche e da camera di tutto il mondo, i suoi membri sono Massimo Mercelli al flauto, Luca Vignali all’oboe, Ettore Biagi al clarinetto, Davide Maia al fagotto e Danilo Marchello al corno.

Cornice del concerto sarà lo splendido Cortile dell’Abbazia di Pomposa, che anche quest’anno ospiterà una rassegna di grandi nomi per l’Emilia Romagna Festival.

emilia romagna festival
presenta
all’interno della rassegna “Musica Pomposa”

“Elio canta l’Opera
e altre Storie…”
ELIO, voce
I FIATI ASSOCIATI
Massimo Mercelli, flauto
Luca Vignali, oboe
Ettore Biagi, clarinetto
Davide Maia, fagotto
Danilo Marchello, corno

musiche di Rossini, Mozart, Weill, Buscaglione, Pavone, Vanoni

Sabato 28 luglio – ore 21.30
CODIGORO – Cortile dell’Abbazia di Pomposa

Ingresso libero

In caso di maltempo il concerto sarà eseguito presso la Sala delle Stilate dell’Abbazia.

In collaborazione con
Musica Pomposa
Polo Musicale Emilia Romagna

Programma
Gioachino Rossini
Ouverture da Il Barbiere di Siviglia, commedia in 2 atti
Aria “La Calunnia è un venticello” da Il Barbiere di Siviglia
Ouverture da L’italiana in Algeri, dramma giocoso in 2 atti

Wolfgang Amadeus Mozart
Ouverture da Die Zauberflöte (Il flauto magico) K. 620
Aria “Madamina il catalogo è questo” da Il dissoluto punito ossia Il Don Giovanni K. 527
Ouverture da Le nozze di Figaro, opera buffa in 4 atti K. 492
Aria “Non più andrai, farfallone amoroso” da Le nozze di Figaro

Gioachino Rossini
Cavatina “Largo al factotum” da Il Barbiere di Siviglia

Kurt Weill/Bertold Brecht (arrangiamenti di Paolo Geminiani)
da Happy End, commedia con musica in tre atti
Der Song von Mandelay (La canzone di Mandalay)
Bilbao-Song (La canzone di Bilbao)
da Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonney (Ascesa e caduta della città di Mahagonney), opera in tre atti
Alabama-Song (La canzone dell’Alabama)

Bruno Canfora/Rita Pavone
Il ballo del mattone

Leo Chiosso/Fred Buscaglione
Eri piccola
Che bambola

Fiorenzo Carpi/Giorgio Strehler/Ornella Vanoni
Ma mì

Curricula artisti

Elio, Nato in una zona di Milano, in tenera età si trasferisce in un’altra zona di Milano, ma sempre in periferia. Poi dopo tanti anni va ad abitare fuori Milano, ma non tanto, dove abita tuttora, ma in periferia nella zona dove era andato in tenera età che ho detto prima. Milano, città che ha dato i natali ad Elio, è anche la città dove va a scuola, elementari, medie, liceo scientifico Einstein, con Mangoni, università di ingegneria (politecnico) terminata con calma, scuola civica di musica dove suona il flauto traverso e si diploma anche al conservatorio G. Verdi di Milano, che però G. Verdi è nato a Busseto ma non c’è neanche da fare il paragone per scherzo. In più gioca a pallone nella Milanese, nel Fatima, nel Corsico fino all’età di 18 anni, poi gioca a baseball nell’Ares, sport che gli piace tuttora. Obblighi militari assolti dall’86 all’88, dal 1979 cerca di far divenire realtà il sogno di Elio e le Storie Tese.

