Estate Bambini, l’assessore Kusiak: ” Si farà nel rispetto delle norme di sicurezza”

33

FERRARA – “Estate Bambini, come anche le altre iniziative che fanno parte della tradizione di Ferrara, molto importanti dal punto di vista sociale, culturale e educativo poichè accolgono in un contesto giocoso e di festa proposte per i bambini e ragazzi di tutte le età, si faranno compatibilmente con l’evoluzione dell’emergenza. Estate Bambini è un contenitore di iniziative preziose per le famiglie ferraresi e dispiace aver dovuto rinunciare l’anno scorso a tutto ciò a causa della pandemia”.

Cosi l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Dorota Kusiak risponde alle famiglie preoccupate per le iniziative dei mesi estivi. “Tutti auspichiamo di tornare presto a vivere in tranquillità e serenità momenti di condivisione tra bambini e famiglie – spiega l’assessore – e questa intenzione dell’Amministrazione comunale è stata sin da subito affrontata e condivisa con il comitato famiglie di Ferrara, che incontrerò nuovamente nei prossimi giorni e che ringraziamo per la grande attenzione riservata ai cittadini più piccoli e le loro famiglie, invitando fin d’ora i suoi componenti, come anche altre associazioni del territorio, a formulare proposte progettuali su cui avviare un dialogo proficuo con l’Amministrazione”.

Nonostante questo delicato momento “la progettazione e la tutela dei servizi per l’infanzia e le famiglie è fondamentale e come i fatti hanno dimostrato proprio in tema di progettualità in questo periodo, a Ferrara, siamo stati pionieri a livello regionale con l’apertura dei servizi integrativi (centri bambini e genitori) che garantiscono alle famiglie la possibilità di frequentare contesti pensati per loro con proposte di attività per bambini e per i genitori”, spiega ancora Kusiak. – Tra i risultati di quest’anno difficilissimo ottenuti proprio grazie al grande impegno organizzativo, abbiamo avviato una progettazione condivisa tra il personale dei servizi integrativi e delle scuole dell’infanzia comunali nelle quali verranno proposti percorsi su ‘filosophy for children’, laboratori motori e artistici; nel rispetto delle norme anti-Covid i centri per bambini e genitori organizzano settimanalmente laboratori di cucina, laboratori di lettura animata, massaggio infantile e gestiscono i percorsi di sostegno alle competenze genitoriali gestiti dal Centro per le Famiglie.

E ancora: “è stata riorganizzata la biblioteca Isola del Tesoro che invita le famiglie con i bambini a partecipare alle attività di letture animante e da gennaio nei nidi e nelle scuole d’infanzia è in corso la messa in scena di uno spettacolo teatrale “Spiazaldrila in scatola – una clownerie in scatola” realizzato dal consorzio RES con una seconda edizione che va nelle scuole dell’infanzia comunali, in programma fino a maggio. Oltre a questi abbiamo realizzato il bando nell’ambito del progetto ‘Scuole come beni comuni’ con progettazioni condivise tra scuola e famiglie, con l’adesione di ben 39 scuole e abbiamo rilanciato il progetto ‘Make in Fe’, un progetto finanziato dal Ministero delle Politiche familiari, realizzato insieme a Cidas e Laboratori Aperti, che offre la possibilità a bambini e ragazzi 8-14 di vivere esperienze educative e culturali vicine al loro territorio, nel rispetto delle condizioni di sicurezza. Tutto questo dimostra la nostra profonda attenzione al tema della socialità dei bimbi, privati dalla pandemia della loro normale condizione di vita, attenzione che abbiamo anche nei confronti di tutte le progettualità condivise e di interesse di tutte le famiglie ferraresi.

Nella foto Dorota Kusiak