Liguri a Luceria, un tuffo indietro nel tempo lungo 2300 anni

23

CANOSSA (RE) – ArcheoVea Impresa Culturale e l’associazione “Il Popolo di Brig” vi condurranno per due giorni nel IV secolo avanti Cristo, alla scoperta dell’abitato ligure di Luceria, presso l’area archeologica romana a Ciano d’Enza (Canossa, RE).

Sabato 24 e domenica 25 settembre l’antica città romana vivrà una totale immersione nei costumi del popolo che ha abitato Luceria ancora prima che, nel I secolo avanti cristo, i romani la rifondassero e ne facessero il centro di riferimento per la media e alta Val d’Enza.

Attraverso la ricostruzioni sperimentale i rievocatori del “Popolo di Brig” accompagneranno i visitatori alla scoperta della vita quotidiana dell’abitato facendolo rivivere attraverso gli usi e i costumi di 2300 anni fa. Laboratori di archeologia sperimentale (Sabato e Domenica ore 11 e 16) organizzati da ArcheoVea e dedicati al pubblico dei più piccoli ci porteranno a modellare i vasi e costruire contenitori intrecciati seguendo i gesti e le forme antiche.

Le visite guidate saranno condotte durante i due giorni dagli archeologi dell’Università di Parma all’interno del progetto di ricerca “Luceria: vivere il passato e progettare il futuro” (Programma SFERA-UniPr, direzione Alessia Morigi e SABAP per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara).

Vi aspettiamo per immergerci nella storia sabato 24 dalle 10 alle 19 e domenica 25 dalle 10 alle 18, con laboratori di archeologia sperimentale previsti per entrambe le giornate alle 11 e alle 16.

Info e prenotazioni: FB Sito Archeologico di Luceria, info@archeovea.it, 340139057