“Sport di tutti”, è possibile ancora partecipare al bando

23

Le domande fino a lunedì 28 settembre. Un fondo di 25 mila euro per progetti di società e associazioni sportive che operano con persone con disabilità

MODENA – Società e associazioni sportive che operano con persone con disabilità hanno tempo fino a lunedì 28 settembre per partecipare al bando “Sport di tutti” e richiedere un contributo a sostegno di progetti attuati tra settembre e dicembre 2020.

È stata prorogata, infatti, la scadenza dell’iniziativa promossa dall’assessorato allo Sport del Comune di Modena che mette a disposizione un fondo di 25 mila euro per sostenere il sistema sportivo che opera sul territorio con progetti di sport integrato e attività ludico-creative, complementari alla pratica sportiva, che possano ampliare le possibilità di socializzazione delle persone con deficit fisici e mentali. Un ulteriore scopo è comunicare le potenzialità dello sport nel percorso di crescita delle persone con disabilità non soltanto per accrescere il benessere fisico ma anche per facilitare socialità e inclusione.

L’iniziativa è realizzata grazie al contributo di Sanofi Genzyme, divisione specialty care di Sanofi Italia, da sempre impegnata per l’inclusione sociale delle persone con disabilità, che ha donato 20 mila euro; la proposta riprende i contenuti della corsa a carattere non competitivo e camminata #ModenaRun4Rare, la cui sesta edizione si è tenuta il 23 febbraio, in occasione della 13ª Giornata delle Malattie rare. L’evento è stato realizzato grazie a Sanofi Genzyme in collaborazione con Csi Modena e il Coordinamento Podistico Modenese con la finalità di sensibilizzare rispetto al tema delle malattie rare.

Società e associazioni sportive, enti e federazioni sportive interessate al bando “Sport di tutti”, anche collegati in rete, possono presentare il proprio progetto fino a lunedì 28 settembre. Per essere ammissibili, le proposte dovranno prevedere attività che si svolgano nel territorio del Comune di Modena, e sviluppare una proposta prevalentemente in ambito sportivo o di attività motoria in favore di persone con disabilità, sia giovani che adulte. Il costo massimo ammissibile per ciascun progetto è di 10 mila euro, mentre il contributo massimo stanziato dal Comune sarà di 3.000 euro.

Le domande dovranno essere compilate esclusivamente sui moduli scaricabili dal sito istituzionale dell’Ente (www.comune.modena.it/sport). Il modulo dovrà essere stampato, firmato e consegnato a mano o per posta (raccomandata o posta celere) all’Ufficio Sport e Giovani in via Galaverna 8.

I progetti presentati saranno valutati da un’apposita commissione che terrà in considerazione la qualità dell’attività proposta e la rispondenza agli obiettivi del bando, la capacità di fare rete dei proponenti e la collaborazione di più soggetti oltre all’esperienza specifica nell’organizzazione di proposte per persone con disabilità, e il numero e il grado di ampiezza delle fasce d’età dei possibili destinatari. Sarà valutata, infine, anche la sostenibilità economica.