Neozelandesi a Riccione nella II Guerra Mondiale

24

Domenica 4 ottobre alle 20.30 in occasione della Festa della Famiglia la presentazione del libro nella Piazza della Chiesa di San Lorenzo in Strada di Riccione

RICCIONE (RN) – Il libro illustra l’importante apporto della Nuova Zelanda alla liberazione d’Italia dal nazi-fascismo, ed in particolare di Riccione, nel quadro delle operazioni dell’8ª Armata Britannica che, tra il 25 agosto ed il 21 settembre 1944, portarono alla fine delle ostilità nel nostro territorio, con la ritirata dei tedeschi a nord di Rimini. E questo tramite un ricco apparato fotografico e documentario, esito di ricerche in biblioteche e archivi per lo più neozelandesi.

Infatti, il corrispondente di guerra del quotidiano The Evening Post ed il fotografo ufficiale al seguito di quell’esercito, da Riccione attestarono la battaglia di San Lorenzo in Strada, i tragici bombardamenti su Rimini ed il penoso stato in cui erano costretti a vivere i Riccionesi rimasti nelle loro case, mentre fuori divampava il conflitto.

Il saggio vuole essere un sincero omaggio al sacrificio di uomini giunti da quel lontano Paese oceanico, a combattere e morire per la nostra libertà, com’è attestato dai tanti caduti che riposano nei cimiteri di guerra, tra cui quello di Coriano; un altro tassello alla conoscenza dei terribili danni materiali e morali della IIª guerra mondiale che, ahimè, anche Riccione ed i suoi abitanti dovettero stoicamente subire.

Domenica 4 ottobre alle 20.30 in occasione della Festa della Famiglia
Piazza della Chiesa di San Lorenzo in Strada di Riccione
Presentazione del libro di
Fosco Rocchetta
Neozelandesi a Riccione nella II Guerra Mondiale
Immagini e documenti – La Piazza Editore