Ferrara Si Aiuta: via a tre progetti per le nuove emergenze

29

Da lunedì 21 dicembre 2020 “Un aiuto sicuro”, “#Sosteni♥amo” e “Oggi ti chiamo io” in collaborazione con Ass. Carabinieri, Csv e Asp

FERRARA – Ferrara si aiuta: in partenza tre nuovi progetti per sostenere i cittadini in difficoltà. “Un aiuto sicuro” agli anziani per fare la spesa nei negozi di vicinato o recarsi dal medico e in farmacia; consegna di cibo, medicinali e anche possibilità di usufruire di qualcuno che si curi del proprio animale domestico con il servizio “#Sosteni♥amo” dedicato a persone anziane e/o sole o comunque fragili che in via prudenziale devono restare a casa per ridurre il rischio di contrarre il Covid-19; supporto emotivo e psicologico con “Oggi ti chiamo io” realizzato attraverso telefonate e altri strumenti di comunicazione a distanza. Sono questi i tre progetti, operativi da lunedì 21 dicembre, che sono stati presentati oggi (giovedì 17 dicembre 2020) dall’assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti, finalizzati ad aiutare e sostenere le persone fragili e in difficoltà nel periodo dell’emergenza sanitaria Covid 19.

“I tre progetti – ha spiegato l’assessore alle Politiche Sociali Cristina Coletti – sono inseriti nell’ambito di “Ferrara si aiuta“, una serie di azioni messe in campo dall’Amministrazione comunale, che, in tempi di pandemia, rivolge l’attenzione ai cittadini per accogliere e rispondere a tutte le nuove esigenze che l’emergenza sanitaria ha creato anche tra fasce di popolazione che prima della pandemia non necessitavano di assistenza o supporto”. Il Comune – ha sottolineato l’ass. Coletti – è “in prima linea per raccogliere le istanze del cittadino, intercettando quella solitudine e quell’isolamento che coinvolgono persone che non conoscono il Servizio Sociale, ma che possono trovare risposte nell’ente locale. 

Per accedere a questi servizi occorre prendere contatto con il numero verde del Comune (800 225 830) e spiegare quali sono le proprie necessità.

I progetti sono stati affidati dall’Amministrazione Comunale di Ferrara all’Associazione nazionale Carabinieri e al CSV Terre Estensi che opera attraverso associazioni che, fin dal primo lockdown, si sono attivate in questa direzione sempre in accordo con il Comune: Agesci, Masci, CRI Ferrara, Arcigay Ferrara Occhiali d’Oro, OIPA e restano aperti ai volontari che anche prossimamente vorranno unirsi alla squadra.

“Durante questo lungo periodo di pandemia – dice il presidente dell’Associazione nazionale Carabinieri Marcello Gumina abbiamo potuto toccare con mano numerose realtà che con umiltà stanno affrontando la vita di tutti i giorni con difficoltà enormi. Per questo motivo abbiamo aderito anche a questa iniziativa ammirevole voluta dall’Amministrazione al fine di poter portare, per quanto possibile, un po’ di sollievo a chi si trova più in difficoltà ed affronta in silenzio problemi quotidiani”.

“I progetti virtuosi nascono quando tante forze della comunità si incontrano su bisogni comuni”, dicono Alberto Caldana e Laura Roncagli, presidente e vicepresidente alla guida di CSV Terre Estensi. “Anche in un momento così difficile come quello che stiamo tutti vivendo – fanno notare i rappresentanti di Csv – ogni associazione e ogni singolo volontario sono davvero protagonisti del territorio e continuano a fare squadra mettendo a disposizione parte del loro tempo e delle loro capacità per un servizio utile, perché ne giovino i più fragili della comunità”.

