“FE-stival Days”, la prima fiera del disco dedicata a Milva, con Cristina Donà e Pierpaolo Capovilla

10

Tutto pronto a Sonika in viale Alfonso I d’Este per il 19 e 20 agosto. Il vincitore del contest Ferrara Sound suonerà al MEI di Faenza

FERRARA – Saranno gli spazi all’aperto di ‘Sonika’, sulle Mura estensi di viale Alfonso I d’Este a Ferrara, a fare da teatro venerdì 19 e sabato 20 agosto 2022 al ‘FE-stival Days’, ‘il primo festival indipendente ed emergente’ di musica, a cura del MEI-Meeting delle Etichette Indipendenti, con il sostegno del Comune di Ferrara.

Ospiti d’eccezione saranno la cantautrice Cristina Donà che venerdì 19 presenterà il nuovo album ‘Desidera’ e Pierpaolo Capovilla sul palco sabato 20, con il suo nuovo progetto ‘i Cattivi Maestri’. Insieme a loro tanti artisti e band locali come Silvia ZaniboniAngelaeRadiolondra ed Emoji of soul che si esibiranno venerdì 19 e Renesto degli StrikeSirianaOgnibene ed Ecofibra che si esibiranno sabato 20. Sul palco anche i vincitori del contest ‘Ferrara Sound’, lanciato nel giugno scorso dal Mei con il Comune di Ferrara, ossia: Donegat e Marti (venerdì 19), Ex Polvere e Adriano Saponaro (sabato 20).

Il programma del Fe-stival Days è stato presentato oggi in conferenza stampa dall’assessore comunale alla Cultura Marco Gulinelli, dall’ideatore e organizzatore del Mei Giordano Sangiorgi, dal vice presidente dell’associazione Ultimo Baluardo Federico Di Marco e dal responsabile tecnico del “FE-stival Days” Massimiliano Lambertini.

“Ferrara – ha dichiarato Giordano Sangiorgi – è diventata un punto di riferimento per la musica in Italia, con i tanti eventi di questi mesi e quelli già in programma per il futuro, ed è con grande piacere che portiamo negli spazi all’aperto di ‘Sonika’ il primo festival di musica indipendente ed emergente. Con noi del Mei ci saranno, assieme all’Amministrazione comunale, anche l’etichetta Alka Record e lo studio di registrazione Natural Head Quarter. Nell’ambito dell’ampia gamma di proposte musicali che Ferrara offre quest’anno, il Fe-stival Days si inserisce nel solco della musica indipendente di area alternativa, legata all’innovazione e alla ricerca che si occupa di scoprire gli artisti del futuro.  Assieme a due nomi importanti della scena italiana come Cristina Donà e Pierpaolo Capovilla proporremo infatti diversi nomi nuovi, in parte selezionati con il contest Ferrara Sound che ha visto una grande partecipazione,  in parte provenienti dalla scena musicale indipendente del territorio regionale”.

“L’azione culturale del Comune di Ferrara sul piano musicale – ha sottolineato l’assessore Marco Gulinelli – è stata in questi mesi particolarmente intensa e  attenta soprattutto ai giovani. Per questo abbiamo pensato che avere il Mei a Ferrara fosse non solo un gesto di novità ma anche di ottimismo, perché mai come in questo momento i giovani e la musica hanno bisogno di avere una direzione. Sappiamo bene che il mestiere del musicista trova proprio agli inizi il suo momento di massima incertezza, per questo quindi il ruolo del Mei è particolarmente importante  nell’instradare i giovani che vogliono intraprendere questo percorso e mettersi in gioco con passione”.

Durante le due serate l’apertura dei cancelli è prevista per le 17, con inizio concerti alle 18, nel piazzale di ‘Sonika’, all’interno del centro culturale ‘Slavich’, in viale Alfonso I d’Este 13, a Ferrara.

A Ferrara la Fiera del Disco del 19 e 20 agosto a cura di Music Day durante i due giorni di concerti del FE-stival Days con Cristina Donà e Pierpaolo Capovilla e tantissimi artisti e band indipendenti ed emergenti sarà aperta e dedicata a Milva, famosissima cantante a livello mondiale originaria di Goro nel ferrarese, con in esposizione i suoi dischi in vinile e tantissime rarità in mostra a cura degli espositori. Un modo per ricordare una grandissima artista di livello internazionale!

Presso gli stands, tra le decine di migliaia di vinili in esposizione ed in vendita, saranno presenti i suoi dischi più rappresentativi e rari, frutto di una lunghissima carriera e di una discografia sconfinata: dal primo LP del 1961 fino ad arrivare agli ultimi dischi da studio degli anno 2000, passando per la sua importante produzione in lingua tedesca e alle tantissime collaborazioni, tra le quali Franco Battiato, Ennio Morricone, Francis Lai, Vangelis e Adriano Celentano.

Sarà un modo per ricordare l’artista di Goro conosciuta a livello internazionale e purtroppo scomparsa un anno fa.

“Per Milva gli espositori hanno deciso per omaggiare la grande artista di portare dischi su di lei, quindi ogni stand avrà dischi e rarità in vinile di Milva esposti e in bella vista. Saranno cosi disponibili tantissimi dischi comprese le più grandi rarità della sua immensa discografia. Un modo per ricordare la grande Milva ” conclude Francesco Pozone, organizzatore Fiere del Disco per Music Day.

La due giorni si aprirà il 19 agosto alle 19 con la presentazione del libro di Samuele Govoni sulla vita di Roberto Formignani, affermato musicista ferrarese intervistati da Giordano Sangiorgi, patron del MEI.

Roberto Formignani è un chitarrista di Ferrara, da sempre amante del blues. Oggi è Direttore della Scuola di Musica Moderna di Ferrara. Nato nel 1960, suona da quando aveva 12 anni e dunque quest’anno festeggia i suoi 50 anni di musica. La sua storia è stata recentemente raccontata nel libro Tutte questo è blues. Roberto Formignani, una vita a ritmo di musica tra il Mississippi e il Po. Il volume, pubblicato da Arcana, lo si può trovare nelle librerie e negli store digitali. L’autore è Samuele Govoni, giornalista del quotidiano La Nuova Ferrara, già autore in un recente passato di Una batteria in valigia, biografia di Daniele Tedeschi, da molti conosciuto anche essere stato dal 1984 al 1995 il batterista di Vasco Rossi.