Sviluppo sostenibile, workshop sul ruolo degli enti locali

municipioGiovedì 25 ottobre, dalle 9, in Municipio, progetti e buone pratiche per inserire gli obiettivi Onu nelle politiche territoriali. Aperto a tutti ma è necessario iscriversi

MODENA – Come gli enti locali possono promuovere gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu, integrarli nelle politiche territoriali e far sì che i cittadini li assumano come propri. È il tema del workshop intitolato “Il ruolo degli obiettivi di sviluppo sostenibile nello sviluppo locale e regionale” in programma giovedì 25 ottobre, dalle 9 alle 13, nella sala del Consiglio del palazzo comunale. Il workshop, promosso dal Comune di Modena e Alleanza per il clima Italia, è aperto ad amministratori locali, docenti ed esperti attivi nell’educazione alla sostenibilità e a tutti i cittadini interessati; la partecipazione è gratuita ma è necessario registrarsi sul sito www.climatealliance.it attraverso il link dedicato all’appuntamento che si trova in home page.

La giornata è l’occasione per presentare esperienze e soluzioni per rendere gli obiettivi di sviluppo sostenibile rilevanti per l’agire di istituzioni, imprese e cittadini, avendo come punto di riferimento il progetto EuropeAid/Dear “Change the power – (em)power the change”.

Dopo i saluti degli assessori Giulio Guerzoni, ai Lavori pubblici, e Alessandra Filippi, all’Ambiente, con il coordinamento di Karl-Ludwig Schibel di Alleanza per il clima Italia, saranno presentate alcune buone pratiche comunali: “L’Agenda 2030 per una città resiliente” a Parma; “#2030whatareudoing” di Ferrara; il progetto “Più alberi in città” di Modena.

Sull’integrazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile nelle politiche territoriali intervengono Giovanni Battista Pasini, dell’ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia centrale; Piergabriele Andreoli, direttore dell’Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile di Modena; Paolo Bonasoni, del Cnr, sul tema “Comunicare i cambiamenti climatici”.

Nel 2015 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha formalmente adottato l’Agenda 2030 con i 17 obiettivi di sviluppo sostenibili che vogliono cambiare il paradigma di sviluppo in tutto il mondo per renderlo capace di futuro.

cambiare il paradigma dello sviluppo in tutto il mondo per renderlo capace di futuro. Entro maggio 2019, anche le regioni dovranno dotarsi di una strategia che parta da quella nazionale ed è verosimile che la prossima programmazione europea sia incardinata proprio sugli obiettivi di sviluppo sostenibile.