La 18ª edizione di SapEur al via domani a Forlì

FORLÌ – Parte con l’appuntamento più atteso dalle famiglie e da tutti i buongustai, il 2020 di Romagna Fiere. Domani alle 14 apre la 18ª edizione di SapEur e sino a domenica i padiglioni espositivi della Fiera di Forlì si trasformeranno nel più grande mercato agroalimentare coperto di tutta la Romagna. Un Salone del gusto ricco di profumi, sapori e stimoli per il palato, con 200 espositori provenienti da tutta Italia che proporranno al pubblico un viaggio tra prodotti di qualità certificati dai marchi Doc, Dop, Docg, Igt, Igp e Slow Food. Prelibatezze e tipicità dalle Alpi alla Sicilia da assaggiare liberamente e acquistare a prezzi di assoluta convenienza. Tre giorni per scoprire la migliore gastronomia italiana, quella che non è abitualmente reperibile al supermercato, ma alle cui radici si trovano solo autenticità e passione.

Porte aperte dalle 14.00 sino alle 22.30 (da sabato ingresso dalle 10.00 e domenica chiusura alle 20.00)e per il pubblico visitare SapEur sarà davvero conveniente perché il biglietto d’ingresso è di appena 3 euro a persona per le prime due giornate.

Per festeggiare il suo 18° compleanno, la rassegna del gusto offre stimoli nuovi e amplia la sua offerta con 3 nuove sezioni che si aggiungono al 6° Forlì Wine Festival, Salone del Vino con oltre 70 tra le migliori Cantine di tutta Italia da scoprire in un percorso di degustazioni illimitate al costo di 12 euro (in omaggio un calice e una tasca personalizzata). Vini di alta qualità e produzioni “di nicchia” che sarà possibile ordinare e acquistare dopo averne conosciuto tutte le caratteristiche in un viaggio sensoriale che si può tradurre anche in occasioni di diretto contatto e confronto con chi questi vini li produce con passione.

Assoluta novità è il Forlì Beer Festival, un ampio settore dedicato a laboratori e produzioni indipendenti con 12 birrifici artigianali che si presentano in un percorso degustativo che si inserisce come naturale complemento di un viaggio nel cibo. Un universo di nuovi profumi nel quale i visitatori potranno scoprire e scegliere il tipo di birra che meglio coglie e rappresenta i propri gusti personali. Pils, IPA, Trappiste, Blanche, Biodinamiche, Stout, Lager, Pale Ale, aromatizzate nelle fragranze più variegate, dal farro alle castagne sino ai frutti più svariati: la scelta è amplissima da ogni singolo espositore. Basterà fermarsi davanti alla Beer Ambulance 01, un gigantesco truck con straordinarie birre americane e irlandesi di altissima qualità come Shipyard, Red Brick, Abita, Aviator, Speakeasy, Coronado e Black Brewery

Un festival per gli amanti della birra, ma anche dello street food, grazie alla presenza di selezionati food truck che delizieranno tutti i sensi proponendo specialità “da passeggio” dal Nord al Sud dell’Italia e accostamenti originali e saporiti con le diverse tipologie di bionde, rosse e scure che i mastro birrai proporranno nei propri stand. Il tutto posizionato in un’area spettacoli dedicata al divertimento della famiglia con tante altre attrazioni per fare della fiera un vero e proprio happening.
Ci saranno il Dj Andy (sabato dalle 15 alle 18.30), live performance di Madame Yoyo Star Queen (sabato dalle 19), la musica dal vivo dei buskers con Manuela Pellegatta (domenica dalle 15.30 alle 17), cantautrice milanese che suona la chitarra con le corde al contrario.

A SapEur per la prima volta approdano anche Le Vie del Verde e Il Cibo è Salute.
La prima è una sezione che va alle radici dell’alimentazione, ossia direttamente alla natura che crea. Uno spazio dedicato a chi ama il verde, il giardinaggio, l’orticoltura hobbistica; a chi vuole creare il proprio frutteto domestico, coltivare nel giardino di casa per poi cogliere e apprezzare i frutti del proprio lavoro o semplicemente abbellire, rinnovare, arredare gli spazi esterni, i balconi e i terrazzi. In fiera si potranno trovare piante da frutto e ornamentali, bulbi, sementi di ogni tipo, soluzioni e complementi di arredo verde, adatti a chi ha il pollice verde, ma anche a chi non lo ha. In più laboratori dedicati alla scelta dei bulbi da piantare in inverno e una serie di esposizioni collaterali.
Frutti dimenticati: mostra didattica di piante da frutto autoctone romagnole a cura di Arvar.
Kokedama – cosa sono e come realizzarli per scoprire con Giuditta Manuelli un metodo di coltivazione nato in Giappone nel 1600 caratterizzato dall’assenza di vaso che viene sostituito da una palla di fango rivestita di muschio.
Mostra di Bonsai e Suiseki a cura di Bonsai Club Forlì, esposizione corredata da tante attività formative: workshop, dimostrazioni sulla potatura e sulla concimazione e un servizio “SOS Bonsai” gratuito per i visitatori.

Il Cibo è Salute è un chiaro messaggio di consapevolezza alimentare che SapEur intende lanciare.
Uno spazio riservato alla cucina naturale, biologica, vegan e macrobiotica, con tanti prodotti a chilometro zero, la proposta di produttori e nutrizionisti specializzati in allergie e intolleranze come quelle al glutine, al lievito, al lattosio e nichel. Una sezione che dimostrerà come i cibi, con i loro principi nutritivi, siano alla base del nostro benessere quotidiano e come la cucina moderna, per garantirlo, sappia coniugare la tradizione con l’innovazione. Ad avvalorare questa sensibilità, sarà presente con un proprio stand l’Associazione Italiana Celiachia Emilia Romagna. Visitandolo si potranno ricevere informazioni e consigli utili sui tantissimi prodotti glutenfree in commercio e in vendita da parte degli espositori: pane, pasta, farine, sughi, dolci, biscotti, riso, gallette, crackers, merendine.

INFORMAZIONI
ORARI: venerdì 24 gennaio 14.00 – 22.30; sabato 25 gennaio 10.00 – 22.30; domenica 26 gennaio: 10.00 – 20.00
PREZZI: venerdì e sabato biglietto unico € 3,00; domenica biglietto intero € 8,00 (Ridotto € 6,00 con coupon scaricabile dal sito www.sapeur.it); gratis bambini fino a 12 anni.