Piazza Manzoni, riparata a dicembre la perdita d’acqua

17

L’assessora Filippi ha risposto all’interrogazione del consigliere Giacobazzi (FI)

MODENA – Il guasto alla conduttura che ha causato la perdita d’acqua davanti alla Stazione Piccola, in piazza Manzoni, è stato riparato già lo scorso 15 dicembre a cura di Fer, titolare dell’area.

Lo ha comunicato l’assessora all’Ambiente Alessandra Filippi, nel corso della seduta del Consiglio comunale di giovedì 18 febbraio, in risposta all’interrogazione di Piergiulio Giacobazzi (Forza Italia) in merito a una perdita d’acqua che si era verificata in piazza Manzoni, in particolare davanti alla biglietteria della Stazione Piccola. Nell’interrogazione, presentata il 10 dicembre, il consigliere evidenziava che la perdita era segnalata da settembre e chiedeva a chi, tra Hera, gestore dell’acqua, e Fer spettasse l’intervento di riparazione.

Nella risposta, l’assessora Filippi ha ricostruito la vicenda, anche in base alle informazioni fornite da Hera, evidenziando che la prima segnalazione della perdita d’acqua è arrivata il 26 novembre ed è stata effettuata dagli stessi operatori di Hera che ne hanno effettuata una seconda il 2 dicembre. Il 4 dicembre, infine, la perdita è stata segnalata anche da un cittadino.

Come ha spiegato Filippi, prima dell’intervento è trascorso qualche giorno perché Hera ha dovuto verificare da dove provenisse la perdita e, quindi, quale fosse il soggetto competente per la riparazione. Una volta stabilito che la fuoruscita d’acqua proveniva dall’allaccio del privato, Fer appunto, l’azienda è stata sollecitata a intervenire e ha effettuato la riparazione nei giorni successivi.

Concludendo la risposta, l’assessora Filippi ha ringraziato il consigliere e i cittadini per la segnalazione ricordando che, “per essere sicuri che vadano a buon fine è bene utilizzare i canali formali messi a disposizione dal Comune”. Le segnalazioni si possono inviare on line, attraverso il servizio Segnala-Mo (www.comune.modena.it/argomenti/segnala-mo) o la app Rifeldeur, oppure telefonando all’Urp o alla Polizia locale.

Nella replica, il consigliere Giacobazzi si è dichiarato soddisfatto che la situazione sia stata risolta, spiegando di aver mantenuto l’interrogazione per capire come mai “l’intervento avesse richiesto tanto tempo”.