Parma Estate al Parco della Musica

4

Dal 27 luglio al 16 agosto dodici appuntamenti tra concerti, spettacoli, reading e proiezioni

PARMA – Dal 27 luglio al 16 agosto la splendida cornice del Parco della Musica ospiterà, nelle sere di mezza estate, dodici appuntamenti tra concerti, spettacoli per adulti e bambini, reading e proiezioni con progettualità capaci di intercettare i diversi gusti e interessi del pubblico, nell’ambito del ricco cartellone di appuntamenti di Parma Estate 2021 promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Parma, con il sostegno del MIC – Ministero della Cultura.

Tra gli ospiti attesi: Malika Ayane e i Talenti dell’Innovatorio di Musica, Michel Houellebecq Murubutu e Claver Gold, Leo Ortolani, Enzo Decaro, Enrico Lo Verso e Valerio Lundini. Tra gli eventi in programma: gli spettacoli di Tutti Matti in Emilia e Teatro di Sabbia, la tradizionale cerimonia del Toro Nagashi e la tappa parmigiana de La Milanesiana dedicata a Bernardo Bertolucci.

Si parte con martedì 27 luglio, alle ore 21.30, con una serata all’insegna della musica di qualità Special Guest: Malika Ayane e i Talenti dell’Innovatorio di Musica”, con la partecipazione di Alberto Radius, Federico Malaman, Archimia, Phil Mer e altri ancora. Uno spettacolo indimenticabile con grandi ospiti e giovani talenti insieme sul palco per un progetto internazionale unico nel suo genere che nasce da una visione innovativa del fare musica e dal desiderio profondo di sostenere le nuove generazioni, dando loro l’opportunità di esibirsi oltreoceano e di entrare in contatto con alcuni dei migliori musicisti al mondo. Affiancati da alcuni dei più importanti artisti della scena nazionale, sul palco saliranno alcuni straordinari talenti italiani e americani intercettati e seguiti nel loro percorso da Innovatorio di Musica, progetto diretto da Paolo Schianchi, musicista e compositore riconosciuto a livello internazionale. Insieme a loro i grandi ospiti, a partire da Malika Ayane. Sul palco anche Alberto Radius (Lucio Battisti, Franco Battiato) e una sezione ritmica d’eccezione con Federico Malaman al basso (Mario Biondi, Elio e Le Storie Tese) e Phil Mer alla batteria (Renga, Pooh, Ruggeri, …). A completare gli artisti che si esibiranno: Archimia (Elisa), eccezionale e multiforme quartetto d’archi che vive di pop e musica classica; Carlo Gaudiello (De Gregori) al pianoforte e, dalla nostra città di Parma, il trombone di Beppe Di Benedetto e il sax di Emiliano Vernizzi.

Vendita biglietti online su https://innovatorio2021.eventbrite.it

A seguire sabato 31 luglio (ore 21.30) sarà la volta di due degli esponenti più in vista dello storytelling rap in Italia: Claver Gold & Murubutu che si esibiranno in INFERNVM LIVE – Dante a Tempo di Rap, secondo appuntamento della rassegna “Musica E’ – Cultura, Educazione E Professione” a cura de L’Accademia Centro Musicale Polivalente e della cooperativa Terzo Suono. In occasione delle celebrazioni dell’anno dantesco i due artisti proporranno lo spettacolo-concerto di Infernvm ma anche un talk dantesco in bilico fra narrazione e performance musicale, pensato per giovani, studenti e famiglie: una riflessione circa la genesi del concept album che, partendo da alcuni personaggi della terza cantica, li reinterpreta attraverso un percorso di attualizzazione e comunicazione grazie ai suoni e le metriche tipiche della musica rap.

Sarà un omaggio a Bernardo Bertolucci la tappa a Parma dell’edizione 2021 de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, in programma martedì 3 agosto, (alle ore 21). Dopo i saluti istituzionali del sindaco Federico Pizzarotti, il grande scrittore Michel Houellebecq, ospite d’eccezione dell’incontro parmigiano, interverrà con la lettura “Baudelaire e il progresso”, a lui sarà consegnato il Premio “Jean-Claude e Nicky Fasquelle / La Milanesiana”. La serata proseguirà con la proiezione del filmato “Bertolucci inedito” a cura di Michele Guerra che poi dialogherà con Laura Morante, Paolo Di Paolo e Tiziana Lo Porto. Seguirà lo spettacolo di Ermanna Montanari e Marco Martinelli “Bernardo Bertolucci – Pièce su 5 fotogrammi”.

