Retrogusto by Mangiafexpo: sei aree di degustazione sotto al Grattacielo

11

Da venerdì 6 a domenica 29 agosto 2021 ogni sera a partire dalle 19 nel parco Coletta (viale Cavour 175)

FERRARA – Sei diverse aree di degustazione collocate all’interno del giardino del Grattacielo/parco Marco Coletta (viale Cavour 175, Ferrara), dove si potranno trovare diverse tipologie di ristorazione. È questo il programma della manifestazione a tema gastronomico intitolata “Retrogusto by Mangiafexpo” in programma da venerdì 6 a domenica 29 agosto 2021 tutte le sere a partire dalle 19.

L’inaugurazione di “Retrogusto by Mangiafexpo” si terrà venerdì 6 agosto 2021 alle 18.30.

L’iniziativa è stata presentata martedì 3 agosto 2021 nella residenza municipale di Ferrara.
All’incontro con i giornalisti sono intervenuti il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Nicola Lodi, l’assessore comunale alle Attività produttive Fiere e Mercati del Comune di Ferrara Angela Travagli, Stefano Zobbi e Maria Chiara Cecchin di Dodicieventi e il direttore di Confesercenti Ferrara Alessandro Osti.

“Al Parco Marco Coletta mancava proprio questo tassello di animazione enogastronomica”, ha commentato il vicesindaco Lodi, sottolineando che “non era facile portare in un quartiere che sta radicalmente cambiando la sua immagine attività di altissimo livello come quelle che animeranno la rassegna Retrogusto, che hanno le loro sedi operative nel cuore di Ferrara. Si parla già di alcune migliaia di persone che transitano in quest’area tra sportivi, associazioni di volontariato e di solidarietà. Un bel collaudo per questo spazio di cui la città si è riappropriata e che abbiamo dotato di sottoservizi che non si vedono, ma che consentono di ospitare le più svariate manifestazioni. Il 2 agosto avevamo detto che sarebbero stati montati i cancelli e così è stato. Con ‘Retrogusto’ questo parco bellissimo ora ha tutto”.

Un ringraziamento agli organizzatori della manifestazione anche da parte dell’assessore Angela Travagli, che ha evidenziato il valore della “collaborazione tra pubblico e privato, dove il privato non rappresenta solo business, ma un partner dell’amministrazione per portare nuove pratiche coinvolgendo le associazioni e affrontando sia la scommessa di una location inedita sia la scommessa continua di essere presenti. L’amministrazione accoglie gli imprenditori che operano e operano bene. Senza questo tipo di contributo, in una zona della città ferita avremmo uno spazio ripulito e riqualificato, ma vuoto. Un bell’esempio anche di spirito di collaborazione e di partecipazione da parte dei locali, che non si tirano indietro, ma si rimboccano le maniche in uno spirito di condivisione che ha tra le sue finalità quella di rendere la città sempre più piacevole e vivibile”.

“Dove c’è cibo – ha sottolineato Zobbi della società organizzatrice Dodicieventi – ci sono famiglie, movimento e traino. L’allestimento che è stato scelto è in stile vintage e ha l’obiettivo di creare un’atmosfera confortevole e informale, che possa dare la sensazione di trovarsi in vacanza, con video-proiezioni su una delle torri del Grattacielo che sarà visibile dall’angolo dei ‘quattro esse’, cioé  da quell’intersezione di strada che si trova tra corso Martiri della Libertà, corso Cavour, corso Giovecca e via Borgo Leoni”. 

