“L’Ammalato Immaginario: Intermezzo di Leonardo Vinci, dalla commedia di Molière” il 29 settembre a Formigine

31
P. Borrelli, A. Stanisci, C. de Angelis, E. Bruno applausi – Foto di Riccardo Spinella

FORMIGINE (MO) – Giovedì 29 settembre, presso l’Auditorium Spira Mirabilis di Formigine, alle ore 21, Grandezze & Meraviglie presenta: “L’Ammalato Immaginario di Leonardo Vinci”. Quest’opera in miniatura, che riprende diversi ingredienti della celebre commedia di Molière, è approdata sulle scene per la prima volta in tempi moderni nel 2021, proposto dal Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” di Spoleto.

I tre personaggi portati sulla scena sono Erighetta, interpretata dal soprano Giorgia Teodoro, Don Chilone, impersonato dal baritono Matteo Lorenzo Pietrapiana e la Serva di Diletta Masetti, accompagnati dall’ensemble strumentale Orfeo Futuro, con regia di Andrea Stanisci, costumi di Clelia De Angelis e luci di Eva Bruno.

La vicenda mostra una giovane e angustiata vedova che riesce a convincere con l’inganno un attempato ma danaroso ipocondriaco a sposarla, arrivando a travestirsi da medico per fingere di curare i suoi malanni. Presto, però, i due si ritrovano ai ferri corti, al punto da concordare una separazione di fatto che restituisce a Don Chilone la pace e conserva a Erighetta libertà e sicurezza economica.

Musicalmente, gli intermezzi di Vinci stupiscono per la puntuale e matura capacità di caratterizzare, in termini di impianto drammatico-musicale, le figure melodico-vocali e quelle strumentali intessute o avvicendate nella partitura, soprattutto nei magnifici duetti: siamo alla radice del teatro musicale internazionale che ha dominato la scena nei due secoli successivi, almeno per la compenetrazione tra discorso musicale e relazioni interpersonali.

Orfeo Futuro è un ensemble che spazia dal quartetto all’orchestra, con soli e coro, e che, a partire dal 2010, vede partecipare musicisti italiani e latinoamericani, specializzati nelle esecuzioni con strumenti storici. Lavora su progetti inediti e di largo respiro, con particolare attenzione al repertorio della Scuola Napoletana e da questa ispirato.

Andrea Stanisci, diplomato in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma, dal 1985 ha ideato scene e costumi per più di 250 spettacoli, tra prosa, lirica, danza e teatro-danza, in Italia e all’estero. Nel 2009 debutta nella regia lirica con la prima rappresentazione in epoca moderna de Il cuoco e la Madama di G. Sigismondi per il Teatro Lirico sperimentale di Spoleto “A. Belli”.

Pierfrancesco Borelli ha conseguito il diploma superiore di direzione d’orchestra presso l’Accademia Statale di Burgas e la Laurea in D.A.M.S. a Bologna. Si è specializzato nelle rappresentazioni barocche, nei ruoli sia di direttore d’orchestra sia di clavicembalista e pianista, presso le maggiori istituzioni concertistiche italiane ed europee.

INFORMAZIONI

sito internet: www.grandezzemeraviglie.it

prenotazioni: www.grandezzemeraviglie.it/prenotazioni

Tel. (+39) 059 214333 – (+39) 345 8450413

e-mail: info@grandezzemeraviglie.it

Grandezze & Meraviglie

25°Festival Musicale Estense 2022

direzione artistica Enrico Bellei

Via Ganaceto 40b – 41121 Modena – (Sede legale via Baraldi, 47 – 41124 Modena)

Tel. (0039) 059 214 333 – 345 845 0413 | Fax (0039) 178 221 2854

festival@grandezzemeraviglie.it – www.grandezzemeraviglie.it

Giovedì 29 settembre, ore 21.00

FORMIGINE, Auditorium Spira Mirabilis

L’AMMALATO IMMAGINARIO

INTERMEZZO MUSICALE DI LEONARDO VINCI DA MOLIÈRE

Ensemble Orfeo Futuro

Giorgia Teodoro ERIGHETTA soprano,

Matteo Lorenzo Pietrapiana DON CHILONE baritono,

Diletta Masetti SERVA mimo,

Giovanni Rota e Giuseppe Corrente violini,

Valerio La Tartara viola, Gaetano Simone violoncello, Gisela Massa violone,

Paola Ventrella tiorba

Davor Krklijus maestro al cembalo

Clelia de Angelis costumi, Eva Bruno luci

Andrea Stanisci regia

Pierfrancesco Borrelli direzione