Venerdì 6 agosto (ore 21) torna al Parco della Musica il Toro Nagashi: tradizionale cerimonia giapponese delle lanterne sull’acqua con la quale si commemorano le vittime delle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki; giunta alla sua dodicesima edizione è divenuta negli anni un appuntamento fisso dell’estate cittadina. Durante la serata, organizzata dalla Biblioteca Internazionale “Ilaria Alpi” del Comune di Parma in collaborazione con la Comunità Giapponese di Parma, si alterneranno poesie, canti e proiezioni che guideranno il pubblico nella scoperta di una delle festività più importanti dell’anno che caratterizza l’estate giapponese: la l’Obon (お盆). Per celebrare la festa buddista è prevista l’esibizione dei tamburi giapponesi TAIKO Fuden Daiko del Tempio di Fudenji; a seguire avrà luogo la vera e propria cerimonia di Toro Nagashi.

Lunedì 9 e martedì 10 agosto (ore 21.30) in programma due spettacoli da non perdere: “Un’odissea infinita” con Enzo Decaro, proposto dall’Associazione culturale Ergo Sum, e “Uno nessuno Centomila” con Enrico Lo Verso di Ergo sum produzioni, per la regia di Alessandra Pizzi.

Enzo Decaro, accompagnato dalle musiche di Francesco Mancarella al pianoforte e da Filippo Scrimieri al beatbox, darà voce all’eroe omerico spiegando le motivazioni che hanno accompagnato il viaggio di Ulisse e aiutandoci a comprendere quei “viaggi quotidiani” che spesso compiamo alla ricerca di noi stessi. Portando in scena un’innovativa proposta teatrale Decaro ci riporta sull’isola di Calipso rendendo il suo speciale omaggio alla letteratura, alla poesia, alla musica e all’arte che ad Ulisse si sono ispirati. In questo viaggio Ulisse non incontra mostri, ninfe e creature divine, ma “dialoga” con Francesco Guccini e il suo racconto di Odisseo incontra Dante e i dannati del canto XXVI dell’Inferno, Lucio Dalla e i versi di Itaca. Incontra la poesia di Pascoli e di Montale, di Tyson, di D’Annunzio, i versi delle canzoni di Caparezza, la letteratura di Borges e di Kafka e termina nell’infinito di Leopardi.

 

Lo spettacolo “Uno Nessuno Centomila” rende omaggio a Luigi Pirandello, attraverso l’adattamento teatrale, curato da Alessandra Pizzi, del più celebre dei suoi romanzi reso in forma di monologo e affidato all’abilità di Enrico Lo Verso. Ospite dei più importanti teatri e festival nazionali ed internazionali, da più di un anno lo spettacolo sta percorrendo l’Italia, in una lunga e fortunata tournée che ha già superato le 130 repliche ed i 100.000 spettatori, registrando sold-out quasi ovunque e ottenendo importanti riconoscimenti come il Premio Franco Enriquez per il miglior attore e la migliore regia della stagione 2017. Enrico Lo Verso torna in teatro rendendo omaggio all’universalità del pensiero di Pirandello: lo fa con una mimica e una parlata sensazionali, anima una scena minima ed essenziale che pare affollata dalle domande, dai dubbi, dal continuo, incessante bisogno di trovare risposte, tipico della scrittura di Pirandello. Il risultato è uno spettacolo di forte impatto dinamico, una seduta di psicoterapia, come lo ha definito la critica, in cui il pubblico si immerge in una storia che crede di conoscere, ma approda a un risultato inaspettato.

Mercoledì 11 agosto (ore 21.30) appuntamento con l’anteprima assoluta di “Dinosauri che ce l’hanno fatta”, lettura spettacolo, per tutti, con Leo Ortolani tratta dal suo omonimo libro (Edizioni Laterza, 2020) che si presenta come una puntata LIVE di una trasmissione comico scientifica: MISTERIUS, un fumetto di divulgazione scientifica di cui sono state pubblicate diverse storie a partire dal 2012, sulla rivista COMICS and SCIENCE. Un viaggio attraverso le ere, alla (ri)scoperta dei dinosauri, animali di cui sappiamo ancora poco, nonostante siano famosissimi. Ad accompagnarci in questo viaggio, canzoni da epoche passate che ce l’hanno fatta, suonate dal gruppo musicale GLI ASTEROIDI.

