L’e-mobility di Modena firmata EnerMia

26

La start up installerà 10 colonnine di ricarica all’interno del territorio comunale modenese

emilia-romagna-news-24MODENA – Avanzate tecnologie informatiche per il controllo e gestione in remoto in grado di rispondere alle esigenze di una mobilità urbana evoluta e sostenibile: sono questi gli elementi chiave che hanno portato il Comune di Modena a dare il via libera alla stipula di un protocollo che consente a EnerMia srl l’installazione di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica.

La collaborazione, rientrante in un progetto di ampliamento della rete di ricarica a pubblico accesso, vedrà 10 colonnine (2 da 50 kW e 8 da 22 kW con due punti di ricarica ciascuna) a marchio Enermia distribuite in aree dedicate all’interno del territorio comunale.

Risanamento e tutela della qualità dell’aria, tenuto conto delle importanti implicazioni sulla salute dei cittadini e sull’ambiente, sono elementi prioritari della partnership tra il Comune di Modena e Enermia, riconoscendo inoltre la grande potenzialità della mobilità elettrica in termini di riduzione dell’inquinamento e la possibilità di numerose opportunità a livello cittadino.

Per Enermia questa nuova attività afferma ulteriormente il proprio brand e la vicinanza alla comunità attraverso servizi che guardano ad una mobilità sempre più green. Per Flavia Samorì, Amministratore Delegato e fondatrice di Enermìa “Questo programma è un passo importante verso la diffusione capillare della rete di colonnine per l’e-mobility nel nostro territorio. Non solo perché amplia l’orizzonte dell’offerta di servizi di Enermìa, ma soprattutto per la sempre maggior diffusione di questi servizi per un settore sensibile al tema ambientale e alla riduzione delle emissioni. Enermìa è nata con l’aspirazione ideale di diffondere forme di mobilità alternative al motore a scoppio, pensando al clima, alle emissioni e al futuro del pianeta”.