Modena, Nara Gavioli e le “Note ribelli”

Domenica 29 settembre alle 18 ai cortili di Ago l’autrice presenta il libro sulle Scimmie

MODENA – Incomincia domenica 29 alle 18 ai Cortili di Ago in largo Sant’Agostino la seconda giornata di “Modena 29 settembre” edizione 2019. L’appuntamento è con Nara Gavioli, che presenta il suo libro “Note ribelli, in viaggio con le Scimmie dall’Emilia beat al rock progressivo” (Artestampa 2019) con proiezione di immagini dell’esperienza della beat band femminile (foto e filmati) e ascolto di loro brani di quegli anni. In caso di pioggia l’iniziativa si svolge in sala ex Oratorio, a piano terra di Palazzo dei Musei, dall’altro lato di largo Sant’Agostino.

Sono state forse il primo complesso rock di sole ragazze in Italia, racconta la scheda di presentazione del libro a cura dell’editore, ma in pochi ricordano Le Scimmie, una band che dall’Emilia ha calcato i palcoscenici di locali e piazze di tutto il Bel Paese in nove anni di attività, dal 1966 al 1974. Anni di libertà, magia e cambiamenti, nella musica e nella vita di un’intera generazione di giovani. Tra questi, cinque ragazzine scatenate sono riuscite a vivere il loro personale sogno “on the road” con la sola forza della leggerezza, in un’alchimia fatta di avventurosi viaggi in treno, in autostop e in furgone tra casse, chitarre, amplificatori e risate.

Con le medagliette di San Geminiano cucite nella canottiera e Jimi Hendrix in testa, queste ragazze del secolo scorso sono diventate donne urlando e saltando sul palco, in un viaggio dal beat al rock progressivo che lascia scorrere in sottofondo le immagini dei protagonisti e dei luoghi simbolo di un’epoca irripetibile, dai maestri di musica ai produttori, dai locali da ballo alle feste di piazza, dai caffè dei capelloni alle case discografiche, dalle tournée estive ai primi mitici programmi tv.

Tutto nelle pagine di “Note ribelli” narra di quel vento nuovo che ha attraversato un’Italia ancora semplice e rurale, interpretando una voglia di cambiare che è poi la voglia di essere davvero se stessi. Le Scimmie ce l’hanno fatta. Non perché abbiano raggiunto il successo discografico, ma perché tutto quello che si poteva vivere di quegli anni straordinari, loro l’hanno vissuto. E adesso ce lo raccontano.

Informazioni online (www.comune.modena.it o www.musicplus.it).