10 maggio: Manhattan Transfer in concerto per festival Ravenna Jazz

Ravenna jazzRAVENNA – Giovedì 10 maggio l’edizione 2018 del festival Ravenna Jazz toccherà uno dei suoi apici quando sul palco del Teatro Alighieri (alle ore 21) saliranno i mitici Manhattan Transfer, gruppo vocale che ha saputo conquistare su scala planetaria sia il pubblico del pop che quello del jazz. Virtù di una musica elegante ma anche immediatamente coinvolgente, affidata alle superbe armonizzazioni vocali di Cheryl Bentyne, Alan Paul, Janis Siegel, Trist Curless, per l’occasione accompagnati dalla ritmica fornita da Yaron Gershovsky (pianoforte), Boris Kozlov (contrabbasso) e Ross Pederson (batteria). Biglietti: intero da 18 a 30 euro, ridotto da 15 a 25.

L’atmosfera festivaliera sarà comunque spumeggiante già dal pomeriggio: l’immancabile concerto Aperitif sarà affidato a un solo dell’organista e cantante Sam Paglia (ore 18.30 al Fellini Scalino Cinque, ingresso gratuito).

Ravenna Jazz è organizzato da Jazz Network con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna, con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

I Manhattan Transfer sono ai vertici del crossover da oltre 45 anni: Tim Hauser li fondò nel 1969, per poi rinnovarne completamente l’organico (a parte se stesso) nel 1972. La formazione di oggi è ancora quella, con Alan Paul e Janis Siegel e le inevitabili sostituzioni dovute al fato: Cheryl Bentyne fa parte del gruppo dalla fine degli anni Settanta, mentre Trist Curless ha da poco sostituito il fondatore della band, scomparso nel 2014.

I Manhattan Transfer hanno cantato di tutto, dal vocalese allo swing, musica brasiliana e R&B, pop e musica orchestrale, sapendo ibridare tra loro i vari generi ma anche sapendoli restituire nella loro più pura essenza. Dieci Grammy Awards, e soprattutto milioni di dischi venduti, sono il frutto di questa loro predisposizione ecumenica verso la musica. Nel 1981 dimostrarono una volta per tutte quanto fosse impossibile confinarli nella musica commerciale o in quella ‘d’arte’: vinsero nello stesso anno il Grammy sia nella categoria pop che in quella jazz, con due diverse canzoni. A nessuno era mai riuscito prima. A dare loro il suggello definitivo nell’olimpo del jazz fu, poco dopo, l’album Vocalese (1985), al quale parteciparono Dizzy Gillespie, Ron Carter e la Count Basie Orchestra. Nel corso della loro lunga storia i Manhattan Transfer si sono esibiti con Ella Fitzgerald, Tony Bennett, Bobby McFerrin, Phil Collins, B.B. King, Chaka Khan…

Sam Paglia (Cesenatico, 1971) compone, canta e soprattutto maneggia qualunque tipo di tastiera, dal pianoforte ai suoi prediletti strumenti elettrici: l’organo Hammond e le tastiere vintage (Fender Rhodes, Wurlitzer, Clavinet, Moog). Nel 1996 fonda il Sam Paglia Trio, una formazione ancora attuale, mentre debutta su disco nel 1998 (B-Movie Heroes). L’etichetta Irma Records sostiene questi suoi esordi ispirati alle colonne sonore poliziesche e poi, col secondo disco, alla bossa nova e il soul jazz. Linea musicale sulla quale Paglia prosegue con le successive produzioni discografiche per la Cinedelic e altre etichette. I brani di Sam Paglia iniziano a questo punto a comparire su decine di compilation e il suo nome si impone tra i più rappresentativi dell’emergente movimento lounge. Paglia compone inoltre musiche per jingle pubblicitari, documentari televisivi, film e cortometraggi, collaborando in particolare con il regista Max Croci.

Concerti di giovedì 10 maggio

Ravenna, Teatro Alighieri, ore 21.00

THE MANHATTAN TRANSFER & TRIO

Cheryl Bentyne, Alan Paul, Janis Siegel, Trist Curless – voci;

Yaron Gershovsky – pianoforte; Boris Kozlov – contrabbasso; Ross Pederson – batteria

RAVENNA JAZZ

APERITIFS

Fellini Scalino Cinque

Aperitif ore 18.30

Sam Paglia

“Organ Solo”

organo Hammond, voce

Informazioni

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656

e-mail: ejn@ejn.it

website: www.ravennajazz.org

Prezzi

Teatro Alighieri: platea e palchi I-II-III ordine intero € 30, ridotto 25; palchi IV ordine e galleria intero € 22, ridotto 20; loggione intero € 18, ridotto 15. Diritti di prevendita: maggiorazione del 10% sul prezzo dei biglietti venduti on-line e presso IAT Ravenna e IAT Teodorico (diritti esclusi per la vendita dei biglietti presso l’Alighieri il giorno stesso di spettacolo).

Riduzioni valide per under 25, over 65, soci Combo Jazz Club di Imola, soci Touring Club Italiano.

Indirizzi e Prevendite

Teatro Alighieri: Via Mariani 2, tel. 0544 249244: giorni feriali ore 10-13, giovedì anche ore 16-18, biglietteria giorni di spettacolo dalle ore 20.

Prevendita: Biglietteria del Teatro Alighieri; tutte le agenzie e filiali della Cassa di Risparmio di Ravenna; IAT Ravenna, Piazza San Francesco 7, tel. 0544 482838; IAT Teodorico, Via delle Industrie 34, tel. 0544 451539; IAT Cervia, Via Evangelisti 4, tel. 0544 974400;

biglietteria on-line: www.crossroads-it.org, www.teatroalighieri.org, www.erjn.it.

Fellini Scalino Cinque, Piazza Kennedy 15, tel. 0544 200211, www.felliniscalinocinque.com, beppefellini@gmail.com

Ufficio Stampa

Daniele Cecchini

Direzione Artistica

Sandra Costantini