Geetit: esordio con il botto

4

BOLOGNA – Gamma Chimica Brughiero- Geetit pallavolo Bologna 2-3

(20-25; 28-26, 23-25, 25-14,12-15)

Spettacolare l’esordio della Geetit pallavolo Bologna che, dopo due ore e trenta di scambi tra le mura della Gamma Chimica Brughiero, riesce ad aggiudicarsi il primo match stagionale, nonché il suo primo match in serie A.

Asta da spazio a tutti i suoi giocatori, Cogliati serve bene i compagni, Poli regala difese e coperture spettacolari, Bonatesta, Maretti, Boesso e Spagnol chiudono punti importanti, i centrali portano grande equilibrio e tutti dalla panchina si mettono al servizio del team. Bologna si porta in vantaggio di squadra e si risolleva di squadra dopo la brutta caduta del quarto set.

Si riparte dal gioco corale e dall’equilibrio giovani-esperti che aveva caratterizzato anche l’annata della promozione.

Il match in pillole:

Nel primo set la Geetit parte subito forte anche con la formazione modificata rispetto ai pronostici: Bonatesta copre il ruolo di opposto e lo fa in modo egregio.

Cogliati distribuisce il gioco dividendo perfettamente i palloni serviti in posto due e in posto quattro, dove sia Maretti che Boesso rispondono positivamente.

La Geetit gioca sciolta e Cogliati azzarda una pipe spostata con Boesso 5-9: è spettacolo.

Il match procede a senso unico: la Geetit lavora bene in tutti i fondamentali, Poli e compagni sono impeccabili in copertura, Cogliati coinvolge nel gioco anche i centri e Soglia regala il 12-17.

Brugherio, partita un pò contatta, inizia a forzare il servizio, la Geetit fatica in ricezione e un attacco Biffi accorcia le distanze 17-18.

Boesso e compagni non ci stanno e con esperienza e grande lavoro in difesa riportano il set dalla loro parte.

Bonatesta regala il set point e un attacco out di Frattini verificato al video check consegna il primo set a Bologna.

Tutta un’altra storia il secondo set, molto più equilibrato: mentre la Geetit commette qualche errore di troppo, Brugherio cresce a muro fermando sia Maretti che Bonatesta 5-3.

Cresce la prestazione di Biffi, mentre i felsinei commettono qualche errore di troppo sia in attacco che dai nove metri.

Bologna reagisce con il muro di Soglia 7-9.

La Geetit cala in tutti i fondamentali, Innocenzi blocca anche l’attacco di Boesso 14-11.

Asta cambia le carte e l’ingresso di Spagnol, con un ace, riporta la squadra sul 16-15.

Cresce l’intensità del match e degli scambi, ma sull’azione lunga Maretti manda in rete una pipe 19-17.

Il braccio pesante di Spagnol riporta tutto in pari 20-20.

Il finale di set è da cardiopalma: Biffi scalda il pubblico ma Maretti e Spagnol non sono da meno. Si procede punto a punto fino ai vantaggi.

La Geetit si porta avanti due volte consecutive, ma capitan Piazza e compagni annullano i set Point, 26-26.

Il muro di Innocenzi e l’attacco out di Spagnol regalano il secondo set ai padroni di casa.

Con le squadre in parità si rientra in campo, Brughiero parte subito forte con Chiloiro al servizio e il suo ace, 2-0.

Di Marco serve bene i compagni e mette a terra il pallone del 7-5, ma l’attacco di Venturi e l’ace di Boesso riportano la Geetit in vantaggio 8-9.

La Geetit ritrova equilibrio, tutti gli attaccanti girano al meglio e mantiene un largo vantaggio fino al 13-17.

Brughiero rincorre fino alla parità 18-18.

Si procede punto a punto fino al 22-23, quando Boesso chiude il punto su un azione lunga.

Cogliati mura Innocenzi e chiude il parziale.

La quarta frazione vede Geetit in forte partenza e Maretti si impone in attacco 3-1, ma perde subito il vantaggio e si lascia sopraffare da Piazza e Innocenzi che portano Brugherio sul più quattro, 7-3.

Bologna fatica a chiudere i palloni mentre Piazza e Eccher non perdonano.

Asta cambia la diagonale con Faiulli e Bonatesta, ma ancora la Geetit fatica a mettere a terra palloni. Il match procede a senso unico, nonostante i tentativi di Boesso e Faiulli di prima intenzione, fino al 25-14. È tie break.

Per il quinto set Asta riparte con Cogliati e Bonatesta in diagonale, e nonostante il quarto set di grandi disattenzioni da parte di Bologna, i ragazzi di coach Asta si risollevano e portano in campo tanta grinta e altrettanta tecnica.

Entrambe le squadre attaccano e servono a tutto braccio, nessuno è intenzionato a consegnare la vittoria e si procede punto a punto, con grande spettacolo da parte di entrambe le formazioni.

Si cambia campo sul 7-8 chiuso da Bonatesta.

Una difesa magistrale di Poli e un muro vincente di Maretti arginano l’attacco avversario e la Geetit conquista il doppio vantaggio.

Bologna prende il largo con il muro di Bonatesta ai danni di Biffi (7-11) e coach Danilo Durand è costretto a chiamare il primo time-out discrezionale del set.

L’ace di Faiulli e l’attacco di Maretti portano Bologna al match Point, 9-14.

Con Biffi al servizio Brugherio accorcia le distanze, ma sarà l’errore dello stesso a consegnare a Bologna la sua prima vittoria in serie A.

Stefano Bonatesta: “Ci siamo divertiti e abbiamo giocato di squadra. Questo periodo di allenamenti ci è servito molto e lo dimostra il fatto che ci siamo sollevati di squadra da tutti i momenti di difficoltà di questa partita.”

Lorenzo Maretti: “ È stata un partita difficilissima, abbiamo giocato contro una squadra molto fisica ma siamo stati bravi. Il quarto set è stato una batosta che forse non meritavamo ma il loro servizio ha condizionato molto il nostro gioco. Siamo stati bravi a cambiare marci e a vincere il tiè break. “

Federico Poli: “ è stata una vittoria di cuore.”