Parco del Mare e Psbo, avanza il nuovo disegno del waterfront.

36

Siglata la convenzione per il finanziamento della progettazione dei lungomari da Bellariva a Miramare; belvedere e pontile sulle foci Colonnella 2 e Rodella

RIMINI – La Giunta ha approvato lo scherma di convenzione tra il Consiglio di Ministri e il Comune di Rimini per il finanziamento della progettazione definitiva ed esecutiva dei tratti del lungomare sud da Piazzale Benedetto Croce a Miramare (tratti 4-5-6-7-9), nell’ambito del programma “Italia City Branding 2020”. Nel dicembre scorso infatti il progetto del Comune di Rimini era stato tra i primi dieci selezionati dall’avviso pubblico indetto dalla Presidenza del Consiglio per finanziare quegli investimenti capaci di accrescere l’attrattività dei territori, valorizzando gli aspetti identitari del tessuto produttivo, culturale e sociale. Con la convenzione approvata dalla Giunta si va quindi a rendere operativo il finanziamento di un milione di euro (con una compartecipazione del Comune di circa 111mila euro), che consentirà di procedere all’apertura del bando per la progettazione definitiva ed esecutiva dei tratti del Parco del Mare da Bellariva a Miramare, in continuità con l’opera pubblica in corso di completamento sui lungomari Tintori e Spadazzi (tratti 1 e 8) e con il prossimo intervento sul Lungomare Murri, da piazzale Kennedy a piazza Marvelli (tratti 2 e 3).

“Prevediamo entro l’estate di avviare la progettazione – spiega l’assessore alla pianificazione del territorio Roberta Frisonima soprattutto contiamo di poter intercettare ulteriori risorse per la cantierizzazione delle opere, facendoci trovare pronti per accedere a fondi dedicati alla rigenerazione urbana e alla conversione green che saranno messi a disposizione, ad esempio, dal Recovery Fund. Rimini negli ultimi anni ha messo in campo progetti e opere frutto di una pianificazione strategica che nei fatti hanno anticipato la direzione richiesta oggi dall’Europa per affrontare le sfide del futuro”. 

Parallelamente alla progettazione e realizzazione del Parco del Mare, avanza anche un’altra delle opere cardine di questo percorso di riqualificazione in chiave sostenibile della città, il Piano di salvaguardia della balneazione. Sempre nella zona tra Bellariva e Rivazzurra sono in fase di progettazione gli interventi alle fossa Rodella e Colonnella 2: due settimane fa il consiglio comunale ha dato il via libera all’aggiornamento del piano, passaggio necessario per arrivare alla progettazione definitiva delle opere che interessano il bacino sud e che prevedono tra l’altro la realizzazione di vasche di laminazione e di prima pioggia al Colonnella 2 (dove sarà convogliato anche il Colonnella 1) e una vasca di laminazione alla fossa Rodella. Così come accaduto per il nuovo Belvedere realizzato in piazzale Kennedy, opera sintesi dell’incrocio tra Parco del Mare e Psbo, anche in questo caso gli investimenti sul sistema idrico saranno accompagnati ad una importante opera di rigenerazione in superficie. Il progetto infatti prevede anche in questo caso la realizzazione di un belvedere, con una passeggiata che potrebbe prolungarsi fino al mare. Un pontile dunque che potrebbe essere lungo circa duecento metri, per un tratto di passeggiata sull’acqua.

“Abbiamo già visto come il belvedere di piazzale Kennedy sia diventato un simbolo del nuovo waterfront riminese – commenta l’assessore all’Ambiente Anna Montininonché punto di convergenza tra Psbo e la riqualificazione green della città. Un approccio che replicheremo dunque anche più a sud, in un ridisegno armonico, coordinato e innovativo della nostra marina”.