“Bisogna dare atto a quest’amministrazione – ha quindi concluso il direttore di Confesercenti Osti che ha vinto la scommessa di rendere il Parco Coletta un luogo di convivenza familiare, dove si ritorna alla vita di quartiere. Un esempio da diffondere, perché più aree di questo tipo ci sono, meglio è. ‘Retrogusto’ accoglie ancora una volta una sfida, come aveva fatto con l’organizzazione di iniziative di ristorazione nell’area del mercato coperto e ora qui con quella di un’area che sta nascendo e dove il progetto di animazione e allestimento di attività di ristoro mi auguro possa diventare strutturale, per creare nella cittadinanza un appuntamento e un’abitudine di frequentazione”.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori – “Retrogusto” nasce qualche anno fa in una delle location storiche della città, al Mercato Coperto, dove una volta tante botteghe vendevano la materia prima, e dove oggi solo alcune attività continuano il loro lavoro quotidiano. Retrogusto ha voluto portare al suo interno attività di ristorazione e botteghe “con cucina” per ridare quel tocco di interesse e di novità ad un ambiente che già in tante città viene trasformato da mercato a mercato con cucina. Il successo di questo evento e purtroppo l’impossibilità di riproporlo causa Covid, ci ha portato a cambiare location e periodo. Quindi perché non spostare Retrogusto in una location altrettanto simbolica per la città come i grattacieli? La riqualificazione che già questa amministrazione stava portando avanti ci ha dato l’input di portare avanti questo progetto, inserendoci nel progetto estivo ben più amplio del Comune di Ferrara, “Giardino per tutti”, con 24 serate dedicate alla ristorazione di Ferrara.

Saranno almeno 6 le aree di degustazione all’interno del giardino del Grattacielo “Marco Coletta”, dove si potranno trovare diverse tipologie di ristorazione.

Ai lati della platea concerti e manifestazioni ci sarà BIG HOP, distributore di birre artigianali che saranno accompagnate da arrosticini e dalla Birreria XI COMANDAMENTO che propone birre, vini naturali e i suoi inconfondibili hamburgher. Entrando nel centro del giardino si incontrerà NONNA INES con le sue proposte di pasta fresca creata nel suo laboratorio, dai cappelletti ai cappellacci ai passatelli. VICOLO BOMBA 9, un ristorantino poco distante dall’evento, che ci delizierà con chicche di pesce. Che rappresenta il concetto di retrogusto, come d’altra parte anche gli altri, ma forse in modo più diretto, è la macelleria che diventa GRIGLIERIA MENEGATTI, portando sui nostri piatti la sua favolosa carne. Poi un tocco della capitale a Ferrara con FRASCHETTA, locale da poco approdato in città e portando proprio la filosofia della fraschetta romana, dove una volta si andava a comperare il vino e ti potevi portare il cibo da casa e lo si mangiava li. poi l’evoluzione nel tempo fino a diventare ristorazione vera e propria e dove mangeremo pietanze tipiche romane.

Per riportarci un po’ indietro nel tempo e ritornare a giocare come una volta, non mancherà l’area di GARAGE DEL FLIPPER, per divertirci con flipper e calcini.

“Retrogusto” ai giardini del grattacielo vuole ricreare un ambiente un po’ vintage, rilassante e dei tempi passati, per gustare buon cibo, in un ambiente gradevole e allo stesso tempo coinvolgente, sia per gli adulti, che per i bambini, per le famiglie, per i buongustai, per gli amanti della musica, per i nostalgici, insomma un po’ per tutti.
Tutte le sere dal 6 al 29 agosto, dalle 19 in poi, fino a tardi!

Per arricchire la parte visiva sulla location, saranno fatte proiezioni sulla parte alta di una delle due torri dei grattacieli e saranno visibili fin dal centro della città. Sarà davvero un punto di attrazione per i ferraresi ma anche per i turisti.
Come nostra abitudine, ci affiancano tanti Partner che ci aiutano a comporre il contenitore dell’evento. tutti i Partner e gli Sponsor sono visibili sul sito www.mangiafexpo.com/retrogusto.

Nella foto da sinistra l’assessore comunale alle Attività produttive Fiere e Mercati del Comune di Ferrara Angela Travagli, il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Nicola Lodi, Stefano Zobbi di Dodicieventi, il direttore di Confesercenti Ferrara Alessandro Osti e Maria Chiara Cecchin di Dodicieventi