Omotransfobia, “Blocca l’odio, condividi il rispetto”

5

È lo slogan che accompagna le iniziative in programma per la Giornata internazionale del 17 maggio contro le discriminazioni basate sul genere e l’orientamento sessuale

MODENA – “Blocca l’odio, condividi il rispetto”. È condensato in questo slogan l’invito che accompagna le iniziative in programma a Modena in occasione del 17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia, e che si potrà vedere sui manifesti affissi in vari punti della città a cura del Comune di Modena che ha aderito alla campagna lanciata dalla rete Ready.

Il programma, che si apre lunedì 16 maggio e proseguirà fino alla fine del mese, prevede incontri di riflessione e dibattito, la pubblicazione di un glossario sull’identità affettivo-sessuale e di un video corale sull’importanza del coming out e dell’accettazione di sé. Le iniziative sono promosse dal Comune di Modena e da Arcigay Modena con il Tavolo comunale delle associazioni per le Pari opportunità e la non discriminazione.

Lunedì 16 maggio, alle 19.30, presso Centrale 66 (via Nicolò dell’Abate 6), è in programma la tavola rotonda “Se mi offendi ti cancello” per riflettere sul tema della cancel culture e delle discriminazioni. L’incontro pubblico è promosso da Black lives matter Modena e da Gruppo donne Arcigay Modena; al termine è previsto il concerto “Jazz for two”, per voce e chitarra con Monica Perboni e Giorgia Hannoush (per prenotazioni: 347 4697509). Un secondo appuntamento sul tema della parità di genere, intitolato “Pink! Un gioco da ragazze” sarà domenica 22 maggio, alle 14, nell’ambito del festival del gioco “Play”: nella sede di Arcigay, in viale 4 Novembre 40/a, sarà presentato, con la possibilità di giocarci, il gioco da tavolo transfemminista sulle discriminazioni di genere ideato da Valeria Cammarosano, Benedetta Francioni e Letizia Vaccarella. L’iniziativa, a cura di Arcigay Modena Matthew Sheperd e Agedo Bologna è a iscrizione (al link urly.it/3n9x8).

Martedì 17 maggio, Giornata internazionale contro l’omotransfobia, con un post sul sito di Stradanove (www.stradanove.it), l’Ufficio politiche giovanili del Comune di Modena e Arcigay Modena presentano il Glossario sull’identità affettivo-sessuale redatto dal Gruppo donne Arcigay di Modena. Le diverse voci del Glossario saranno postate successivamente con cadenza periodica, al ritmo di due post al mese.

Sempre martedì 17 maggio, sul canale Youtube “Mumo Arts Academy”, scuola modenese di arti performative attiva dal 2012, e sulla pagina Instagram ufficiale del musical “Tutti parlano di Jamie Italia”, sarà pubblicato un video corale, tratto dal musical, sull’importanza del coming out e dell’accettazione di sé.

Sabato 21 maggio, alle 19, presso il locale Roots di via Selmi 67, si svolge il congresso territoriale di Arcigay Modena con la presentazione del lavoro svolto finora e dei programmi per il futuro. L’iniziativa è aperta a tutti e si concluderà con un’apericena a cura di Roots e dell’associazione Aiw-Association for the integration of women.

Domenica 22 maggio, al parco Amendola, alle 18.30, è in programma l’iniziativa di sensibilizzazione “(R)esistenza LGBTQIA+: storie di riscatto sociale e di comunità”, a cura di Loving Amendola, Arcigay Modena e Agedo Bologna.

Fino a venerdì 3 giugno, in Galleria Europa, è aperta la mostra “L’Ue “zona di libertà LGBTIQ” che presenta, attraverso un’installazione con pannelli di tutti i colori dell’arcobaleno, le azioni attuate dall’Unione Europea per combattere l’omofobia e la discriminazione sulla base dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere

Tutti i giovedì del mese, inoltre, è attivo il Telefono Amico LGBTQIA+ di Arcigay Modena, con la possibilità di prenotare una chiamata anonima per parlare di orientamento sessuale, identità di genere, vita della comunità Lgbtqia. Il servizio è attivo dalle 20 alle 22 (prenotazioni anonime al link: https://form.jotform.com/211435501385045).

E ogni primo e terzo giovedì del mese è aperto anche lo Sportello Arcobaleno, per ascolto, orientamento e supporto in caso di discriminazioni dentro e fuori i luoghi di lavoro. Lo sportello è aperto dalle 16 alle 19, con accesso libero, presso Cgil Modena in piazza della Cittadella 36 (tel. 338 9716604).