Giovedì 12 agosto (ore 18.30) seguirà “Pronta per la scuola”, uno spettacolo per bambini e famiglie prodotto da Teatro di Sabbia e liberamente ispirato all’omonimo libro di Zeinep Gursel e Ursula Bucher (Ed. Lapis).

Ancora tanto divertimento con gli spettacoli dal vivo di circo contemporaneo e cabaret “Tutti matti in Emilia” di Tutti Matti per Colorno che animeranno il Parco della Musica nel weekend di Ferragosto (da venerdì 13 a domenica 15, ore 21.30). Si parte il 13 agosto con “Figurini”, uno spettacolo comico-teatral-musicale della Bandakadabra – estrosa formazione di fiati e percussioni torinese nata sulla strada in mezzo alla gente – dai toni vagamente surreali e dadaisti, un susseguirsi di “immagini musicali”, di piccoli atti unici legati tra di loro dal meccanismo dell’associazione mentale, della citazione, delle scatole cinesi o, molto più semplicemente, da un accordo in si bemolle. Un riferimento alle atmosfere western stile alla Ennio Morricone si trasforma in un brano dei Beatles che a sua volta diventa un omaggio ai classici della musica anni ‘60 che ancora si tramuta in un omaggio a Gershwin che all’improvviso richiama Nel blu dipinto di blu. Gli strumenti “suonano” ma sono anche oggetti di scena. Perché in Figurini la musica non è solo da ascoltare ma soprattutto da vedere! Bandakadabra vanta una frenetica attività live che l’ha portata a esibirsi in tutta Europa: dal Paleo Festival a Suoni delle Dolomiti, passando per Jazz sous les pommiers, il Premio Tenco, il Festival della Mente e Musicultura, ha collezionato più di 400 repliche affermandosi come una realtà unica nel suo genere.

Il 14 e 15 agosto doppio appuntamento con “Acrometria lo spettacolo di circo contemporaneo della compagnia internazionale PSiRC che fa base in Catalogna e si è esibita nei più importanti festival di circo contemporaneo, ricevendo importanti riconoscimenti. Un incontro inquietante e pieno di speranza che ci trasporta in un universo spettacolare, divertente, leggero e profondo. Acrometria studia la distanza tra la psiche e le infinite realtà. Un triangolo emozionale, metaforico e astratto, dove giocare per creare nuove geometrie umane. Grazie a una grande poesia visiva, fatta di oggetti e acrobazie, si integrano le diverse e originali esperienze di ciascuno dei tre componenti in scena. Una scoperta per il pubblico che vedrà le più complesse tecniche circensi combinate in un affascinante performance visiva.

A chiudere gli eventi di Parma Estate 2021 al Parco della Musica sarà l’appuntamento parmigiano della rassegna itinerante “Musica in Castello”, giunta alla sua XVIII edizione, che vedrà sul palco lunedì 16 agosto (ore 21.30) Valerio Lundini & I Vazzanikki con “Canzoni carine e altre meno”; l’iniziativa è organizzata dalla Piccola Orchestra Italiana sotto la direzione artistica di Enrico Grignaffini e la collaborazione di Marco Gerboni.

Dal 27 luglio al 16 agosto prosegue al Parco della Musica, con dodici appuntamenti tra concerti, spettacoli, reading e proiezioni, il ricco cartellone estivo sostenuto dal Comune di Parma e dal Ministero della Cultura.
Tra gli ospiti attesi: Malika Ayane, Michel Houellebecq, Murubutu e Claver Gold, Leo Ortolani, Enzo Decaro, Enrico Lo Verso e Valerio Lundini.
Tra gli eventi: gli spettacoli di Tutti Matti in Emilia e Teatro di Sabbia, la tradizionale cerimonia del Toro Nagashi e la tappa parmigiana de La Milanesiana dedicata a Bernardo Bertolucci.