Raptor Engineering firma due vittorie al Mugello in Carrera Cup

9
Raptor Eng. Cassara e Palma Mugello2022 – AG Photo – alexgalli.com

MODENA – Raptor Engineering compie la missione in un round di Carrera Cup Italia affrontato sempre ad alti livelli al Mugello Circuit. Era l’appuntamento giro di boa per il monomarca di Porsche Italia, tappa cruciale per la squadra modenese in lizza in tutte le categorie con le tre 911 GT3 Cup “targate” Centro Porsche Catania schierate al via con Aldo Festante, Marco Cassarà e Max Donzelli. Proprio questi ultimi due alfieri sono stati grandi protagonisti nel weekend toscano su uno dei circuiti più amati ma anche più tecnici.

Potendo sempre contare sul massimo potenziale, in Michelin Cup Cassarà ha ottenuto il secondo posto in gara 1 sabato e ha vinto gara 2 domenica. Grazie all’exploit del Mugello il pilota romano, al primo successo stagionale, è ora a un solo punto dalla vetta nella classifica della categoria il cui titolo gli appartiene dopo averlo vinto lo scorso anno proprio con il team Raptor. Per la squadra diretta da Andrea Palma sono arrivati i medesimi risultati nella Silver Cup grazie a un concentrato Donzelli. Autore di due ottime partenze, il driver milanese ha portato in dote al team un secondo e un primo posto, risalendo pure lui a un solo punto dal vertice della sua categoria.

Meno fortunato il weekend di Festante nell’assoluta, in realtà sempre competitivo anche lui e in grado di attaccare le posizioni di vertice dopo i punti conquistati con il nono posto di gara 1. Purtroppo, mentre stava rimontando e attaccando la top-5, nei primi giri di gara 2 il giovane pilota campano è stato costretto al ritiro in conseguenza di un contatto e l’occasione per la rivincita arriverà a settembre, quando la Carrera Cup Italia tornerà in pista a Vallelunga per il quarto round stagionale.

Il team principal Andrea Palma dichiara dopo i quattro podi totali del Mugello: “Siamo davvero felici per Cassarà, autore di un’ottima gara 2, e per Donzelli: abbiamo fatto un gran lavoro di squadra e sulla macchina. Anche ‘di testa’: i ragazzi sono sempre stati in contatto con noi via radio, fattore cruciale soprattutto durante le due safety car per preparare nel modo più intelligente il momento delle ripartenze, che sono state fondamentali. E ora siamo pienamente in gioco in entrambi i campionati, Michelin e Silver. Concretizzare era l’obiettivo del weekend e l’abbiamo centrato al meglio. Tra i Pro, dispiace invece per Festante. Anche lì eravamo all’attacco, purtroppo certi episodi fanno parte delle gare. Peccato perché la macchina era davvero a posto e Aldo, che stava risalendo posizioni, era molto contento. Però ci siamo e ora diamo appuntamento per nuove sfide a settembre. Ci riproveremo!”.