Pallavolo: derby emiliano

6

BOLOGNA – BOLOGNA SCARTA L’ULTIMO PACCHETTO. C’E’ LA RIMONTA NEL DERBY EMILIANO 

Tabellino: Sa.Ma. Portomaggiore – Geetit Bologna 2-3 (25-14, 25-21, 21-25, 24-26, 11-15)

Sa.Ma. Portomaggiore: Govoni 2, Masotti 7, Ferrari 11, Dahl 12, Pinali 17, Aprile 7, Gabrielli (L), Brunetti (L), Rossi 10, Paro 3, Dordei 2. N.E. Grottoli.

Geetit Bologna: Faiulli 3, Dalmonte 14, Marcoionni 1, Spagnol 28, Maretti 11, Soglia 5, Ghezzi (L), Cogliati 0, Zappalà 2, Bonatesta 3, Meer (L2), Tapparo.

La Geetit Pallavolo Bologna chiude al meglio il girone d’andata. La vittoria tra le mura del Pala Sport di Portomaggiore non vale solo due punti per la classifica generale ma anche quell’iniezione di fiducia tanto attesa in casa Geetit.

Chiudere al meglio il 2021 per ricominciare il nuovo anno e il girone di ritorno con più consapevolezza nei propri mezzi. E cosa può essere più utile per raggiungere tale obbiettivo se non rovesciare il risultato del derby?

Partiti sotto tono e di due parziale i felsinei riescono a trovare fiducia sia in attacco che in difesa portando al tie break la sesta della classe. Ciliegina sulla torta una splendida vittoria.

Nel primo set Portomaggiore parte subito calda imponendosi in attacco con i laterali Pinale e Dahl. I rossoblu subiscono il gioco avversario per l’intera durata del parziale che si chiude 25-14.

Nel secondo set Portomaggiore è ancora incisiva al servizio ma la Geetit comincia a prendere le misure dell’attacco avversario, 6-6.  Bologna subisce l’uscita di capitan Marcoionni, d’altro canto i locali devono far fronte all’infortunio di Dahl.

Portomaggiore si impone con un break point di tre punti e mantiene il vantaggio fino a chiusura di set con una Bologna che si dimostra combattiva e chiude a soli quattro punti di svantaggio, 25-21.

Nonostante i padroni di casa si trovino avanti di due lunghezze i felsinei prendono fiducia e si portano subito avanti nell’avvio della terza frazione, 5-1. Cresce l’attacco di Bologna con Spagnol sugli scudi, accompagnato da un gioco corale in seconda linea. La Geetit mantiene un vantaggio sontuoso in tutta la fase centrale del set facendosi avvicinare solo nella parte conclusiva che però non basta agli avversari per chiudere il match. Bologna è cinica nella fase offensiva e riapre il derby del Boxing day.

Nel quarto parziale si gioca con i felsinei avanti per molti frangenti del set fino al 20-20 quando PortoMaggiore ricuce il gap. Bologna dimostra di saper reggere la pressione del punto a punto, ha fame di vittoria e chiude 26-24 con il muro di Marcoionni rientrato nel corso del match.

Il derby Emiliano si decide nel set corto dominato interamente dei felsinei. Bologna, con Dalmonte on fire, mette un’ impronta importante sulla partita fin dal prime battute, 3-6. E mentre Spagnol e Dalmonte picchiano in attacco, Meer e compagni sono composti in seconda linea. Bologna mantiene il vantaggio e chiude il set 15-11 e si aggiudica la vittoria.

Saverio Faiulli: “ E’ stata una partita molto dura, soprattutto nel primo parziale ma siamo stati bravi ad archiviarlo subito portando poi in campo, nel resto dei set, molta grinta e altrettanta fame. Finalmente abbiamo dimostrato agli altri ma sopratutto a noi stessi che, pur sotto di due parziali, possiamo risollevarci di squadra.”