In Consiglio comunale la variazione di bilancio

10

Nella seduta di giovedì 22 luglio anche due interrogazioni sul tema dei monopattini. I cittadini possono seguire i lavori in streaming sul sito dell’ente

MODENA – Una variazione di bilancio, la quinta da inizio anno, finalizzata ad adeguare la manovra finanziaria dell’ente alle nuove esigenze dettate in particolare dall’emergenza sanitaria, rappresenta uno degli argomenti principali della seduta di giovedì 22 luglio del Consiglio comunale di Modena, in cui viene affrontato anche il tema dei monopattini elettrici in città sulla base di due interrogazioni. I lavori sono convocati nell’aula consiliare, come di consueto nel rispetto delle disposizioni sanitarie contro la diffusione del Coronavirus, ma con la possibilità per i consiglieri di partecipare alle attività anche da remoto, collegandosi in teleconferenza. I cittadini possono seguire in diretta streaming i lavori connettendosi al sito istituzionale dell’ente (www.comune.modena.it/il-governo-della-citta).

La seduta inizia alle 15 con la trattazione delle interrogazioni sui monopattini: le due istanze, presentate rispettivamente da Europa verde – Verdi e da Forza Italia, riguardano i depositi disponibili per i mezzi di mobilità sostenibile e le campagne di educazione stradale finalizzate a sensibilizzare sul corretto utilizzo di questi veicoli.

I lavori continuano con l’appello, alle 15.30, e a seguire è prevista la votazione di tre delibere, a partire da quella incentrata sulla variazione di bilancio, con la verifica degli equilibri e il relativo assestamento, e sull’aggiornamento del Dup 2021-2023, del Programma biennale degli acquisti di forniture e servizi 2021-2022 e del Programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023. Gli altri due provvedimenti riguardano altrettante convenzioni relative ai permessi di costruire convenzionati per un intervento di riqualificazione di fabbricati esistenti in strada Stradella e per la realizzazione di un nuovo edificio residenziale in via Due canali nord.

Infine, il Consiglio ha in programma la discussione di quattro ordini del giorno. Le mozioni riguardano i contributi regionali per il rinnovo del parco veicoli del Comune (Movimento 5 stelle), l’apertura di un tavolo tematico sui rifiuti (Modena civica), l’istituzione del garante della terza età (Forza Italia) e il sovraffollamento nelle classi scolastiche (Pd, Sinistra per Modena, Europa verde – Verdi e Modena civica).