L’ensemble de’ I Fiati Associati nasce nel 2009 dalla collaborazione di alcuni dei più importanti ed affermati musicisti italiani, notissimi anche nel panorama internazionale, con la volontà di dar vita a progetti originali. In questi anni il gruppo ha realizzato progetti esclusivi con Elio, Cristina Zavalloni, Bruno Praticò, e Antonella Ruggiero, esibendosi in importanti festival e sale da concerto in Italia e all’estero, sia in veste di solisti che di cameristi e che vantano collaborazioni con i maggiori artisti mondiali. Alcuni dei suoi componenti hanno inoltre ricoperto prime parti in importanti orchestre sinfoniche e da camera come l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Sinfonica della Rai di Roma, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra Sinfonica Arturo Toscanini e Orchestra del Teatro Regio di Parma; l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, English Baroc Solists, Orchestra Filarmonica della Scala, la Gustav Mahler Chamber Orchestra, Orchestra Sinfonica di Cannes e molte altre.
MASSIMO MERCELLI Allievo di Maxence Larrieu ed André Jaunet, ha intrapreso la carriera di solista e suona regolarmente nelle maggiori sedi concertistiche del mondo: Carnegie Hall di New York, Filarmonica di Berlino, Gasteig di Monaco, Teatro Colon di B. Aires, Mozarteum di Salisburgo, Concertgebouw di Amsterdam, Wigmore Hall di Londra, MusikVerein di Vienna e nei festival di Ljubljana, Berlino, Santander, Vilnius, San Pietroburgo, Bonn, Rheingau, Jerusalem, collaborando con artisti quali Yuri Bashmet, Krzysztof Penderecki, Philip Glass, Ennio Morricone, Luis Bacalov. Ha suonato alla Filarmonica di Berlino e alla Sala Grande del Conservatorio di Mosca in un galà con Yuri Bashmet e Gidon Kremer ed ha eseguito la prima mondiale di Vuoto d’anima piena di Ennio Morricone sotto la direzione del compositore. Ha partecipato a Varsavia, al festival dedicato ai 75 anni di Penderecki; ha suonato in Cina per l’Expo mondiale, al MiTo festival di Milano e al concerto dedicato all’Italia a Sochi durante le Olimpiadi. Ha effettuato la 1° esecuzione mondiale del concerto per flauto ed orchestra di Michael Nyman a lui dedicato. Ha inciso il CD con l’integrale della musica per flauto di Philip Glass edito da Orange Mountain Record e nel 2014 il CD con le sonate di J.S. Bach con Ramin Bahrami per DECCA.
LUCA VIGNALI Già dal 1980 è Primo Oboe nell’orchestra dell’Arena di Verona; si perfeziona a Perugia con Harold Gomberg e ad Assisi con Lothar Koch, che lo invita a frequentare l’Accademia H. von Karajan a Berlino. Durante gli studi in Germania, partecipa ai concerti dei Berliner sotto la direzione dello stesso Karajan e di altri illustri direttori quali Maazel, Ozawa e Baremboin. Nel 1984 diventa Primo Oboe nell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, ruolo che tuttora ricopre. Nel 2000 si aggiudica il Premio “Franco Alfano – Sanremo Classica”. Collabora con le più prestigiose orchestre italiane, come Accademia di S. Cecilia di Roma, Orchestra Nazionale della RAI, Teatro alla Scala, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra Mozart (Claudio Abbado). Viene regolarmente invitato ai più importanti Festival e rassegne concertistiche, come Festival dei 2 Mondi di Spoleto, Festival delle Nazioni, Settimane Internazionali di Stresa, Accademia Chigiana di Siena. Ha sostenuto diverse tournée in Europa, USA, America Latina, Giappone, Sud-Est asiatico con Y. Bashmet, P. Vernikov, A. Pay, U. Ughi, S. Mintz, A. Specchi, A. Lonquich, M. Campanella. Collabora dal 1998 con Salvatore Accardo e l’Orchestra da Camera Italiana. Incide per le etichette Edelweiss, Musikstrasse, Bongiovanni, EMI, Fonè e Tactus, Brilliant.
