“Giardini d’estate”: programma di agosto e settembre

8

Si parte con lo spettacolo di danza “Powder” e si prosegue con Arturo Brachetti. In calendario anche omaggi a grandi compositori e i burattini per i bambini

MODENA – “Giardini d’estate” apre agosto, giovedì 5, con “Powder”, spettacolo della compagnia Petrillo Danza curato dal Teatro Comunale. Un percorso che indaga le dinamiche del movimento del corpo in relazione a un elemento onnipresente come la polvere.

Venerdì 6 agosto, in “Arturo racconta Brachetti”, sale sul palco l’artista dai mille volti, capace di trasformarsi in mille personaggi in un battito di ciglia. Una serata speciale fatta di confidenze, ricordi e viaggi fantastici che conduce il pubblico dietro le quinte della vita di uno dei trasformisti più famosi al mondo.

“Digitali si diventa. L’impatto delle tecnologie sulla vita culturale” è l’appuntamento di sabato 7, a cura di Ago Modena Fabbriche Culturali. Una conversazione sul tema della connessione, a cavallo tra arte e tecnologia, per indagare l’impatto della mediazione tecnologica sulla vita culturale.

“Ferragosto all’Opera – Madame Butterfly” è il tradizionale appuntamento di mezza estate con la lirica a cura del Salotto culturale Modena: il maestro Stefano Seghedoni racconta la celebre opera di Giacomo Puccini e i suoi personaggi, alternando la narrazione alle arie più significative.

In “Siglo Piazzolla”, proposto dal Teatro Comunale di Modena giovedì 19 agosto, Tango Spleen rende omaggio alle musiche del grande compositore Astor Piazzolla, e sabato 21, gli Amici del jazz dedicano il concerto a Romolo Grande, nell’ambito delle celebrazioni per il 70esimo anniversario dell’associazione: il gruppo Route 9 fa rivivere con la stessa intensità le origini del primo capitolo della storia del jazz.

Al maestro Ennio Morricone, autore di oltre cinquecento musiche da film, e alle melodie del compositore Nino Rota, è dedicato “Omaggio a Morricone e Rota – Le grandi colonne sonore italiane” in programma domenica 22 agosto a cura del Salotto culturale Modena.

Anche quest’anno Poesia Festival arriva ai Giardini: lunedì 23 agosto, con “Vola alta parola”, poeti e poetesse di diverse generazioni si alternano sul palco leggendo versi, con accompagnamenti musicali dal vivo.

Martedì 24 agosto, il Teatro Comunale propone le sonorità dub, reggae, funk, pop e napoletane degli Almamegretta con il loro Heart Immunity Tour 2021.

Da giovedì 26 a domenica 29 agosto, “Teatro d’Eccezione” del regista argentino Lisandro Rodríguez. Il progetto è prodotto da Ert Fondazione ed è collegato al corso Perfezionamento attoriale: quattro “Microdrammi in scena” (co-finanziato dal Fondo Sociale Europeo, Regione Emilia-Romagna) della Scuola Iolanda Gazzerro di Ert.

Il programma dei Giardini prosegue anche a settembre: dopo il successo del progetto in streaming realizzato durante il lockdown nel 2020 dal Comune di Modena e da Emilia Romagna Teatro Fondazione, in collaborazione con la casa editrice civica digitale il Dondolo diretta da Beppe Cottafavi, gli attori della Compagnia permanente di Ert portano in scena giovedì 2 un reading ispirato al fortunato ciclo “Modena racconta”.

A cura de I burattini della Commedia sono i tre giorni di programmazione dedicati ai bambini e alle famiglie: venerdì 3 settembre con Valentina Vuole di Accademia Perduta/Romagna Teatri, sabato 4 “Lo Strano Esperimento del Dottor Pinkerton” della compagnia L’Aprisogni e domenica 5 con “…e vissero felici e contenti” de I burattini di Daniele Cortesi.

Giovedì 9, l’arcivescovo di Modena-Nonantola don Erio Castellucci dialoga con il presidente di Slow Food Carlo Petrini in “Conversione ecologica: rinascere dalla comunità”, proposto da comunità Laudato Sì Modena 1 in collaborazione con Caritas diocesana modenese, in calendario.

Venerdì 10 settembre è la volta di “Scarpe per volare”, il secondo incontro dedicato alle scarpe da ginnastica nell’ambito del progetto “Rivoluzioni, persone, luoghi ed eventi del ‘900 tra crisi e trasformazioni”. Venuste Niyongabo, medaglia d’oro nei 5.000 m piani alle Olimpiadi del 1996, in dialogo con il giornalista Dario Ricci, di Radio24, ripercorre la sua storia, dal Burundi fino alla medaglia di Atlanta.

La Banda Cittadina di Modena “Andrea Ferri” è in concerto sabato 11 settembre con la sua formazione composta da strumentisti di tutte le età.

Domenica 12 settembre, “Canzoni in bianco e nero” con Petra Magoni alla voce e Andrea Dindo al pianoforte, nell’affascinante progetto che percorre il teatro musicale da Kurt Weill e dalla Germania all’America di Cole Porter (a cura del Teatro Comunale). L’edizione 2021 de I Giardini d’Estate si chiude anche quest’anno con gli appuntamenti del Festivalfilosofia in programma da venerdì 17 a domenica 19 settembre.