Tra carceri e dipinti, “Il Dondolo” pubblica tre nuovi ebook

24

Tre nuovi titoli della casa editrice digitale del Comune di Modena diretta da Beppe Cottafavi. I testi di Sognalib(e)ro, i racconti di Carlo Gregori, e le storie di quadri di Martina Bagnoli

MODENA – “Storie di quadri” di Martina Bagnoli”, “Sognalib(e)ro” con racconti dei detenuti che hanno partecipato al concorso nazionale per le carceri del Comune di Modena con il Ministero della Giustizia, e “La Donna Orgasmo e altri racconti” di Carlo Gregori.

La casa editrice civica digitale del Comune di Modena “Il Dondolo”, con sostegno di Bper Banca, diretta da Beppe Cottafavi, si arricchisce di tre nuove pubblicazioni online che si possono scaricare gratuitamente dalla rete (informazioni e download da www.comune.modena.it/ildondolo o www.mlol.it).

“Il digitale è una nuova frontiera dei servizi bibliotecari e di promozione della lettura, come dimostrano questi tempi difficili – commenta Andrea Bortolamasi, assessore alla Cultura – e il Dondolo nasce digitale già prima che si manifestasse l’emergenza, perché è nostro impegno guardare avanti e promuovere e produrre cultura, in questo caso nell’editoria, anche utilizzando le tecnologie più innovative”.

I tre nuovi titoli, come i precedenti hanno una genesi “modenese” ma si rivolgono a tutti, come dimostrano i 60 mila download anche da Milano, Roma e da tutta Italia, andando ben oltre la dimensione locale grazie alla rete.

In “Storie di quadri” di Martina Bagnoli, la direttrice delle Gallerie Estensi, riprendendo testi pubblicati sulla stampa locale in tempo di lockdown, racconta i dipinti delle collezioni estensi conservati a Modena, Ferrara e Sassuolo. Più che un esercizio di scrittura è un allenamento allo sguardo. Una guida straordinaria in un tesoro di meraviglie.

Nella raccolta “La Donna Orgasmo e altri racconti” sono invece pubblicate tre delle quarantanove storie inedite lunghe, brevi e brevissime scritte dal 2012 a oggi da Carlo Gregori, scrittore talentuoso e giornalista.

“Sognalib(e)ro”, infine, è il premio che fa leggere e scrivere i carcerati italiani. Nell’edizione 2019 ha vinto Rosella Postorino con il suo “Le assaggiatrici”, che scrive nell’introduzione “Leggere mi fa sentire meno sola, e meno strana, e quasi salva. Leggendo, non ho mai smesso di avere paura, e nemmeno di provare dolore; semplicemente, mi sono riconosciuta umana”.

“Scaricare i nostri ebook non costa niente. La distribuzione attraverso i portali Mlol (Media library on line) – ha spiegato Beppe Cottafavi – garantisce l’accesso gratuito agli utenti di oltre seimila biblioteche in Italia e all’estero Pubblichiamo storie digitali fatte di parole di autori affermati ed esordienti, ma anche di disegni, realizzati da artisti modenesi per le copertine, curate per la grafica da Sartoria Comunicazione”.

Informazioni online sul sito del Comune (www.comune.modena.it/ildondolo).

Gli e-book del Dondolo si scaricano dalla piattaforma digitale Mlol (www.mlol.it).