ETTORE BIAGI Diplomato al Conservatorio di Firenze, viene immediatamente ammesso all’Accademia Chigiana nella classe di Alessandro Carbonare. Tra il 2011 e il 2013 si perfeziona dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia e all’Istituto Pareggiato “P. Mascagni” di Livorno. Nel 2015 vince l’audizione per entrare nel programma di musica contemporanea dell’Accademia del Teatro alla Scala e ha l’opportunità di collaborare con direttori di fama internazionale quali Fabio Luisi, Lorenzo Viotti, Marco Angius e Tito Ceccherini. Fra il 2016 e il 2017 viene invitato come prima parte presso l’Orchestra da Camera Fiorentina, l’Orchestra Vivaldi di Milano, l’Orchestra “Milano Classica” e l’orchestra internazionale del festival Collegium Musicum Schloss-Pommersfleden, che lo richiede come solista per la stagione del 2017 a fianco della fagottista Krisztina Faludy nel Duett-Concertino di Richard Strauss. Nel 2018 viene selezionato come unico clarinettista dagli stessi membri dell’Ensemble Intercontemporain per entrare nell’Ulysses Ensemble, promosso dall’IRCAM di Parigi, che si produrrà in una tournée europea presso alcuni dei maggiori centri di ricerca di musica contemporanea. Dal Settembre 2017 collabora in qualità di aggiunto con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.
RICCARDO CROCILLA Primo Clarinetto dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, ha collaborato con prestigiose orchestre quali Filarmonica della Scala, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Orchestre de Chambre de Lausanne, sotto la direzione di Zubin Mehta, Lorin Maazel, Claudio Abbado, Seiji Ozawa. Attivo in formazioni cameristiche a fianco di importanti esecutori come Massimiliano Damerini, il ‘Trio di Parma’ e András Schiff, in numerose stagioni concertistiche quali l’Accademia Chigiana di Siena, l’Accademia Filarmonica di Bologna, Società del Quartetto di Milano, Festival di Lucerna, Verbier Festival, Weimar Kunst Fest, Mozart Woche Salzburg. Ha inciso per le etichette ARTS, Bongiovanni, Discantica, NBB records. Da segnalare l’esecuzione della Sinfonia Concertante di Mozart per fiati solisti al Musikverein di Vienna nel 2007 sotto la direzione di Zubin Mehta e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.
DAVIDE MAIA Diplomato al Conservatorio di Ferrara, si è perfezionato con Paolo Bighignoli e poi con Paolo Carlini. Ha frequentato i corsi speciali di musica da camera presso la Scuola di Musica di Fiesole tenuti dal M° Garbarino. Con l’Orchestra Camerata Musicale diretta dal M° Desderi ha effettuato tournée in Italia e all’estero, incisioni discografiche e registrazioni televisive. Ha collaborato con varie orchestre: Teatro Comunale di Bologna, Orchestra della Toscana, Virtuosi Italiani, Orchestra Toscanini, Filarmonici di Verona, Orchestra di Bochum con eminenti direttori come Muti, Abbado, Thieleman, Gatti, Oren, Bertini, Lu Ja, Berio, Soudant, De Bernard. Dal 2001 è primo fagotto del Festival Pucciniano di Torre del Lago, col quale ha effettuato registrazioni discografiche e televisive e svariate tournée in Italia e all’estero. Dal 1999 al 2009 è stato primo fagotto nell’Orchestra Città Lirica e dal 2004 collabora come primo fagotto con l’Orchestra da camera Fiorentina. È titolare della cattedra di fagotto al Conservatorio di La Spezia.
LUCA FRANCESCHELLI Inizia a 8 anni lo studio dell’oboe con il padre per poi passare al fagotto nella classe di Lorenzo Bettini presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha poi proseguito gli studi con Paolo Carlini e Diego Chenna presso Hochschule für Muisk di Freiburg im Breisgau, frequentando anche masterclass con Eberhard Marschall, Francesco Bossone e Sergio Azzolini. Collabora regolarmente con importanti orchestre europee (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, La Fenice di Venezia, Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra della Svizzera Italiana, Ensemble Les Dissonances, Camerata Bern, Orchestra Regionale Toscana, ecc.) sotto la direzione di prestigiosi direttori come