RavennaFood, un contributo goloso al progetto di valorizzazione della Mora Romagnola

4

Al fianco del Comitato Spasso in Ravenna, il gruppo ravennate estensione locale di Cheftochef emiliaromagnacuochi organizza una serie di cene gourmet per celebrare questo presidio Slow Food

RAVENNA – Continua il viaggio conoscitivo, e gustativo, tra sapori e saperi, dedicato alla Mora Romagnola. Una serie di cene gourmet a base di questo prodotto di eccellenza, in collaborazione con Slow Food e in sintonia con i progetti di ‘Spasso in Ravenna’, ospiti di alcuni soci ristoratori di RavennaFood. Grazie alle lavorazioni di Officine Gastronomiche Spadoni, Macelleria Zivieri, ‘I Fondi’ di Zavatta, La Mora del Munio, Azienda Zavoli, I Malafronte, Azienda Golinelli 1975 sarà data la possibilità ai commensali di scoprire il valore e la qualità di questo fantastico prodotto dalla viva voce di chi lo produce.

Successo per l’appuntamento di giovedì 25 novembre al Mercato Coperto, con la presentazione del progetto editoriale ‘Marezzature’, curato dal socio di Cheftochef emiliaromagnacuochi Franco Chiarini e dal fotografo Enzo Pezzi in ricordo di Emilio Antonellini che fu il primo ad intraprendere l’avventura della mora allevata scientificamente. Un cofanetto regalo di 39 schede che raccontano la Mora Romagnola attraverso gli aneddoti degli allevatori, i segreti dei produttori e le ricette degli chef, disponibile a 18 euro nelle librerie e nelle edicole, oltre che di locali affiliati a RavennaFood (il 10% del ricavato andrà a sostegno del progetto solidale “Il Piatto Sospeso”). A seguire è andata in scena la prima cena evento “A Tavola con la Mora Romagnola”, con Chef Marco Cavallucci e i prodotti di Mora Romagnola delle Officine Gastronomiche Spadoni.

Una serata introduttiva, che ha fatto da cappello ad una programmazione di cene organizzate con l’obiettivo di promuovere e far conoscere la qualità e – perché no – l’aspetto salutistico della mora, poiché ricco di ferro e grassi insaturi.

Si parte da Akamì Casa&Bottega (mercoledì 1 dicembre, ore 19.30) con la cena ‘La mora e la bionda’, quando la Mora Romagnola de ‘I Fondi’, di Giorgio Zavatta di Novafeltria, incontrerà la birra ‘bionda’ di ‘Amarcord’.Un percorso di degustazione a cura  di Alberto Meini, con la partecipazione di Francesco Bendandi di ‘Sbrino Gelateria Artigianale’ e Birra Amarcord.

“L’idea alla base del progetto è far conoscere i produttori, gli artigiani, i cuochi e i negozianti che in piena trasparenza guideranno i ravennati alla riscoperta dei nostri ricordi e, al contempo, li traghetteranno nel futuro, con uno sguardo all’ambiente, al non spreco, alla salute, al bello e… a chi ha bisogno”, spiega Michele Ceccarelli segretario di Cheftochef emiliaromagnacuochi.

Calendario delle prossime serate a cura degli chef di RavennaFood:

03/12/2021

Babaleus incontra il produttore La mora del Munio di Leonardo Bandini

09/12/2021

Fulèr incontra il produttore I Fondi di ZAVATTA

14/12/2021

Osteria della Zabariona incontra il produttore Zavoli