LE SCHEDE – Nuovi progetti a cura dell’assessorato alle Politiche sociali a sostegno delle persone fragili e in difficoltà con bisogni derivati o collegati all’emergenza sanitaria Covid 19

Nome del progetto: Un aiuto sicuro
– Destinatari: Persone anziane che non hanno figli, familiari o altre persone che possano supportarli
– Individuazione degli utenti: Anziani con autonomia e quotidianità fortemente limitate anche negli spostamenti necessari per la vita giornaliera per effettuare la spesa nei negozi di vicinato, per recarsi dal farmacista o dal medico di base
Come funziona: Consegna a domicilio della spesa o di farmaci già predisposti dalle attività commerciali
– Periodo di svolgimento: Dal 21 dicembre 2020, gennaio e febbraio 2021. Periodo sperimentale, prolungabile per un anno (fino dicembre 2021)
– Chi lo svolge: Nucleo Volontari Protezione Civile Associazione Nazionale dei Carabinieri
– Costi: 5.000 euro

Nome del progetto: #Sosteni♥amo: spesa, farmaci, dog-sitting
– Destinatari: Persone anziane e/o sole o comunque fragili che in via prudenziale devono restare a casa per ridurre il rischio di contrarre il Covid-19
– Individuazione degli utenti: Persone con fragilità, soprattutto sotto il profilo della situazione psicologica e sociale degli individui, in aggiunta ai bisogni economici resi impellenti dalla perdita del lavoro e dalla riduzione dei redditi familiari
– Come funziona: Consegna a domicilio di cibo e medicinali, l’attività di dog-sitter per chi è impossibilitato temporaneamente ad occuparsi del proprio animale domestico.
Periodo di svolgimento: Dal 21 dicembre 2020, gennaio e febbraio 2021
– Chi lo svolge: Associazione CSV-Centro di servizio per il volontariato Terre Estensi Odv (organizzazione di volontariato)
– Costi: 5.300 euro

Nome del progetto: Oggi ti chiamo io
– Destinatari: Persone portatrici di bisogni non convenzionali e, il più delle volte, non abituate a chiedere aiuto
– Individuazione degli utenti: Utenza da definire in base a nominativi raccolti dall’Urp (numero verde 800 225 830) di persone che si sono rivolte al numero verde del Comune di Ferrara dedicato all’emergenza Coronavirus; altri nominativi individuati in raccordo col Servizio Sociale tra fasce di popolazione che prima della pandemia non necessitavano di assistenza o supporto
– Come funziona: Supporto emotivo e psicologico da parte di psicologo abilitato attraverso l’uso del telefono o di altri strumenti di comunicazione sociale a distanza, articolato su tre giorni alla settimana (martedì e giovedì ore 14.30-16.30, mercoledì ore 10-12)
– Periodo di svolgimento: Dal 21 dicembre 2020, gennaio e febbraio 2021
– Chi lo svolge: Protocollo d’intesa tra Comune di Ferrara e ASP – Centro Servizi alla Persona attraverso uno psicologo abilitato.
– Costi: 8.000 euro

Questi nuovi progetti vanno ad aggiungersi a questo, già attivato nella prima fase dell’emergenza
Nome del progetto: Assistenza ai cittadini in situazione di fragilità nel periodo di emergenza
Destinatari: Persone contagiate che non sono in grado di anticipare i soldi per la spesa
Individuazione degli utenti: Persone che stanno vivendo situazioni di isolamento e di fragilità, prive di rete familiare
Come funziona: Assistenza ai cittadini in situazione di fragilità nel periodo di emergenza epidemiologica da Covid
Periodo di svolgimento: Dal 23 marzo 2020
Chi lo svolge: Cri-Croce Rossa Italiana
Costi: 5.000 euro

Nelle foto l’ass. alle Politiche sociali Cristina Coletti durante la conferenza stampa di presentazione dei progetti e il logo di “Ferrara Si Aiuta” che raccoglie tutte le iniziative messe in campo dal Comune di Ferrara per accogliere e rispondere alle nuove esigenze che l’emergenza sanitaria ha creato tra i cittadini