C. Abbado, Bruggen, Chung, Gardiner, Gatti, Maazel, Metha, Petrenko, Pinnock, Tate. Particolarmente attivo in ambito cameristico, è fondatore del “Quintetto Papageno” con cui da più di un decennio ha un’intensa attività concertistica ed è presente nei maggiori festival e sale da concerti al fianco di musicisti come Alessio Allegrini, Enrico Bronzi, Guliano Carmignola, Heinz Holliger, Alexander Lonquich. Molto attento anche al valore sociale della musica ha collaborato con la Fondazione Franco Palestinese Al Kamandjati con sede a Ramallah e a vari progetti rivolti al terzo settore. Dopo aver insegnato nei conservatorio di Siena e Ferrara dal 2014 è docente di fagotto presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina.
DANILO MARCHELLO Compie gli studi musicali di corno al conservatorio Nicolò Paganini di Genova con il M° Antonio Virtuoso. Dal 1985 al 1988 suona con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino sotto la guida di importanti direttori. Vincitore del secondo premio, con il primo non assegnato, al Concorso Internazionale per Corno di Porcia. Dal 1989 al 1999 è primo corno solista dell’Orchestra di Padova e del Veneto. Nella Stagione 1999 è primo corno ospite al Teatro Comunale di Bologna. Dal 2000 al 2005 è primo corno ospite al Teatro alla Scala di Milano. Nel 2002 comincia a studiare direzione d’orchestra al Conservatorio di Maastricht e al Mozarteum di Salisburgo. Dal 2005 al 2012 è primo corno dell’Orchestra del Teatro Regio di Parma (Bruno Bartoletti e Yuri Temirkanov direttori principali. È docente di corno dal 1993 al 2008 al conservatorio di Vicenza, dal 2008 al conservatorio di La Spezia. Dal 2005 è direttore musicale e artistico dell’orchestra de “La Superba Chamber Orchestra”. Nel 2015 viene ricopre il ruolo di primo corno presso il Festival Areniano 2015/Arena di Verona. È primo corno ospite dell’OPV Orchestra di Padova e del Veneto.
IMERIO TAGLIAFERRI Diplomato al Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida del M° C. La Mantia. Prosegue i suoi studi con il M°G.Corti, M° L. Giuliani, con il M° R. Vlatkovic al Mozarteum di Salisburgo e all’Accademia Chigiana di Siena ricevendo il diploma di Merito dal M° R.Vlatkovic, che gli verrà nuovamente conferito dal M° S. Dohr l’anno successivo. I suoi studi si completano con il M° B.Tuckwell, M° Frøydis Ree Werke, M° M. Thompson, M° I.James, M° G. Nalli M° Dale Clevenger. Ha  collaborato come 1 corno con il “Teatro alla Scala” di Milano, con il Teatro “Fenice” di Venezia, con il Teatro ” S.Carlo” di  Napoli,  Teatro  “Carlo  Felice” di Genova, “A.Toscanini” di Parma, Filarmonica “A. Toscanini”, filarmonica del Maggio Musicale Fiorentino, Arena di Verona, Accademia S.Cecilia, Royal Philharmonic, BBC National Orchestra. Ha tenuto dei master (Summer School – Reggio Emilia) in collaborazione con David Pyatt ,Dale Clevenger Frøydis Ree Wekre Nury Guarnaschelli, Jonathan Lipton. Ha ricoperto dal 97 al 2017 il ruolo di primo corno presso la Fondazione Teatro “G. Verdi” di Trieste. Docente d’Alta Formazione Musicale A. Peri a Reggio Emilia, e presso il conservatorio “Tartini” di Trieste.

Info sul luogo
Abbazia di Pomposa: http://www.emiliaromagnafestival.it/2017/06/14/codigoro-abbazia-di-pomposa/
Sala delle Stilate dell’Abbazia: http://www.emiliaromagnafestival.it/2017/06/14/codigoro-sala-delle-stilate-dellabbazia-di-pomposa/
Indirizzo: Codigoro (FE), Sala delle Stilate dell’Abbazia di Pomposa, Via Pomposa Centro, 12

Programma dettagliato: www.emiliaromagnafestival.it

Link Utili
Foto artisti in alta risoluzione: https://www.emiliaromagnafestival.it/erf-summer/artisti-summer/

Facebook: Emilia Romagna Festival https://www.facebook.com/ERFestival/
Youtube: ERFestival https://www.youtube.com/user/ERFestival2010?feature=guide
Twitter: @erfestival https://twitter.com/erfestival
Instagram: https://www.instagram.com/emiliaromagnafestival

Ufficio Stampa ERF
Michela Giorgini