Laura Silvagni si trasferisce a “La Vecchia Faenza”

26
vetrina e insegna Laura Silvagni

FAENZA (RA) – Dall’1 gennaio 2024, dopo quasi quarant’anni, Laura Silvagni trasferisce la sua bottega da Corso Garibaldi a via Sant’Ippolito 23/A, nella storica sede di La Vecchia Faenza, dove proseguirà l’attività di ceramista specializzata in decori alla raffaellesca e a fiori fiamminghi.

La bottega “Laura Silvagni” ha aperto in Corso Garibaldi 12/A nel 1985, ma l’attività di ceramista a bottega Laura l’aveva avviata nel 1977, dopo alcuni anni da decoratrice… proprio a La Vecchia Faenza!

“Non avevo neanche vent’anni quando ho iniziato a lavorare a La Vecchia Faenza: è qui che mi sono formata come ceramista, acquisendo quella consapevolezza che mi ha portata ad aprire la mia bottega – racconta Laura Silvagni -. Dal ’77 ad oggi ho avuto diverse sedi, da via Della Valle fino all’ultima, in corso Garibaldi, nelle quali ho portato avanti la decorazione tradizionale della ceramica faentina con grande impegno e passione.”

Tra i tanti incontri e collaborazioni, Laura ricorda in particolare quello con Giovanni Pretolani avvenuto nel 1981: “tra di noi si instaurò quasi subito un rapporto maestro-allieva che lo vide all’inizio nei panni dell’insegnante, poi anche del decoratore. Quando gli chiesi di lavorare qualche ora per me, si mise a ridere e disse: ‘a 75 anni mi vuole far ricominciare a lavorare? E poi presto morirò…’. Così il nostro legame si mantenne sul piano artistico e affettivo, senza mai diventare un rapporto di lavoro.” Pretolani continuò a frequentare la bottega un paio d’ore tutti i giorni fino alla sua scomparsa, che avvenne nel 2004: aveva 99 anni.

UN RITORNO A CASA

Per Laura Silvagni “rientrare in pianta stabile a La Vecchia Faenza è un definitivo ritorno a casa, la chiusura del cerchio aperto nel 1967 che nulla toglie al mio essere ceramista, ma semplifica la gestione di un’attività che di questi tempi ha bisogno di essere più snella – “smart” direbbero oggi – e votata a nuovi canali: una volta c’erano le fiere e le manifestazioni, oggi ci sono web e app”.

Laura è entrata presto nel “nuovo mondo digitale” con la curiosità e la passione che la contraddistinguono, aprendo il sito web nel 2009 e l’e-commerce nel 2011, tra i primi ceramisti a farlo. Nel digitale ci ha sempre visto un’opportunità, un modo per far vedere e conoscere la ceramica di Faenza in Italia e nel mondo. Ed è con questo desiderio che dal 1° gennaio 2024 proseguirà il suo lavoro di ceramista negli spazi de La Vecchia Faenza.