Fondazione Marchesini ACT e Marchesini Group Beauty dicono NO alla violenza contro le donne con un segno di rossetto sul viso

4

PIANORO (BO) – Fondazione Marchesini ACT e Marchesini Group Beauty si uniscono nella Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne per dire un forte NO ad ogni forma di sopruso verso l’universo femminile.

In questa quinta edizione della campagna di sensibilizzazione #UnRossoAllaViolenza, divenuta oramai appuntamento internazionale, Fondazione Marchesini ACT e Marchesini Group Beauty si affiancheranno a WeWorld e Lega Serie A che venerdì, sabato e domenica prossimi scenderanno in campo insieme per puntare i riflettori su un problema socioculturale grave che va affrontato ogni giorno e che spesso rimane invece relegato tra le mura domestiche.

Secondo i report dell’ISTAT durante il lockdown il numero delle richieste d’aiuto all’1522, il numero di emergenza per le segnalazioni di violenze e stalking, è aumentato del 119%, fino ad arrivare a 130 chiamate al giorno. Quest’anno la situazione si è ulteriormente aggravata, con un incremento delle chiamate del 79,5% rispetto all’anno scorso.

Per questo le gare della 14ª Giornata di Andata della Serie A TIM 2021/2022 si coloreranno di rosso. Il simbolo della campagna #UnRossoAllaViolenza, infatti, richiama il cartellino rosso per esorcizzare insieme a tutte le donne vittime di violenza la paura che vivono ogni giorno.

Insieme ai calciatori e agli arbitri di serie A, anche le persone di Fondazione Marchesini ACT, Marchesini Group Beauty e di tutto il Gruppo diranno un sonoro NO alla violenza sulle donne disegnandosi un segno di rossetto sul viso. Un messaggio semplice e allo stesso tempo potente, racchiuso in un oggetto da sempre espressione di libertà ed emancipazione femminile.

Grazie a questo segno di rossetto – realizzato da Cosmatic, azienda di Marchesini Group Beauty – i collaboratori del Gruppo manifesteranno il proprio supporto all’iniziativa, anche attraverso la condivisione di foto accompagnate dall’hashtag #UnRossoAllaViolenza.

“La campagna #UnRossoAllaViolenza obbliga tutti noi a decidere da che parte vogliamo stare” ha detto Valentina Marchesini, presidente di Fondazione Marchesini Act. “Come Fondazione, chiediamo a tutti i collaboratori di Marchesini Group di prendere posizione e dire il loro NO alla violenza in ogni sua forma. È segno di una comunità che cresce quotidianamente, non solo nelle attività lavorative ma anche nell’attenzione al mondo che abbiamo attorno”.

In quel segno rosso, evidente e incisivo, ci sarà dunque l’impegno del Gruppo – non di un giorno ma di sempre – verso la costruzione di una società più rispettosa e inclusiva che tuteli i diritti delle donne, lasciandole libere di scegliere senza ricorrere mai più alla violenza fisica o psicologica.