Modena, irregolare denunciato per resistenza e detenzione

Insieme al lui altri tre connazionali trovati dalla Municipale in uno degli immobili dell’ex Fazenda. S’indaga anche per capire i rapporti con l’inquilino dell’immobile

polizia- municipaleMODENA – Trovati dalla Polizia Locale di Modena all’interno di un locale di pertinenza dell’ex ristorante La Fazenda, sono stati denunciati in quattro per inosservanza alle leggi sull’immigrazione, uno di loro anche per resistenza e detenzione di sostanza stupefacente.

L’operazione è scattata nella mattinata di giovedì 5 dicembre quando gli operatori della Zona 3 della Municipale si sono recati nell’ex pizzeria di via Bellaria, chiusa da diversi anni, sulla base di un esposto del curatore fallimentare dell’immobile.

Sul posto le pattuglie della Municipale intervenute, non hanno trovato solo un uomo di nazionalità italiana che abita in un locale di pertinenza dell’ex ristorante e nei confronti del quale è in corso una procedura di sfratto, ma anche quattro cittadini stranieri. Uno di loro ha anche fatto resistenza cercando di afferrare due coltelli da cucina che erano alla sua portata, ma è stato subito bloccato dagli operatori della Municipale evitando il peggio.

Portati in Questura per l’identificazione, i quattro sono risultati di nazionalità tunisina, tutti tra i 25 e i 30 anni di età, irregolari sul territorio italiano da parecchi anni. A carico loro anche numerosi precedenti per resistenza a pubblico ufficiale, rissa e spaccio; in possesso di quello che ha fatto resistenza è stato inoltre trovato un modesto quantitativo di droga sequestrata per la pericolosità sociale del soggetto.

La Polizia Locale sta ora indagando per accertare quale sia la posizione dell’italiano, intestatario del contratto di locazione ormai scaduto, in relazione alla presenza degli irregolari nello stesso immobile e quali siano appunto i suoi rapporti con loro.